ECONOMIA: IN ITALIA BOOM DELLE AUTO LOW COST

Con meno 10.000 euro ti porti a casa un’auto

In questo ultimo periodo, la ricerca di uno stile di vita più sobrio e votato al risparmio e all’eliminazione di inutili sprechi da parte degli italiani, a portato ad un progressivo aumento del successo dei prodotti low cost.
Fino a qualche anno fa non se ne sentiva parlare neanche, mentre ora, secondo alcuni sondaggi degli ultimi periodi, vi è un proprio boom in tutti i settori e servizi della vita quotidiana, dalla spesa alimentare, all’abbigliamento fino ai prodotti di elettronica di consumo. Ecco perché in queste categorie adesso è possibile inserire anche le automobili, fenomeno che è’ partito dall’Est ma che ormai si sta diffondendo anche in Italia.

I COMUNI BATTONO CASSA ANCHE CON I PEDONI

A Taranto multato il pedone che non attraversa sulle strisce

Non solo gli automobilisti tartassati da multe a raffica e balzelli da parte degli enti locali, in particolar modo dai comuni che non sanno più come riuscire a rimpinguare le proprie esangui casse, ora anche i pedoni dovranno usare la massima accortezza anche solo a muoversi sulla pubblica via se non vogliono incappare in trattamenti analoghi.

MANDURIA. COMITATO CIVICO “DECIDIAMO A QUALE PROVINCIA APPARTENERE”

Oggi mercoledì 17 ottobre alle ore 18 il Comitato consegnerà ufficialmente nel corso di una conferenza stampa presso l’aula consiliare, le firme raccolte al Commissario Prefettizio, Dr. Aldo Lombardo


Apprendiamo dalla stampa quanto accaduto avanti ieri nell’incontro tenutosi presso la Provincia di Taranto rispetto al “Fronte compatto dei comuni ionici per dire sì alla nuova Provincia Taranto-Brindisi”

COMUNICATO STAMPA. ASSESSORE REGIONALE MICHELE PELILLO

Provincia Taranto-Brindisi: lunedì in consiglio regionale il documento promosso dall’assessore Michele Pelillo. L’ordine del giorno è firmato da tutti i consiglieri regionali tarantini.

No al ‘Grande Salento’. Sì all’accorpamento delle due province di Taranto e Brindisi. I consiglieri regionali tarantini scendono in campo a difesa dell’ipotesi della nuova circoscrizione provinciale che unisca i due territori di Taranto e Brindisi e si oppongono alla costituzione di un’unica macro-provincia che metta insieme Taranto, Brindisi e Lecce. La proposta bipartisan e’ contenuta in un ordine del giorno presentato al consiglio regionale pugliese. Il documento, promosso dall’assessore regionale al bilancio Michele Pelillo, e’ stato sottoscritto anche dai consiglieri tarantini Alfredo Cervellera, Patrizio Mazza, Donato Pentassuglia, Michele Mazzarano, Francesco Laddomada, Gianfranco Chiarelli, Arnaldo Sala, Pietro Lospinuso, oltre che dal consigliere Giovanni Epifani (il suo comune, Ostuni, sarebbe favorevole all’annessione a Taranto).

COLPI D’ARMA DA FUOCO CONTRO L’AUTOVELOX

Forlì, 24 gennaio 2012 – COLPI d’arma da fuoco contro l’autovelox a Durazzanino, lungo la Ravegnana. Ad esploderli ignoti tra le 23.30 e la mezzanotte di domenica sera. Questo almeno raccontano un paio di residenti di Durazzanino, la cui abitazione si trova a pochi metri dal velox. Sull’episodio c’è poi una nota del sindaco Roberto Balzani.

SAVA. LUNEDI’ 15 OTTOBRE ORE 17.00. AUTO DEI VIGILI URBANI NASCOSTA E CON L’AUTOVELOX

L’art. 142, comma 6 bis, del Codice della Strada, modificato con decreto legge n. 117 del 03/08/2007, convertito dalla legge n. 160 del 02/10/2007, prevede che “le postazioni di controllo sulla rete stradale per il rilevamento della velocità devono essere preventivamente segnalate e ben visibili, ricorrendo all’impiego di cartelli o di dispositivi di segnalazione luminosi”. In realtà molti sono i casi in cui non viene data piena attuazione a queste norme; a volte, capita anche di vedere pattuglie nascoste di polizia municipale dotate di autovelox (vedi la foto riportata sopra).

LETTERA. STRADE ALLAGATE. A VIV@VOCE AFFINCHE’ IL SINDACO RISPONDA …

CARO DIRETTORE!
VOLEVO PORGERTI UNA DOMANDA. QUALCUNO HA MAI PENSATO DI FARE UNA LETTERA APERTA RIVOLTA AL SINDACO PER QUANTO RIGUARDA LE STRADE COMPLETAMENTE ALLAGATE NEI PRESSI DELLA SCUOLA ELEMENTARE “F. BONSEGNA”?
IO HO LA MIA BIMBA CHE FA LE ELEMENTARI E LO SCORSO VENERDì CHE DILUVIAVA CI SIAMO INZUPPATE LE SCARPE D’ACQUA!!! MAI VISTA UNA COSA DEL GENERE. PRATICAMENTE I MARCIAPIEDI SONO INVALICABILI ALTRIMENTI L’ACQUA SUPERA L’ALTEZZA DELLE CAVIGLIE!!!
SI POTREBBE FARE QUALCOSA PER PORRE “UFFICIALMENTE” IL PROBLEMA ALLA NUOVA AMMINISTRAZIONE COMUNALE???

LAVORO. L’AUSTRALIA OFFRE LAVORO AI GIOVANI DAI 18 AI 30 ANNI

Ci sono tre programmi: il Working Holiday Visa, il Permanent Visa e, per gli over 31, lo Skill Select

Colpa della crisi, della conseguente disoccupazione galoppante che ha raggiunto livelli da record tra i più giovani e dell’incapacità dei nostri governanti di rilanciare politiche per l’occupazione, che riprende l’emigrazione verso paesi che oggi consentono di reperire il lavoro desiderato nel più breve tempo possibile perché immuni o quasi dalla crisi.

LA SVIZZERA MOBILITA L’ESERCITO E LA POLIZIA AI SUOI CONFINI

Sembra che la neutrale Svizzera sappia di già cosa succederà nei prossimi mesi in Europa

In un articolo comparso domenica scorsa sul “Schweizer Zeitung”, il governo Svizzero ha mobilitato l’esercito e i Reservisti che dovranno prendere parte al delle manovre militari nella quale prenderanno parte anche i diversi corpi di Polizia disclocati nei diversi Cantoni della Confederazione.

LE AMFETAMINE CAUSANO DANNI IRREVERSIBILI AL CUORE

Non è una novità che le amftemine, potessero causare danni gravissimi a chi le consuma, ma soprattutto i giovani di oggi, quelli che cercano lo sballo del “sabato sera” rischiano di pagare caro il prezzo della ricerca di un divertimento oltre ogni limite

Una ricerca pubblicata recentemente sulla rivista Focus in Germania ha confermato, infatti, che anche i più giovani rischiano di subire gravissimi danni al cuore se assumono amftemanine che negli utlimi anni hanno subito delle variazioni nella loro composizione chimica tali da renderle più potenti ma anche ancora più pericolose. Addirittura sono stati segnalati casi di appena ventenni che stanno aspettando un cuore nuovo a causa delle pesanti lesioni subite.

COMUNICATO STAMPA. PROVINCIA DI TARANTO. “SI A TARANTO-BRINDISI, NO AL GRANDE SALENTO”

I comuni ionici si schierano, pronta una bozza di delibera. Riunione con i sindaci

Fronte compatto dei comuni ionici per dire sì alla nuova Provincia Taranto-Brindisi e no all’ipotesi della super provincia Grande Salento, magari con Lecce capoluogo. La presa di posizione è stata messa nero su bianco e perfezionata questa mattina durante un incontro tenutosi a Palazzo del governo, alla presenza del presidente della Provincia di Taranto Gianni Florido, dell’assessore regionale al Bilancio Michele Pelillo, dei consiglieri regionali Alfredo Cervellera e Donato Pentassuglia. Alla riunione hanno preso parte anche numerosi sindaci e consiglieri provinciali.

COMUNICATO STAMPA. UILA: IL 18 OTTOBRE SCIOPERO NAZIONALE PER SOLLECITARE IL RINNOVO CONTRATTUALE

I lavoratori del settore agroalimentare incrociano le braccia

Il muro contro muro con le organizzazioni datoriali sfocerà infatti nello sciopero generale del prossimo giovedì 18 ottobre, giornata di mobilitazione nazionale in cui i lavoratori agricoli si fermeranno per 8 ore. L’obiettivo dichiarato dalle segreterie nazionali di Uila-Uil, Fai Cisl e Flai Cgil è sbloccare i rinnovi contrattuali del settore. Una vertenza che interessa quasi un milione di lavoratori – consorzi di bonifica, associazioni degli allevatori, impiegati agricoli, operai agricoli, della cooperazione e dei forestali – che attendono da quasi un anno la definizione del nuovo quadro contrattuale.

TEST SUL “BIKE SHARING”: SIAMO AGLI ULTIMI POSTI

Due su quattro sistemi di noleggio si trovano in coda alla classifica. Lecce non compare neanche nella graduatoria

Il bike sharing (traducibile come “condivisione della bicicletta“, talvolta indicato come servizio di biciclette pubbliche) è uno degli strumenti di mobilità sostenibile a disposizione delle amministrazioni pubbliche che intendono aumentare l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici (autobus, tram e metropolitane), integrandoli tra loro (trasporto intermodale) e mediante l’utilizzo di biciclette condivise per i viaggi di prossimità dove il mezzo pubblico non arriva o non può arrivare.

EMERGENZA. UN AIUTO PER NATALINO URBANO …

“Chiunque fa un bene ad uomo non lo fa soltanto all’uomo che lo riceve, ma lo fa all’umanità intera”. Gandhi

Natalino Urbano, tutto lo conosciamo bene in paese, è su di una carrozzella con seri problemi e al momento è degente in un Ospedale nella provincia di Brindisi da oltre tre mesi. Oggi necessita urgentemente di una abitazione al piano terra nel nostro paese. Chiede in affitto una casa modesta, anche se è composta di una sola stanza con servizi a parte.

AUTOVELOX SAVA-SAN MARZANO: CONSEGNATO L’ESPOSTO/DENUNCIA AL MAGISTRATO

Consegnato a mano il voluminoso dossier e firmato l’Esposto/Denuncia su questo autovelox, allegate le diverse fotografie dei luoghi, le svariate e innumerevoli “anomalie” della sua collocazione

Allegate le diverse copie delle contravvenzioni ricevute: credo che su questo oggetto il nostro giornale ha presentato al meglio agli occhi della Procura della Repubblica di Taranto questo “autovelox a trappola” in cui sono state diverse centinaia, e forse è meglio dire migliaia, le contravvenzioni che hanno ricevuto gli automobilisti su questo tratto di strada, strada provinciale e al di fuori del centro abitato.

BOTTE E FUGA. STUDENTE UNIVERSITARIO SAVESE PICCHIATO E RAPINATO

Un 21enne di Sava sarebbe stato avvicinato da due individui, nei pressi di via Trinchese. L’avrebbero costretto a salire in auto e dirigersi in periferia. Poi depredarlo di qualche centinaio di euro e di un telefono cellulare

LECCE – L’abbordaggio, qualche parola grossa, poi le botte e la fuga. Con qualche centinaio di euro e un telefonino. Paura a Lecce, per una singolare rapina che ha visto protagonista, suo malgrado, uno studente universitario di 21 anni originario di Sava, in provincia di Taranto.
Giuseppe Bianchini, nella tarda serata di oggi, si trovava fra via Trinchese e via Achille Costa (nei pressi delle poste centrali di piazza Libertini), nei pressi del porticato nel quale sorge il negozio d’abbigliamento “Zara”, quando sarebbe stato avvicinato da altri due giovani, con intenzioni bellicose.

TASSA SUI RIFIUTI ABROGATA. AVVISO DI ACCERTAMENTO TARSU ANNULLATO DAL GIUDICE TRIBUTARIO

Alcuni giudici tributari si stanno orientando a ritenere totalmente abrogata l’odiosa tassa sui rifiuti urbani perché la normativa di proroga si ferma al 2009, per cui non essendoci una specifica legge che disciplini la Tarsu dal 2010 in poi la stessa non deve più ritenersi applicabile

L’interessante sentenza della CTP di Grosseto – Sez. Quarta – (scritta a mano) del 22/12/2011 fa proprio quest’orientamento, annullando in tal senso un avviso di accertamento per TARSU 2010.

440 MILA ALCOLISTI SUL LAVORO

Un fenomeno che sta diventando un allarme nazionale. L’alcool costa ai datori di lavoro 1 miliardo di euro ogni anno

L’alcolismo è una vera e propria piaga sociale sulla quale è stata calata quasi permanentemente una coltre di nebbia che non consente di far conoscerne le reali proporzioni. Le ragioni stanno probabilmente nel fatto che a differenza delle droghe e dei farmaci è non solo concesso il libero commercio, ma quasi incentivato dalla possibilità concessa alle aziende produttrici, anche quelle di superalcolici, di continuare a pubblicizzare la vendita illimitata dei loro prodotti.

A CASA SEMPRE IL SALVAVITA

La Cassazione conferma la condanna per omicidio colposo della vittima rimasta folgorata nei confronti del proprietario dell’immobile che non l’aveva installato

Quello che tutti conosciamo come “salvavita” ossia l’interruttore differenziale che non é altro che un dispositivo di sicurezza in grado di interrompere il flusso elettrico di energia in un circuito elettrico di un impianto elettrico sia in caso di guasto verso terra (ossia di dispersione elettrica) o folgorazione fase-terra fornendo dunque protezione anche verso macroshock elettrico sia diretto che indiretto sulle persone a rischio é al centro di un’importante sentenza della Corte di Cassazione che di fatto, per Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti” ne certifica l’assoluta indispensabilità anche in termini di conseguenze penali per i proprietari d’immobili.

FRAGOLE CONGELATE DALLA CINA. 11.000 INTOSSICATI NELLA SOLA GERMANIA

Una delle più grandi intossicazioni di massa della storia, quella che in questi giorni ha colpito la Repubblica Federale di Germania. La causa andrebbe ricercata in una partita di fragole congelate provenienti dalla Cina che avrebbero causato diarrea e vomito a 11.000 bambini

È vero che ancora non è stato ancora provato il nesso, ma il Ministero federale dei consumatori ha messo la lente d’ingrandimento su un carico di fragole congelate provenienti dalla Cina, ed i risultati delle analisi sono attesi per questa settimana.
Le fragole in questione avrebbero fatto un viaggio lunghissimo: sono state raccolte e congelate in Cina orientale e poi caricate su una nave porta-container per un viaggio durato circa un mese attraverso gli oceani fino a quando sono arrivati nel porto di Amburgo, da dove sono stati trasportati su dei camion sino all’ex Germania Est, ove sono state commercializzate.