Manduria. CERIMONIA DI RICONOSCIMENTO PER GIOVANI TALENTI AL LICEO DE SANCTIS GALILEI

Premi letterari offerti dalla Casa Editrice Zanichelli

In occasione dell’apertura del Liceo “De Sanctis Galilei” per la presentazione del piano dell’offerta formativa, nell’ambito delle attività di open days orientative, destinate agli studenti del terzo anno della scuola secondaria di I grado, ha avuto luogo domenica 16 gennaio la Cerimonia di premiazione della settima edizione del Concorso Narrativo per Ragazzi “Trasformiamo il nostro mondo – Il mio Discorso al mondo”, a cui sono stati invitati a partecipare tutti gli studenti interessati con le loro famiglie, unitamente ai docenti che, nell’a.s. 2020/2021 hanno seguito i discenti nel percorso formativo proposto.

Sorta in collaborazione con la Casa Editrice Zanichelli di Bari, che nella persona del dott. Donato Valenzano, finanzia l’iniziativa formativa sin dalla sua nascita, il certamen letterario del Liceo manduriano sposa la volontà di accrescere la sensibilità alla cultura e contribuire, in sinergia con le istituzioni scolastiche del territorio, all’avvicinamento dei ragazzi al mondo della lettura e della scrittura, promuovendone la partecipazione diretta e attiva, nonché offrendo loro una possibilità di espressione autentica, attraverso il libero sfogo alla voce della ricchezza interiore che ciascuno porta dentro di sé, nel rispetto delle contingenti e molteplici realtà socio-culturali.

Il tema proposto in questa annualità ha volto, in particolare, la riflessione in chiave personale su una frase di A. Einstein, la cui interpretazione ha sollevato note di ispirazione alla situazione attuale: “La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. E’ nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera se stesso senza essere superato. E’ nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono solo lievi brezze”.

Alla presenza del dirigente scolastico, prof.ssa Maria Maddalena Di Maglie, della commissione giudicatrice della scuola, dei docenti e degli alunni degli istituti partecipanti, a salire sul più alto gradino del podio dei giovani scrittori in erba è stato Gabriele Dimaggio, ex allievo dell’I.C. “Michele Greco” di Manduria, che si è distinto per l’acuta e motivata analisi svolta sul concetto positivo di crisi, attraverso il ricorso a vivaci paragoni e brillanti considerazioni personali.

Al secondo posto, ricevendo un meritato premio ex aequo, si sono classificati i saggi di Francesco Bruto, studente proveniente dall’I.C. “F. Prudenzano” di Manduria, e di Giorgia Passiatore, che ha partecipato con l’I.C. “Don Bosco” di Manduria; mentre la terza posizione è stata occupata a buon diritto dal testo epistolare di Alessia Turso, in rappresentanza della scuola “Papa Giovanni XXIII” di Sava.

Altri importanti premi sono stati conferiti per il parallelo concorso Istagram “Il mio discorso al mondo”, che ha incoronato vincitrice con 417 voti on line, Virginia Campanella, ex studentessa dell’IC “Manzoni” di Lizzano, seguita dal buon riscontro del pubblico dei social da Lucrezia Antonucci dell’IC “Bonsegna-Toniolo” di Sava-Fragagnano, da Andrea Sammarco dell’IC “Prudenzano” di Manduria e da Claudia Pezzarossa dell’IC “Don Bosco” di Manduria.

Non è mancato, in ultimo, il conferimento di alcune menzioni d’onore, attribuite agli scritti prevenuti alla gara, particolarmente meritevoli per la sensibilità del loro contenuto stilistico e artistico: Andrisano Ludovica, per la qualità dello sviluppo narrativo; Gallo Valeria Maria per l’acuta e personale visione del mondo; Giada Pagliara per la scrittura attenta e analitica sui problemi del mondo; Giorgia Cotugno per il messaggio di cambiamento; Ilenia Massafra per la sensibilità dei sentimenti espressi; Noemi Libardi per la fiducia nella scienza; Carla Andrea Pichierri per il messaggio di speranza trasmesso; Raffaela Quaranta per l’acuta analisi delle problematiche contemporanee; Simone Fais per la fantasia di immagini e dialoghi proposta; Sorrento Giulia per la creatività testuale; Giorgia Stranieri per l’attenzione alle problematiche sociale.

Numerosi studenti, che hanno preso parte al concorso, attualmente frequentano con profitto gli indirizzi classico, scientifico, linguistico e scienze umane del “De Sanctis Galilei”, che si impegnerà ad alimentare sempre più la fiamma ardente del loro talento artistico-letterario.

Gli elaborati sono stati premiati con prodotti di carattere librario e culturale, offerti dalla Casa Editrice Zanichelli; a tutti gli studenti partecipanti sono stati consegnati gli attestati di merito.

 

Lascia un commento