CRISPIANO. Michele Placido e il Quartetto D’Archi dell’Orchestra della Magna Grecia domenica 15 settembre alla Masseria Quis ut Deus

Una seconda grande anteprima della rassegna targata Green Academy: e da lunedì 16 aperte le iscrizioni per i corsi di musica e recitazione 

Il grande Michele Placido incanterà il pubblico della Masseria Quis ut Deus con il Quartetto D’Archi dell’Orchestra della Magna Grecia. Sarà un evento eccezionale, in programma domenica 15 settembre alle ore 20, nella splendida masseria di Crispiano. Dopo il grande successo dell’evento con Sergio Rubini, arriva una seconda anteprima che anticipa la speciale rassegna che proseguirà nella masseria Quis ut Deus.

Nell’evento organizzato da Green Academy il noto regista e attore di fama internazionale sarà protagonista di uno spettacolo tra declamazione e musica. Interverrà nel corso della serata la giornalista Nicla Pastore.

BIOGRAFIA MICHELE PLACIDO

Michele Placido è un attore, regista e sceneggiatore italiano.  Nato ad Ascoli Satriano, comune pugliese, è conosciuto in tutto il mondo per il ruolo del commissario di Polizia Corrado Cattani, interpretato nelle prime quattro stagioni della celebre serie televisiva La piovra.

Ha vinto l’Orso d’argento per il miglior attore al Festival di Berlino per Ernesto di Salvatore Samperi e 4 David di Donatello.

Tra i suoi lavori: nel 1974 entrò nel mondo del cinema, interpretando accanto a Ugo Tognazzi e Ornella Muti Romanzo popolare di Mario Monicelli e accanto a Laura Antonelli Mio Dio, come sono caduta in basso! di Luigi Comencini, cui seguirono Marcia trionfale (1976) di Marco Bellocchio, Un uomo in ginocchio (1979) di Damiano Damiani e Tre fratelli (1981) di Francesco Rosi;  Mery per sempre, di Marco Risi. Ha interpretato invece Giovanni Falcone (1993) di Giuseppe Ferrara, Lamerica di Gianni Amelio, Padre e figlio di Pasquale Pozzessere (1994), La lupa (1996) di Gabriele Lavia, Un uomo perbene di Maurizio Zaccaro e Liberate i pesci di Cristina Comencini (1999). Tra le sue ultime prove d’attore, L’odore del sangue (2004) di Mario Martone, Arrivederci amore, ciaodi Michele Soavi, Le rose del deserto di Mario Monicelli, La sconosciuta di Giuseppe Tornatore e Il caimano di Nanni Moretti (2006), Piano, solo di Riccardo Milani, 2061 – Un anno eccezionale di Carlo Vanzina e SoloMetro di Marco Cucurnia (2007), Il sangue dei vinti di Soavi (2008), Baarìa di Tornatore (2009), Genitori & figli – Agitare bene prima dell’uso (2010) e Manuale d’amore 3 (2011), entrambi di Giovanni Veronesi.

Nel 1990 presenta al Festival di Cannes la sua prima opera come regista, Pummarò, sul problema dello sfruttamento lavorativo degli extracomunitari. Seguono Le amiche del cuore (1992), Un eroe borghese (1995), Del perduto amore (1998), Un viaggio chiamato amore(2002), Ovunque sei (2004), Romanzo criminale (2005), storia della banda della Magliana tratta dall’omonimo romanzo di Giancarlo De Cataldo , Il grande sogno (2009), Vallanzasca – Gli angeli del male (2010), Il cecchino (2012), La scelta (2015) e 7 minuti (2016). Nel 2017 dirige i primi due episodi di Suburra – La serie, prima produzione italiana di Netflix.

Nel 2008 riceve il Premio Città dei Cavalieri di Malta. Nel 2009 ha ricevuto il Premio Federico Fellini 8 1/2 per l’eccellenza artistica al Bif&st di Bari e il “Premio Culturale MuMi” per la sezione “Cultura della Solidarietà” per la regia de “I Fatti di Fontamara” spettacolo in favore delle zone colpite dal sisma dell’Aquila e nel 2011 il Premio per i 40 anni di carriera dal Foggia Film Festival. A maggio 2018 riceve il “Premio Note da Oscar” dal “Festival Alessandro Cicognini” per la sezione “miglior regista”.

Nel 2018 ha diretto il video ufficiale della canzone Non mi avete fatto niente di Ermal Meta e Fabrizio Moro ed ha ottenuto la cittadinanza onoraria del comune di Rionero in Vulture, comune di origine del padre.

LIVE EVO

Il progetto artistico rientra in “Live Evo – Extra Virgin Art”.

Che cosa è Live Evo? Una comunità che attraverso il lento succedersi delle stagioni vuole costruire una nuova sensibilità agricola, frutto di passione e amore per l’ulivo: simbolo di abbondanza, di gloria e di pace ha consacrato il capo dei grandi della terra. Siamo aperti verso chi attraverso lo sviluppo di strategie artistico culturali possa armonizzare identità, tradizione e progresso. Il mediterraneo è patria dell’ulivo e ogni sua azione in difesa è anche salvaguardia dei valori universali della civiltà.

 

GREEN ACADEMY – APERTE LE ISCRIZIONI

Lunedì 16 settembre, intanto, riaprono le iscrizioni alla Green Academy per i corsi di musica e recitazione.

Con l’esperienza pluriennale di due artisti come Martino De Cesare e Tony Semeraro, che per anni si sono occupati di musica, cinema e teatro, avendo all’attivo diverse produzioni e vantando collaborazioni nazionali ed internazionali, con l’ausilio del terzo socio fondatore Giovanni Mosca per il Management e la collaborazione di valenti insegnanti, nasce la “Green Academy Music & Art”. (Associazione culturale no-profit). La mission è offrire agli allievi una moderna cultura artistica e musicale ricalcante il modello americano della scuola multidisciplinare, al fine di permettere loro l’accesso al poliedrico mondo dello spettacolo e dell’intrattenimento, favorendo l’inserimento sociale e contribuendo alla valorizzazione delle risorse umane e ambientali del territorio. L’esigenza di formare i giovani guardando alla multidisciplinarietà, l’interazione fra le arti e la necessità di sviluppare cultura e mercato, ha spinto i fondatori a dar vita a questo progetto.

 

Biglietto di ingresso: 20 euro.

Prevendite disponibili: Bar palma d’oro Taranto, via di Palma; Bar Aurora, Massafra; Green Academy; Masseria Quis ut Deus

 

La Masseria Quis Ut Deus si trova a Crispiano lungo la S. P. 49 al km 10,750.

Per informazioni sono a disposizione i numeri di telefono 099 811 01 16 – 099 400 45 14 – 3286515236. 

 

www.greenacademymusicart.it

www.masseriaquisutdeus.com

 

Lascia un commento