MANDURIA. Il Gruppo-teatrale Pro Loco di Leonardo Moscogiuri “Pijiamula a risa!” presenta “Jù aggià scì addò lù Papa” di Denny Arrichiello

Venerdì 26 Aprile alle ore 20.30 si riapre il sipario! Varcati nuovamente i confini locali con la presentazione del loro nuovo lavoro in terra brindisina: una commedia in tre atti, in vernacolo manduriano

Tre atti piacevolissimi e “futuristici” che proiettano lo spettatore in un clima di puro divertimento con battute impostate ad hoc, che rendono la commedia brillante, semplice da seguire e ricca di colpi di scena, con un’importante morale al termine.

Non mancheranno certo divertenti fraintendimenti a contornare la già contorta storia, tutto ciò grazie al potere del nostro vernacolo ed alla capacità di coinvolgimento di tutto il gruppo della compagnia teatrale della Pro Loco di Manduria.

Questi gli attori ed i personaggi rappresentati: Leonardo Moscogiuri (Pio Boncristiano, impresario di pompe funebri), Rosetta Carruggio (Assunta, la moglie), Roberta Brunetti (Maria, figlia), Matteo Urso (Giuseppe, figlio), Ileana Greco (Palmina, la figlia più piccola), Pio Dinoi (Ferdinando, fratello squattrinato di Pio), Salvatore Solifrano (Vittorio, segretario portajella di Pio), Enza Massari (Dolores, cameriera spagnola), Michele Erario (don Alfonso, prete), Pasquale Erario (Dobberman, killer), Gregorio Baldari (Pittbbull, killer), Anna Maiorano (Lampa Lampa, la boss), Silvia Mandurino (maresciallo Caiazzo). Suggeritrici: Silvia Mandurino ed Anna Maiorano. Organizzazione generale: Leonardo Moscogiuri, coadiuvato dai collaboratori: Martina Marasco, Raffaella Pezzarossa, Bibiana Sammarco, Laura Massari, Giovanni Malorgio, Stella Gioia, Alessandra Loiacono, Flavia Brunetti, Maria Laura Loiacono, Cosimo Gennari.

Presenterà la serata Simona Daversa, speaker e conduttrice tv.

Non resta quindi che fissare la data: venerdì 26 Aprile p.v., per incontrarci tutti presso il teatro della Chiesa di San Barsanofio ad Oria (BR) in via Luigi Cadorna e prepararci ad un sacco di risate!

Ingresso libero.

 

Lascia un commento