Balneazione, mare ok in provincia di Taranto

Lo ricorda l’assessore regionale allo Sviluppo Economico Mino Borraccino

“I risultati della classificazione delle acque di balneazione delle località costiere pugliesi, compresi quelli della provincia di Taranto, per la stagione balneare 2019, elaborati sulla base delle valutazioni riferite al quadriennio 2015-2018, trasmessi alla Regione da ARPA Puglia, hanno certificato lo stato di qualità eccellente”.

“Questi dati dimostrano – prosegue Borracino– che la provincia di Taranto, spesso, giustamente, al centro dell’attenzione mediatica per questioni che riguardano l’inquinamento provocato dall’area industriale, ha una risorsa straordinaria proprio nelle sue bellezze naturalistiche, ambientali e delle sue spiagge. Ciò rappresenta un elemento straordinario che può essere speso in un settore come quello turistico che per la Puglia è oramai strategico”.

Diversi Comuni della provincia di Taranto hanno ricevuto il riconoscimento della Bandiera Blu ed altri concorreranno nei prossimi mesi.

“L’eccellenza della qualità delle acque per la balneazione, che si registra in tutte le spiagge ioniche – aggiunge l’assessore regionale – deve farci comprendere ancor di più quanto sia importante preservare l’ambiente e progettare un futuro sostenibile.

Di fondamentale importanza per una sviluppo in tale direzione sono le infrastrutture idriche, fognarie e di depurazione delle acque reflue urbane, previste nelle località costiere, che l’AIP (l’Autorità Idrica Pugliese), su indicazione dell’Acquedotto Pugliese, sta potenziando in diversi comuni. Il nuovo Piano delle coste potrà certamente dare anche un grande contributo, affinché il fantastico patrimonio naturalistico della provincia ionica sia valorizzato al meglio”.

FONTE

laringhiera.net

Lascia un commento