Rinnovo del Consiglio provinciale. “LA MIA LETTURA DEI RISULTATI”

Da Domenico Gigante, Consigliere candidato, ruceviamo e volentieri pubblichiamo

Caro Direttore, Cari Concittadini, Cari Lettori, a seguito dei risultati delle elezioni provinciali dello scorso 3 Febbraio, chiedo di intervenire col fine di dare una mia lettura dei risultati.

Anzitutto voglio ringraziare il partito Fratelli d’Italia per avermi scelto come candidato per le elezioni provinciali, e ringrazio l’Amministrazione Comunale di Sava, che in maniera compatta, ha sposato la mia candidatura, oltre agli amici dei Paesi limitrofi, che onesti sin dall’inizio mi hanno sostenuto.

É stato, per me, motivo di grande soddisfazione essere tra gli uomini che il Presidente Gugliotti ha scelto di candidare nelle sue due liste. Andando all’esito, sono risultato il secondo dei non eletti, con uno scarto di circa 400 punti dall’ultimo degli eletti: praticamente un soffio.

Pertanto, credo che parlare di flop sia un’esagerazione. Senza annoiarvi con inutili tecnicismi, penso invece che la motivazione di questo risultato sia da rintracciare in una legge elettorale “infame”, che da un lato toglie il diritto di voto ai cittadini, lasciando un potere assoluto alle segrete stanze di partito, e dove dall’altro lato il voto di un consigliere non vale 1, ma ha un valore ponderato; intendo dire che chi come me ha ricevuto il sostegno di più di 20 consiglieri, è stato superato da candidati che hanno ottenuto il voto di 5/6 consiglieri, ma con una valore ponderato elevato.

Certo rimane l’amaro in bocca perché nessuno potrà rappresentare le esigenze di questa parte di territorio in provincia, ma rimane una bella esperienza che non mi abbatte, anzi mi fortifica e mi da la determinazione per nuovi obiettivi. Nel ringraziare ancora una volta tutti coloro che in me hanno creduto, torno al mio impegno di Consigliere comunale, di cui sono orgoglioso.

Domenico Gigante

 

 

 

 

 

Lascia un commento