TARANTO. Giallo Mare Minimal Teatro, “Cappuccetto e la Nonna”

Attenti al lupo e, non di meno, alla nonna. Per “favole&TAmburi”, la rassegna di teatro ragazzi del Crest, domenica 4 febbraio, alle ore 18 al TaTÀ

In via Deledda ai Tamburi, va in scena “Cappuccetto e la Nonna”, testo e progetto drammaturgico Vania Pucci, regia Vania Pucci e Lucio Diana, con Vania Pucci e Adriana Zamboni, scenografia e luci Lucio Diana, oggetti Adriana Zamboni, disegni e lavagna luminosa Adriana Zamboni, produzione Giallo Mare Minimal Teatro (Empoli, FI).

Durata: 55 minuti. Biglietto 6 euro. Dalle ore 17, lo staff dello Junior TaTÀ sarà ad attendere il giovane pubblico, per coinvolgerlo, gratuitamente, nell’animazione “Aspettando… gioco”. Info: 099.4725780 (int. 1) – 366.3473430.

Una dolce nonnina nella sua casetta dal tetto rosso tra il gatto e i fiori, tra pentole e gomitoli di lana, insegna alla piccola Cappuccetto come difendersi dal lupo per diventare grande, perché la nonna lo sa che il lupo ci prova sempre. È stata anche lei una piccola Cappuccetto.

La nonna organizza una scuola nel bosco per Cappuccetti, ma anche per Porcellini, Anatrini e Caprettini, insomma per tutti quelli che possono avere a che fare con il lupo. Inizia un duro allenamento a riconoscere lupi e a scacciarli per attraversare il bosco in santa pace. Il lupo si traveste, si nasconde, cambia la voce, cambia strada e cerca bambine con cappuccetti in testa.

C’è da stare molto attenti. Cappuccetto impara in fretta a difendersi e a smascherare lupi, perché la dolce nonnina conosce tutte le armi segrete, ma il lupo ha già spalancato la bocca…

La decima stagione di “favole&TAmburi” è parte di “Heroes”, progetto artistico triennale 2017/19 di Crest e associazione culturale “Tra il dire e il fare” (Ruvo di Puglia, BA) in ATS.

 

photo © Corrado Frullani

Maria D’Urso

Lascia un commento