SAVA. 50mila euro per preparare un bando di gara. Le allegre spese dell’amministrazione IAIA

Un affidamento diretto e tanti dubbi. Ma molti per davvero …

Leggiamo le carte e i numeri riportati che è meglio. Con Determina n. 610 del 7/9/2017 della Polizia Municipale Ten. Luigina Soloperto, viene dato l’incarico all’ing. Mariano Simone per la progettazione del servizio raccolta rifiuti (di fatto un aggiornamento di quello esistente) per euro 49.955,16 per il solo Comune di Sava.

Mentre invece, da notare, che l’aggiudicazione del progetto servizio di raccolta rifiuti ARO 5/TA 9 dei Comuni di Manduria, Avetrana, Fragagnano, Leporano, Lizzano, Maruggio, Pulsano, Sava e Torricella tutto formulato di sana pianta è costato  33.250,40 euro.

Tutti i dati sotto riportati sono stati ricavati dai siti istituzionali della Regione Puglia e dai Comuni dell’Aro 5/TA.

Nel mese di gennaio 2014, il consorzio dei Comuni facenti parte dell’ARO 5/TA, Manduria, Avetrana, Fragagnano, Leporano, Lizzano, Maruggio, Pulsano, Sava e Torricella, rappresentati dai rispettivi sindaci, affidavano con gara pubblica al RTP (Raggruppamento Temporaneo di Professionisti) Ingegneri Borgia, Bandello, Avantaggiato e Zullino l’incarico per la redazione di un progetto unico del Servizio di raccolta e gestione dei rifiuti solidi urbani, oltre che il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, al costo di euro 26.206,18 oltre oneri  per un totale di euro 37.436,40 con un ribasso d’asta del 30%.

Tale progetto riguarda una popolazione di 99.920 abitanti per una superficie complessiva di km. 490,20.

Questa Progettazione è molto impegnativa perché il servizio porta a porta è effettuato solo da pochi Comuni dell’ARO 5/TA, tra cui Sava e quindi gli elaborati tecnici devono essere redatti di “sana pianta”, non essendoci dati già consolidati.

Il Comune di Sava, avendo in scadenza il contratto con la IGECO nel prossimo 28 febbraio 2018, e non essendo ancora conclusa la gara dell’ARO 5/TA, decide di indire nuova gara e quindi ha necessità di dotarsi di un progetto da mettere a gara.

Non sarebbe una grande fatica, si tratta solo di prendere il progetto approvato dall’amministrazione di Aldo Maggi, e utilizzato ancora oggi dalla IGECO, e di adeguarlo alle nuove norme e magari togliendo o aggiungendo qualche via e qualche abitante, perché in cinque anni le cose da modificare sono veramente poche.

L’amministrazione IAIA nel rispetto della norma, con determinazione n. 610 del 07/09/2017, (link http://dgegovpa.it/Sava/albo/dati/20170610D.PDF) procede ad affidamento diretto senza gara, ad un professionista del luogo per l’incarico della progettazione del solo Comune di Sava, per un costo complessivo di  49.955,16 euro a seguito di un ribasso dell’1% (UNO).

Riepiloghiamo:  

Progetto ARO

Comuni: Manduria, Avetrana, Fragagnano, Leporano, Lizzano, Maruggio, Pulsano, Sava e Torricella

Popolazione: 99.920 abitanti

Superficie Km quadrati:  490,20

Affidamento progettazione: Gara pubblica aperta a tutti

Ribasso: 30% (TRENTA)

Costo per tutti e nove i Comuni:  euro 37.436,40

Costo medio per abitante: euro 0.37 (costo progettazione 37.436,40 euro diviso abitanti 99.920)

Progetto solo Comune di Sava

Comune: Sava. Popolazione: 16.682. Superficie km. quadrati: 44,05;

Affidamento progettazione: Diretto senza gara, ribasso: 1% (UNO)

Costo per il solo Comune di Sava: €. 49.955,16;

Costo medio per ogni savese: euro 2,99 (costo progettazione euro 49.955,16 diviso per gli abitanti che sono 16.682).

A voler rimarcare le differenze siamo messi così: a Sava il costo della progettazione viene a costare ad ogni  savese 2,99 euro, mente invece ad ogni cittadino dei Comuni sopra citati il costo pro capite sarà di euro 0.37.

Particolare, per nulla trascurabile, è lo svolgimento delle due gare: la prima è pubblica, e da qui si evince un ribasso del 30%. Nella seconda, quella savese, l’ affidamento della progettazione è diretto, quindi senza gara.

Ribasso? L’1%.

Rispetto del denaro pubblico? E cos’è?

Trasparenza&legalità?

E che sono questi barbarismi?

Giovanni Caforio

 

 

Lascia un commento