SAVA. Si può prendere per il culo un corpo elettorale. Ma chi ha dignità no!

Quando chi è preposto a interessarsi della vita degli altri e fa lo struzzo

Che ci siano i disagi in ogni paese e in ogni città, non facciamo di certo la scoperta dell’acqua calda. Che i casi in risalto non sono di facile soluzione è sacrosanto. Ma in comunità così piccole, come nel caso del nostro paese, un caso diventa singolare.

Comunità che non vivono la drammaticità degli sfratti, dei senza tetto, in quanto molto piccole e diciamo anche molto familiari.  Ma quando scoppia un caso come questo, ovvero quello di Santino Cordasco, è tutto un paese che presta attenzione alla drammaticità del caso.

Non ultimo, in questa occasione, la ricorrenza del Santo Natale in cui un pò tutti siamo portati a essere “buoni di cuore” e a guardare la vita degli altri.

Differente da quella di molti di noi. Ma in questo caso bisogna dire alcune cose, per essere precisi. Quando un primo cittadino e un assessore sono investiti dalla drammaticità del caso si mettono immediatamente a monte.

Certo, non hanno la bacchetta magica ma almeno mostrano la loro volontà per cercare di risolvere l’emergenza. E allora cosa vediamo in questa tentata risoluzione del caso Cordasco? Che in prima istanza il sindaco pro tempore IAIA si è prodigato.

Ha portato Cordasco nella frazione messapica di Uggiano Montefusco e il titolare di questa masseria ha tentennato con un “mò vediamo. La casa va sistemata” eccetera eccetera. Da qui Cordasco, che fesso certamente non è, ha cominciato a capire che era solo uno zuccherino.

Ma non era certamente quello di cui lui avesse bisogno sull’immediato. Per poi finire ai giorni nostri.

Addirittura un savese, dicasi “buono di cuore”, gli aveva offerto un abitazione in una contrada savese. E questa notizia aveva rallegrato il nostro Cordasco e reso felice anche il nostro giornale per la risoluzione del problema. Ma chè.

Altra presa per il culo. Sparito il potenziale benefattore, con un dubbio atroce: mandato da “qualcuno” per calmare l’animo di Cordasco? Ma si possono prendere per il culo i bisognosi che sono quasi attaccati alla canna del gas? Pare di sì in questo paese.

Certo, si può prendere per il culo un intero corpo elettorale. E magari anche riuscirci.

Ma la dignità di un uomo no. Quella vale più di ogni altra presa per il culo!

Seguiremo il caso Cordasco fino alla fine …

Giovanni Caforio

 

Lascia un commento