COMUNICATO STAMPA. Sel: “Buche stradali. Senza volontà politica, il problema non si risolve”

“Abbiamo proposto che il Comune di Sava adotti un regolamento sulla manutenzione stradale analogo a quello che altri Comuni”

Anche il nostro Comune, come gli altri della provincia, è alle prese con l’annoso problema dei risarcimenti per cause intentate da cittadini che lamentano danni subiti dalle loro autovetture per le pessime condizioni del manto stradale. Parliamo di cifre importanti, soldi tolti alla collettività, con spese legali che potrebbero essere risparmiate con semplici accorgimenti. Lo abbiamo scritto nel nostro programma elettorale e lo confermiamo: se ci fosse la volontà politica il problema sarebbe risolvibile o almeno limitabile. Vediamo come.

Abbiamo proposto che il Comune di Sava adotti un regolamento sulla manutenzione stradale analogo a quello che altri Comuni, in altre parti d’Italia, hanno approvato per tutelare l’ente da lavori “mal fatti”: regole certe e sanzioni per chi non esegue bene il proprio dovere tutelerebbero gli interessi dei savesi. Il Comune potrebbe, del resto, stipulare accordi con giovani geometri savesi che, a rotazione, dovrebbero controllare l’effettivo svolgimento dei lavori (molte volte ci troviamo nella situazione paradossale per cui, mentre il manto stradale viene rifatto per opere di urbanizzazione primaria e ripristino delle reti il traffico continua a scorrere,causando logicamente danni e malfunzionamenti!): un’occasione per tutelare gli interessi dei savesi e offrire opportunità lavorative e di crescita a giovani professionisti.

Ma già ora, così come previsto dal Codice della Strada,è fondamentale che il Comando di Polizia Municipale e l’Ufficio Tecnico del Comune vigilino sulla sicurezza stradale e i lavori realizzati.

Cambiare si può: basta volerlo. La lotta agli sprechi dovrebbe essere in cima agli intenti di ogni amministrazione pubblica, evitando che di questa situazione si avvantaggino i furbi e i “soliti noti”.

Sava, 1 ottobre 2013

il Circolo “Cosimo Mancini” di Sinistra Ecologia e Libertà

Lascia un commento