Monthly Archives: giugno 2012

COMUNICATO PATTO PER SAVA. IL SINDACO, LA FOGNA PUBBLICA E IL VIGILE URBANO DENUNCIATO PER TRUFFA AGGRAVATA E DANNI ALLO STATO

Avanti ieri il sindaco Dario IAIA è stato a Bari per discutere della questione depuratore. Il Sindaco ha ribadito all’assessore Amati, l’assoluta necessità del nostro paese di risolvere la questione fogna. L’iter di realizzazione non subirà intoppi.

FEDERICO ALDROVANDI. BELLISSIME FOTO ESTRATTE DAL NOSTRO ARCHIVO. A FEDERICO, PER LA VITA CHE GLI HANNO NEGATO DI VIVERE …

Dall’intervista fatta ieri a Patrizia Moretti, sotto riportata e madre di Federico Aldrovandi, il nostro giornale dal suo archivio ha estratto delle foto bellissime di Federico, le quali mi furono mandate nel lontano 2009 dalla signora Patrizia … sono bellissime.

PATRIZIA MORETTI: “NON ACCETTO LE SUE SCUSE. SONO 7 ANNI CHE INSULTA. CHIEDE PERDONO PERCHE’ STAVOLTA E’ STATO SMASCHERATO”

La madre di Federico Aldrovandi, il ragazzo massacrato di botte da 4 poliziotti il 25 settembre 2005. Condannati il 21 giugno 2012, definitivamente a 3 anni e 6 mesi di reclusione, per “eccesso colposo in omicidio colposo”

«Chiede scusa con sette anni di ritardo e lo fa solo perché stavolta lo abbiamo stanato e di lui si occuperà una commissione disciplinare ma sono sette anni che insulta Federico». Non si commuove Patrizia Moretti di fronte ai dispacci di agenzia che registrano le scuse di Paolo Forlani, uno dei quattro agenti condannati in via definitiva per l’omicidio colposo di suo figlio diciottenne. Forlani era tornato ai clamori delle cronache per alcuni commenti su facebook in cui, continuando a dichiararsi innocenti, provava a rimettere sotto processo lo stile di vita del ragazzo incappato nel violentissimo controllo di polizia del 25 settembre 2005 ma, soprattutto, insultava Patrizia Moretti, «faccia da culo» e «comunista di merda» assieme a chiunque non abbia creduto alle versioni ufficiali della questura di Ferrara smentite in tre processi e in un’inchiesta ad hoc.

MARUGGIO. CALDO INFERNALE NELLE AULE SCOLASTICHE ESPOSTE AL SOLE

Una lettera dei genitori degli alunni

Nella scuola materna di Maruggio bimbi e insegnanti costretti a frequentare con un caldo insopportabile. Quando arriverà un pò di refrigerio in quei locali? Quando l’amministrazione interverrà?

Viv@voce. Incontro con Remo De Santis, presidente della Juventus Club di Sava

A 24 ANNI DALLA SUA MORTE. CELESTINO PESARE. UNA STORIA DA RACCONTARE

Un personaggio “politico” che ha vissuto per quasi 50 anni nel nostro paese. A ventanni della sua morte, il nostro giornale lo ricorda in questo modo

QUANDO PIAZZA SAN GIOVANNI ERA ANIMATA DA QUESTO SIMPATICISSIMO SAVESE

Celestino Pesare: anarchico savese è stato e sarà sempre per chi lo vuole ricordare e chi riesce a ricordarlo ancora una persona “singolarissima”, coerente con le sue scelte, oltre con le sue idee, fino a farne una scelta di vita permanente. Moltissimi di noi savesi lo ricordano per tanti e tantissimi aspetti e modi svariati: lo notavamo spesso e volentieri in Piazza San Giovanni nella la sua vecchia “Fiat 600”.

LA TRASPARENZA AMMINISTRATIVA NEL NOSTRO COMUNE

Che fine hanno fatto le promesse di una Amministrazione pubblica al servizio del cittadino, di un Ente locale più vicino ai bisogni di chi vive nel territorio? E, soprattutto, a che punto  è la realizzazione del sito informatico del Comune più accessibile a tutti e  basato sulle nuove tecnologie? A queste domande è necessario dare delle risposte analizzando il tema della  ‘Trasparenza e dell’Informazione”.

Ma cos’è la Trasparenza? alcuni  dicono sia la conoscenza diffusa dell’amministrazione, della sua organizzazione, del suo funzionamento, della sua azione,  altri la intendono come strumento di controllo democratico del cittadino, singolo o associato sull’esercizio del potere (politico e amministrativo).

IL MILAN A MANDURIA DAL 9 AL 13 LUGLIO PER IL PRIMO CAMP ESTIVO

Quest’anno, per la prima volta, in uno degli stadi più importanti della Puglia, al DIMITRI di Manduria si svolgerà il MILAN JUNIOR CAMP. La giornata e’ molto intensa e le proposte sono tantissime.
Saranno proposti due allenamenti giornalieri. L’obiettivo di ogni allenamento è far crescere le persone come individui e mettere tutti i partecipanti nelle condizioni di arricchirsi profondamente.

ILVA Taranto. ECCO LE PROVE! COMUNICATO STAMPA E NUOVO VIDEO SHOCK

Oggi, 26 giugno 2012, alle ore 10,30, mi sono recato presso gli uffici della Questura di Taranto, sezione DIGOS, per depositare un esposto per la Procura di Taranto concernente alcuni episodi, da me documentati, che si sono verificati, a più riprese, a ridosso della rada di Mar Grande, esattamente di fronte agli sbocchi delle acque di raffreddamento dei canali 1 e 2 dell’ILVA di Taranto.

1992 – La memoria del recente passato/3

Come eravamo. I nostri anni. Dal 1990 al 2011

Il 1992 è l’anno della Scimmia nello zodiaco cinese, i nati in quest’anno sono grandi accomodatori, abili negoziatori e integerrimi. I nomi scelti sono emblematici:
GIOVANNI – origine ebraica, significato “ Dio ha avuto misericordia”
PAOLO – origine latina, significato “discreto, docile, mansueto”
MICHELANGELO – origine ebraica, significato “ chi è potente come Dio?”
Il 1992 è un anno durissimo, un vero pugno allo stomaco e si apre con un evento funesto: viene abbattuto in Bosnia un elicottero delle Nazioni Unite, impegnato in operazioni di monitoraggio nelle zone di guerra. Le vittime sono cinque osservatori dell’ ONU, quattro dei quali italiani. Saranno però le vicende politico-giudiziarie a alcuni cruenti attentati mafiosi a caratterizzare il 1992, anno cruciale per la crisi dell’assetto politico e la trasformazione che porterà alla Seconda Repubblica. A Gennaio si conclude il Maxi processo di Palermo che vede 360 condannati su 474 imputati. Le condanne ammontano a 2665 anni di carcere; vengono comminati 19 ergastoli ai principali Killer e boss mafiosi tra cui esponenti della portata di Totò Riina e Bernardo Provenzano.

CARO DIRETTORE, QUESTA E’ SAVA OGGI!

Ma usciremo, una volta per tutte, fuori da questo pantano?

Appena tornata da una lunga passeggiata con mio figlio, ho la gola secca e nelle narici l’odore acre e fastidioso della spazzatura che pervade le nostre strade … Tutti e dico tutti i cassonetti vengono sistematicamente lasciati aperti e la spazzatura viene buttata ovunque e a qualunque ora del giorno e visto il caldo, lascio immaginare che freschezza!

Sava. La compagnia teatrale savese, “LI CAPU FRESCA”, si presenta ai lettori del nostro giornale: Maria Rosaria SPINELLI, Tony ROSSETTI, Giulia ROSSETTI, Daniele SCARDINO, Mimma MANCARELLA, Francesco PICHIERRI, Marco SIRSI, Mimino SILENO e Valentina ABBONDANZA

1° LUGLIO. ORE 18.30: INAUGURAZIONE DELLA NUOVA VINICOLA SAVESE

Quanti interverranno avranno modo di degustare i pregiati vini della Vinicola, secchi e dolci, tra cui le nuove annate del Novantino, del Vermiglio, del Bucaneve e del Vittoria.
Ad impreziosire l’ abbinamento ai vini della Cantina ci saranno i prodotti del Caseificio Santa Croce e i presidi Slow Food del Capocollo di Martina Franca e del Biscotto Cegliese, grazie alla presenza del Salumificio Santoro e del Forno a Legna Allegrini.

IL COMITATO CITTADINO DI SALUTE PUBBLICA INCONTRA IL SINDACO IAIA

Il 22 Giugno 2012 alle ore 20.30 nella sala Consiliare del Comune di Sava si è svolto l’incontro fra Comitato Cittadino Salute Pubblica e la nuova Giunta comunale, presieduta dal Sindaco avv. Dario Iaia.
Erano presenti: il vicesindaco Fabio Pichierri, gli assessori Pasquale Galasso, Maurizio Pichierri e il Consigliere Giuseppe Massarelli. L’incontro si è rivelato al quanto positivo.

LA DIFFERENZA TRA IL SINDACO DI PARMA ED IL SINDACO DI SAVA

Il caso del Vigile urbano savese denunciato dalla Gdf per Truffa e Danni allo Stato.

Ora spetta alla nuova amministrazione decidere cosa fare o non fare, se rispettare il patto con i cittadini e dare un segnale forte di discontinuità con il passato o rimanere in attesa degli eventi futuri

A distanza di quasi 2 mesi dai ballottaggi, nulla è cambiato  tra chi c’era prima e chi c’è adesso; purtroppo, la nuova amministrazione sta dando i primi segnali di lontananza tra quello detto in campagna elettorale, sull’etica e la morale, e quello messo in pratica in questi giorni. Ci riferiamo alla solita vicenda del Vigile Urbano che ha truffato l’Inps intascandosi 80 mila euro. Il paragone con il Sindaco di Parma nasce spontaneo, su segnalazione di una cittadina al sito web della Gazzetta di Parma e diffusasi rapidamente in rete, veniva fatto notare che il neo assessore ai lavori pubblici di Parma noto architetto e docente universitario stimato ed apprezzato, aveva alle spalle un fallimento aziendale, nonché alcune irregolarità sulla ristrutturazione di un’abitazione risalente a circa 20 anni fa,  il sindaco senza perdere tempo gli ha chiesto di farsi da parte,  revocandogli l’incarico per semplici  motivi di etica, morale, coerenza, opportunità,  protezione dell’immagine  della città e della Pubblica Amministrazione ecc.

Non ce ne voglia il vigile urbano, ma i cittadini chiedono un segnale forte a questa amministrazione, un cambio di rotta reale.

Torre Ovo-Zona Balneare del Comune di Torricella. OCCUPAZIONE IMPROPRIA DI MARCIAPIEDE

Lettera al Signor Sindaco del Comune di Torricella e al Comando di Polizia Municipale del Comune di Torricella

RICHIESTA DI INTERVENTO SANZIONATORIO PER REITERATE VIOLAZIONI AL CODICE DELLA STRADA

A meno che, l’Amministrazione Comunale non abbia deciso per una “variazione d’uso,” la “Pista Ciclabile” e il marciapiede del lungomare ad essa adiacente, si sta trasformando in un circuito di motorette e moto di grossa cilindrata che impunemente circolano e sostano nel suo interno mettendo in serio pericolo l’incolumità dei villeggianti )ed in particolar modo dei bambini) che per attraversare la strada devono obbligatoriamente accedervi.

Pista Ciclabile lungomare e Marciapiede adiacente

Lettera al Signor Sindaco del Comune di Torricella e al Comando di Polizia Municipale del Comune di Torricella

RICHIESTA DI INTERVENTO SANZIONATORIO PER REITERATE VIOLAZIONI AL CODICE DELLA STRADA

A meno che, l’Amministrazione Comunale non abbia deciso per una “variazione d’uso,” la “Pista Ciclabile” e il marciapiede del lungomare ad essa adiacente, si sta trasformando in un circuito di motorette e moto di grossa cilindrata che impunemente circolano e sostano nel suo interno mettendo in serio pericolo l’incolumità dei villeggianti )ed in particolar modo dei bambini) che per attraversare la strada devono obbligatoriamente accedervi.

UN PENSIERO, UN’IDEA, UN PROGETTO, UN SOGNO: uno Juventus Club a Sava

COMUNICATO STAMPA. Nasce un nuovo club calcistico nel nostro paese

Un’idea nata da un gruppo di amici che hanno in comune la passione per la Signora del calcio. Adesso bisognava dare un nome a questo progetto, quale miglior dedica da fare ad uno Juventus Club, un’unica risposta: ALESSANDRO DEL PIERO.

Aveva compiuto i suoi primi 100 anni lo scorso 5 aprile. Oggi è morto Nazzareno Rossetti

Il nostro giornale lo vuole ricordare così, questo nostro simpaticissimo savese, con questo scritto che il nostro poeta savese, Antonio Spada, ci ha dato per lui

NAZZARENO ROSSETTI (LUMAFOCU)

Qualcuno ha detto che  “il più grande successo della vita è la sopravvivenza”, non aveva tutti i torti. Nazzareno è sopravvissuto a due guerre mondiali. La prima era un neonato, la seconda è fattu lu soldato. E’ sopravvissutu puru alla dittatura. Da quelli che lo hanno conosciuto si è elevato un coro: è stato un galantuomo sino all’ultimo respiro. Caro Nazzareno io ripetu sempri: no ti ticimu a presto piccè simu nu picca vigliacchi, ma ti ticimu arrivederci e grazie per l’esempiu che hai dato sino all’ultimo quando sei stato fra noi. Di solutu li lumafochi si stutunu subitu, Nazzareno di lumafocu è duratu cent’anni.

ANTONIO SPADA

 

Segnalazioni situazioni di degrado ambientale, igienico sanitario, urbanistico e pericolo per la pubblica e privata incolumità

Lettera inviata al Signor Sindaco del Comune di Sava, all’ Assessore all’Ecologia del Comune di Sava, all’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Sava

Pur dando merito a codesta amministrazione da poco insediata del lavoro sin qui svolto, mi corre l’obbligo di segnalare alcune situazioni pregresse ed altre venutesi a creare recentemente, che possono generare grave e imminente pericolo alla salute e incolumità pubblica.