GROTTAGLIE. L’assessore Maurizio Stefani: “Ambiente ed igiene urbana: bene la raccolta differenziata, presto nuovi servizi”

Grottaglie si candida al ministero ad un progetto da 1,2 milioni di euro. Articolo Uno Grottaglie incontra l’assessore comunale Maurizio Stefani

Articolo Uno Grottaglie ha incontrato l’assessore comunale all’ambiente e all’igiene urbana Maurizio Stefani. Si tratta del secondo appuntamento che la segreteria ha promosso con un rappresentante della giunta D’Alò, dopo quello avuto con l’assessore all’urbanistica Giovanni Blasi. Il confronto con gli iscritti, che si è svolto nella sezione di piazza Vittorio Veneto, è stato utile per fare il punto sui temi riguardanti la raccolta differenziata, la pulizia meccanizzata delle strade e l’igiene urbana.

Il segretario cittadino di Articolo Uno Franco Galiandro, dopo aver ringraziato l’assessore per aver raccolto l’invito, ha chiesto a Stefani di rappresentare lo stato dell’arte in riferimento al settore: “Accanto al risultato importante della raccolta differenziata porta a porta, infatti – la percentuale di rifiuti differenziati a Grottaglie viaggia ormai stabilmente intorno al 75 % -, non mancano senz’altro alcune criticità e alcuni aspetti da migliorare”.

Su questo, Stefani ha risposto analizzando le difficoltà evidenziate ed illustrando gli interventi e le soluzioni che l’amministrazione comunale sta mettendo in campo, annunciando inoltre la candidatura del Comune ad un nuovo progetto per il miglioramento del servizio.

L’assessore Maurizio Stefani ha fatto un excursus iniziando dal passato. Dopo una prima esperienza di raccolta differenziata porta a porta nel centro storico e nella zona 167, nel 2019, con il bando per l’assegnazione e l’esternalizzazione del servizio, il Comune ha avviato la raccolta porta a porta integrale in tutto il territorio urbano e nelle contrade, gestita dalla ditta Teorema.

“La raccolta procede con buoni risultati – ha dichiarato l’assessore Stefani -. Stiamo attuando una strategia di confronto con gli operatori e la stessa ditta, attraverso numerosi incontri, per garantire appieno ciò che è previsto nel capitolato d’appalto ed ottimizzare i servizi.

Puntiamo inoltre al miglioramento di alcuni servizi collaterali, previsti dal capitolato e che oggi scontano però qualche ritardo, ma altri interventi non previsti dal capitolato e subentrati con la pandemia sono stati puntualmente eseguiti: per esempio, la raccolta dei rifiuti Covid (rifiuti speciali), oppure la sanificazione delle scuole. La pandemia ha inciso sulla realizzazione dei servizi aggiuntivi, poiché il numero degli operatori e le risorse disponibili sono rimasti invariati; ciononostante, abbiamo affrontato l’emergenza”.

Le famiglie di Grottaglie – è emerso dall’incontro in base alle informazioni rese dall’assessore – differenziano i rifiuti in maniera abbastanza corretta. Gli operatori sono chiamati spesso a controllare il contenuto dei mastelli, per verificare alcuni casi in cui i rifiuti non sono conferiti regolarmente o sono conferiti indistintamente tra gli indifferenziati. Tra le note positive, c’è la pulizia dell’area mercatale.

“Ogni giovedì, dopo il mercato settimanale – ha dichiarato Stefani -, stiamo attuando finalmente una migliore raccolta dei rifiuti e pulizia delle strade interessate, grazie anche alla collaborazione dei commercianti ambulanti, in modo da lasciare la zona in una condizione decorosa”. Per le due piazze coperte, “prosegue e si ottimizza la sanificazione degli ambienti”.

Nelle scuole, si stanno attuando interventi di pulizia straordinaria (per esempio nell’area del campus Savarra) e si sensibilizza alla raccolta differenziata, attuata dagli alunni, dai docenti e dal personale scolastico. Per la pulizia meccanizzata prevista dalle ore 4 alle ore 12, a cadenza quindicinale – in cui è richiesto di non parcheggiare l’auto per permettere le operazioni dei mezzi – “stiamo studiando una suddivisione delle aree in sottozone, con fasce orarie ridotte, per venire incontro alle esigenze dei cittadini e delle attività commerciali”.

L’assessore Maurizio Stefani ha annunciato infine alcune novità. Va avanti il progetto di una nuova seconda isola ecologica, da situare ai margini del quartiere ex 167. La giunta comunale ha inoltre approvato il progetto per la candidatura al “miglioramento e meccanizzazione della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani” effettuato con il sistema porta a porta.

Se il progetto otterrà il finanziamento, l’iniziativa rappresenterà il primo passo verso un sistema di raccolta con “tariffa puntuale” (Tarip) dei rifiuti. Il progetto prevede un finanziamento di 1 milione 213mila 130,09 euro, fondi Pnrr dal Ministero della Transizione Ecologica. Nell’intervento, sono previsti mastelli da 40 litri con tag “Rfid”, la Radio Frequency Identification, una tecnologia che permette di identificare i rifiuti conferiti tramite un sistema in radiofrequenza; contenitori “intelligenti” da 240 litri; contenitori stradali “intelligenti”; un sistema ad anello per la misurazione del “troppo pieno” nei cestini gettacarte; una pesa a ponte con collegamento web; una centrale operativa con telecamere; una bilancia informatizzata per la pesatura dei rifiuti in ingresso al centro comunale; un distributore automatico delle buste per la raccolta differenziata; un drone per il controllo del territorio.

L’attività di censimento delle utenze e la distribuzione delle attrezzature sarà digitalizzata. Ci saranno un sistema di tracciamento dei rifiuti, un monitoraggio informatico dei mezzi, un’app interattiva dedicata alle utenze e strumentazione informatica per la gestione del servizio. Se il progetto sarà finanziato ed attuato, “la gestione integrata dei servizi con l’uso di tecnologie informatizzate consentirà di monitorare gli accessi al centro comunale dei rifiuti, determinarne eventuali premialità, registrare le pesate prima della partenza per gli impianti e, utilizzando una piattaforma di controllo unica, assieme a fototrappole, telecamere di ultima generazione e droni, sarà possibile contrastare il fenomeno degli abbandoni”.

In conclusione, Articolo Uno Grottaglie – nel ringraziare nuovamente l’assessore Stefani per la disponibilità e rimarcando la necessità di una sempre maggior condivisione e partecipazione sui temi amministrativi e di una puntuale comunicazione delle attività – ha ribadito all’assessore la disponibilità a collaborare al lavoro e ai progetti in cantiere, non ultima la redazione del nuovo bando per la raccolta dei rifiuti e l’igiene urbana.

 

Lascia un commento