Due esperti di Sharing Economy a Taranto per ReVES2

Nella prossima settimana si avvia a conclusione, con due distinti wokrshop presso la Biblioteca “Marco Motolese”, in via Lisippo al Quartiere Tamburi, il corso di formazione per i “Volontari Etici e Solidali” che, con ingresso libero e gratuito, per rafforzare il legame tra il Terzo settore e gli stakeholder del territorio, è orientato alla più ampia partecipazione

Si tratta della prima iniziativa del Progetto ReVES 2 (Rete per il Volontariato Etico e Solidale 2), finanziato dalla Fondazione con il Sud nell’ambito del “Bando Reti di volontariato 2013”, che vede operare in rete il volontariato, e non solo, per proporre, per la prima volta nella città di Taranto, un approccio pratico alla “Economia condivisa” (sharing Economy).

Lunedì prossimo, 27 giugno, alle ore 16.30 concluderà il suo intervento a ReVES2 Andrea Gelao, consulente nella ideazione e nella realizzazione di strategie e strumenti per la responsabilità sociale; nel capoluogo jonico coordinerà il percorso partecipativo di ReVES2 per la mappatura dei beni comuni della città di Taranto, anche con riferimento allo strumento www.mappi-na.it, teso alla definizione del documento partecipato che individui i beni comuni e gli strumenti collaborativi da implementare per cambiare il volto della città.

Giovedì 2 luglio sarà la volta di Christian Iaione: coordinatore di LabGov – LABoratorio per la GOVernance dei beni comuni presso la LUISS Guido Carli, è stato il direttore scientifico del progetto la “Città come bene comune” realizzato per il Comune di Bologna.

Iaione è stato uno degli estensori del “Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e rigenerazione dei beni comuni urbani”, il primo esempio di atto normativo che applica direttamente il principio di sussidiarietà circolare presente nell’art. 118 u.c. della Costituzione e riconosce l’economia collaborativa.

A Taranto illustrerà il percorso di Labgov, i progetti, i risultati conseguiti, e supporterà il percorso di progettazione partecipata di ReVES2 volto alla definizione del documento della città, e farà il punto sul lavoro svolto fino a quel momento.

Il Progetto ReVES2, è promosso dall’Associazione culturale Marco Motolese, capofila, e vede operare in partenariato AIDO Taranto, APMAR Puglia, AIC cefalee per la prevenzione e terapia del dolore, Associazione Culturale “Solirunners”, Gruppo Protezione Civile Taranto, Movimento Shalom, Associazione “Sherwood”, Associazione “Fattoria Amici Dante Torraco”, AGE Associazione Genitori Onlus di Taranto, nonché i Laboratori Urbani dei comuni limitrofi e l’ITIS “A. Pacinotti” di Taranto. Info su facebook: Percorsi di sharing economy  – mail progettoreves@libero.it e cell. 3495035488

Addetto stampa REVES2

Marco Amatimaggio

Lascia un commento