SAVA. Asilo comunale. Atto vandalico

Nella notte grande ”divertimento” di balordi all’interno del plesso comunale con gli estintori spruzzati dapertutto. Bonificata immediatamente tutta l’area interessata

E ci risiamo. Il parco pubblico è sempre alla portata di idioti e imbecilli che non sanno come passare il loro tempo, o le loro notti, e bersagliano strutture pubbliche di vitale importanza per la nostra comunità.  Quello che è successo nella passata notte, nell’asilo comunale e a pochssime decine di metri dalla Stazione dei Carabinieri,  deve mettere sul chi va là questa amministrazione comunale: urge un controllo di video sorveglianza nelle scuole pubbliche, dei parchi comunali (prepariamoci a quello che può succedere appena Piazza Risorgimento verrà resitituita ai savesi, ndr).

Questo sistema di video sorveglianza è installato in moltissimi paesi limitrofi e non vediamo il perchè non debba essere fatto anche nel nostro Comune. Senza scordare che la Scuola materna di Corso Italia è stata bersaglio, in questo ultimo anno, di ben 5 incursioni di balordi che, con le loro azioni vandaliche, hanno distrutto tutto quello che potevano distruggere. A Sava tutto è vulnerabile. Cimitero (entra chi vuole a qualsiasi orario) tristemente famoso: lo scorso anno ci fu il furto di una fontana di ghisa. Ancora famoso il nostro Cimitero in quanto, negli anni passati, in una notte portarono via tutte le porte e le finestre in alluminio delle gentilizie e dei plessi comunali.

L’unico impianto di video sorveglianza, pare attivo, è quello che riguarda la nostra Casa comunale. Ma anche lì, se si passa sotto i portici, si vede una telecamera penzoloni … ma funziona?

Giovanni Caforio

Lascia un commento