SOCIETA’ PRESS: “SONO CONVINTO CHE QUESTA NUOVA GENERAZIONE DI POLITICI, CON LE FACCE DA BRAVI RAGAZZI, E’ PEGGIO DI QUELLA PRECEDENTE”

A proposito della manifestazione sulla legalità, da facebook, riceviamo e volentieri pubblichiamo

 

Caro Direttore, ho visto le sue foto del corteo sulla legalità e sono rimasto al quanto offeso dalla strumentalizzazione politica che se ne è fatta di questa vicenda. Pur condividendo la solidarietà umana e cristiana per certi fatti e per certe persone coinvolte, non posso stare in silenzio e vedere che per l’ennesima volta dei burocrati gettano nel fango il nome di questo bel paese, facendolo passare come l’ultimo avamposto della mafia e screditando l’operato delle forze dell’ordine che a Sava fanno un ottimo lavoro.

E’ semplicemente vergognoso che vengano coinvolti gruppi di scolaresche per fare numero, dando un messaggio negativo della legalità; non è con finti cortei che si costruisce il senso di legalità ma entrando nelle scuole e cercando di educare i propri figli al senso civico ed al rispetto della legge. Mi domando cosa c’entra Sava, quando i fatti accaduti sono successi a Lizzano, perché non l’hanno fatta lì la manifestazione. Sono nato e vissuto in questo paese e posso dire con certezza che c’è molta brava gente. Perché vengono messe in evidenza sempre e comunque gli aspetti negativi e mai quelli positivi?

Perché una faccenda che attiene alla sfera personale di un privato cittadino deve mettere sotto la lente d’ingrandimento l’intera popolazione? Con questa manifestazione non abbiamo fatto altro che screditare l’immagine di Sava ai paesi circostanti. Come possiamo attrarre investitori nel nostro paese se qualche burocrate si mette a fare queste sceneggiate alla napoletana maniera (senza offesa per i napoletani), quale biglietto da visita dobbiamo presentare ai nostri clienti che vengono per degustare il buon vino, godersi il mare e la villeggiatura?

Sono arrivato alla conclusione che questa nuova generazione di politici, con le facce da bravi ragazzi, sono come le precedenti se non peggio; almeno prima, si aveva l’accortezza di lavare i panni sporchi in casa propria e verificare i fatti nella loro autenticità, ora,invece, non si fa altro che cogliere l’occasione per strumentalizzare e costruire l’immagine di persone di successo che pensano agli altri quando invece è solo una finzione dettata dall’arrivismo e dalla sete di potere.

Sono sempre dell’idea che chi è causa dei suoi mali pianga se stesso e non riversi le proprie lacrime sulle persone perbene. 
Grazie

Società Press

Lascia un commento