Juniores Nazionali: 6^giornata. Taranto – Grottaglie 3-0

Una vittoria bella e meritata

La Juniores Nazionale del Taranto sconfigge 3-0 il Grottaglie conquistando il primo successo interno del campionato.

MANDURIA. Presentazione del nuovo direttivo dell’A.T. Pro Loco

Giovedì 24 ottobre 2013 alle 18.00 nella Chiesetta di Santa Croce – Largo S. Antonio a Manduria (Ta) si terrà la presentazione del nuovo direttivo dell’A.T. Pro Loco

Il rinnovamento dell’assetto organizzativo avvenuto di recente ha espresso la volontà di evoluzione del ruolo dell’associazione all’interno del contesto cittadino. La conferenza metterà in risalto gli obiettivi e i progetti di tutti i soci che intendono far diventare la Pro Loco un punto di riferimento per l’Amministrazione comunale ed un contenitore di iniziative aperte a tutti con l’intento di favorire la crescita culturale (e non solo) della città.

Sicurezza e salute. Sequestrati in Svizzera farmaci contraffatti provenienti dalla Cina

Allarme per milioni di pastiglie false per curare gli stati d’ansia

Un milione di pastiglie false sono state sequestrate in Svizzera all’interno dell’aeroporto di Zurigo. Si tratta del preparato “Xanax” adatto per gli stati di ansia. Swissmedic, l’Istituto svizzero per gli agenti terapeutici ha, infatti, comunicato che un grosso carico di medicinali contraffatti – oltre un milione di pastiglie – proveniente dalla Cina e diretto in Egitto è stato sequestrato all’aeroporto di Zurigo. Le compresse sequestrate erano falsificazioni del preparato “Xanax” della ditta Pfizer, ben quattro pallets del peso complessivo di 400 chilogrammi. Le autorità doganali hanno informato Swissmedic, che ha provveduto a bloccare la merce e a chiederne una campionatura. Dalle analisi di laboratorio è emerso che le compresse, di un tipo usualmente prescritto per le grandi ansie, non contengono alcuna traccia di principio attivo.

COMUNICATO STAMPA. Vertenza Vestas

L’on. Michele Pelillo, deputato tarantino del PD, parteciperà alla manifestazione organizzata dai lavoratori Vestas lunedì prossimo

 “Vorrei incontrare i dipendenti Vestas che rischiano il licenziamento, comprendere da vicino le loro ragioni e preoccupazioni, per poter interloquire in maniera efficace con il governo e chiedere attenzione a livello nazionale su questa vertenza”, dichiara Michele Pelillo. “Vestas Nacelles è uno dei fiori all’occhiello dell’economia ionica, un’industria ecocompatibile e ad alta tecnologia: perdere questa realtà significherebbe mortificare un territorio già gravemente compromesso dalla crisi e disperdere maestranze qualificate”, commenta il parlamentare PD.

SAVA. L’amministrazione IAIA incontra i cittadini residenti nelle vicinanze della Cantina di Sava

Dopo il crollo del capannone, con copertura in amianto, il problema più serio è la bonifica immediata

Sabato 19 ottobre. Ore 10.00. Questa mattina il sindaco e l’assessore all’ambiente hanno incontrato una delegazione di circa 70 persone residenti nel quartiere in cui nei giorni scorsi si é verificato il crollo della Cantina Sociale Sava. Il tema dell’incontro era quello relativo alla preoccupazione che i cittadini hanno per quelle che possono essere le conseguenze derivanti dalla presenza dell’amianto e dalle fibre e polveri di asbesto che, se inalate, possono arrecare gravi rischi per la salute.

Mediaset, due anni di interdizione per Berlusconi

Accolta la richiesta del pg alla Corte d’Appello di Milano in relazione al processo Mediaset

Due anni di interdizione dai pubblici uffici. I giudici della terza sezione della Corte d’Appello hanno accolto la richiesta del procuratore generale Laura Bertolè Viale nei confronti di Silvio Berlusconi, già condannato nel processo Mediaset, in via definitiva, a quattro anni di carcere per frode fiscale.

Sava. Auto di primi cittadini in divieto di sosta, sul parcheggio riservato ai diversamente abili. Due pesi due misure o due pesi con la stessa misura?

Chi critica oggi questo giornale, ieri lo lodava.  Quando il sindaco di allora, Aldo Maggi,  parcheggiava ovunque …

Sappiamo benissimo che, a volte, è dura fare informazione a Sava. Sappiamo benissimo che tanti ci levano il saluto quanto l’argomento è cosa che tocca loro direttamente. Ma sappiamo anche che tanti vaffa ci vengono inviati ma la cosa più strana è che, chi ci critica oggi, ieri stava sul banco di quelli che si spellavano le mani per quello che faceva questo giornale. Punti di vista. Ma credo anche che questo giornale non si è mai sottratto a nulla specie oggi che i mezzi di comunicazione ci danno la possibilità della notizia nell’ immediato e, di rimando, anche le diverse opinioni. Tutte rispettabilissime ma credo che quando qualcuno parla di “accanimento” da parte di Viv@voce dovrebbe rivedere quello che ieri diceva a proposito delle infrazioni del Codice della strada che faceva l’ex sindaco Aldo Maggi.

SAVA. Gli alunni assistono e diventano attori della vinificazione presso la Vinicola Pichierri

Venerdì 18 ottobre 2013. Primo Circolo didattico “Bonsegna –Toniolo”. Progetto “CIR- Sapori e saperi della nostra terra”

Tanti visi giovanissimi, tante mamme al loro seguito e pochi papà. Tutti hanno seguito le fasi della vinificazione che va dal taglio dell’uva dal ceppo fino alla fuori uscita del mosto. Le maestre Tonia Monticelli e Simona Caforio hanno coordinato tutte le operazioni che hanno portato alla conclusione di questa giornata, o meglio di questo pomeriggio, dedicato esclusivamente al nostro più importante prodotto vitivinicolo.

MANDURIA. COMUNICATO STAMPA DI “Manduria migliore”. QUANTO E’ STATO FATTO?

L’Amministrazione comunale si è ormai insediata da qualche tempo e noi di Manduria Migliore, avendo sinora seguito le dinamiche politiche ed amministrative sin qui espresse con la dovuta attenzione e senza pregiudizi, riteniamo giunto il momento di fare una piccola analisi seppur, ovviamente, provvisoria di quanto la nuova Amministrazione cittadina abbia fatto per la nostra Città

Nell’ambito del Settore Lavori Pubblici e Ambiente, un argomento che seguiamo ormai da anni e che ci ha visti sin dall’inizio in prima linea è quello relativo alla prossima realizzazione del depuratore consortile con scarico in mare nelle acque di Specchiarica. Partecipammo in piena estate, subito dopo l’insediamento della nuova Giunta, ad un incontro multilaterale tra Amministrazione, Comitato Noscaricoamare e Regione Puglia (rappresentata in tale occasione dal Presidente della Commissione Ambiente Donato Pentassuglia). In tale sede il Sindaco promise che nei primi giorni di settembre la nuova amministrazione avrebbe comunicato alla Regione la propria scelta ufficiale tra le varie proposte per ovviare allo scarico in mare dei reflui. A tutt’oggi non ci risulta che tale scelta sia stata effettuata né certamente comunicata. Il Sindaco inoltre, si era espresso per una forte opposizione allo scarico in mare anche direttamente con i cittadini durante un convegno tenutosi a Torre Colimena (anche lì noi eravamo presenti). Su questa vicenda il nostro parere non può che essere fortemente negativo poiché si riduce ancor di più il già lieve spiraglio di speranza che la popolazione manduriana aveva di evitare questo ulteriore scempio.

SPREAD THE MUSIC (AGAINST THE SPREAD) seconda edizione al Lab. Urbano Mediterraneo di Sava (TA)

L’Arci Calypso ritorna, per il secondo anno, con la rassegna internazionale di musica di qualità, direttamente dall’Europa: SPREAD THE MUSIC (AGAINST THE SPREAD)

Perché l’Europa non è solo Spread e Pigs, ma si costruisce attraverso  la conoscenza e l’unione di culture, storie e musiche e culture diverse. Una rassegna musicale che promuove la musica “against the spread”, un’occasione di contaminazione culturale e musicale, ricca di suoni ed atmosfere che ci condurranno in un viaggio sensoriale attraverso luoghi lontani…per sentirsi cittadini d’Europa……e non solo pedine dell’alta finanza! L’evento si svolgerà presso il Lab. Urbano Mediterraneo di Sava (TA)

MANDURIA. GAL Terre del Primitivo. Bando di finanziamento MISURA 311—AZIONE 5 Energia da impianti fotovoltaici e minieolici Energia da biomasse (HC) – Energia da biogas

“Lunedì 21 Ottobre 2013, alle ore 17.00, presso la nuova sede del GAL Terre del Primitivo (sita in Via Ludovico Omodei n. 28 – nei pressi ex convento delle Servite – a Manduria) si svolgerà una tavola rotonda per gli imprenditori agricoli singoli o associati finalizzata all’ottenimento di finanziamenti sulle energie rinnovabili

E’ importante partecipare, considerando da un lato che si tratta delle ultime risorse per l’agricoltura di questa programmazione e dall’altro che questo sarà un argomento prioritario della prossima programmazione 2013/2020.

Nella tavola rotonda saranno illustrate le opportunità del bando di finanziamento MISURA 311—AZIONE 5:
Energia da impianti fotovoltaici e minieolici
Energia da biomasse (HC) – Energia da biogas 

Sicurezza e privacy. Per la Corte di Giustizia UE gli stati europei possono legittimamente inserire le impronte digitali nel passaporto

Ma non è possibile la schedatura e una database dei dati biometrici

La Corte di Giustizia Europea con la sentenza pubblicata il 17 ottobre dalla quarta sezione nella causa C-291/12, ha ritenuto legittimo che uno Stato membro possa inserire nel passaporto le impronte digitali del titolare. Il rilevamento e la conservazione nel passaporto delle impronte digitali lede i diritti al rispetto della vita privata e alla tutela dei dati personali, ma tali procedure sono giustificate dalla necessità di impedire qualsiasi uso fraudolento dei documenti. Sulla scorta del regolamento 2252/2004, i magistrati comunitari hanno ricordato che tale norma stabilisce che i passaporti presentino un supporto di memorizzazione altamente protetto che contiene, accanto all’immagine del volto, due impronte digitali, che possono essere utilizzate al solo scopo di verificare l’autenticità del passaporto e l’identità del suo titolare.

Corte di Giustizia Ue: il consumatore europeo può citare nel suo Paese il commerciante estero nella controversia insorta per gli acquisti online

Se dal contratto può essere dimostrato che il venditore rivolge la propria attività verso lo Stato in cui risiede l’acquirente dei prodotti

 Un passo importante per la tutela dei consumatori nelle vendite transfrontaliere da parte della Corte di Giustizia dell’Unione Europea. A segnalarlo Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” dopo la pubblicazione della sentenza in data di oggi 17 ottobre nella causa 218/12. La terza sezione della corte, ha infatti stabilito il principio secondo cui un consumatore può citare in giudizio innanzi ai giudici nazionali il venditore straniero con il quale abbia concluso un contratto se si dimostra che il commerciante ha diretto le proprie attività verso lo Stato di residenza del consumatore, anche qualora il mezzo utilizzato per dirigere in tal senso le proprie attività non sia stato all’origine della conclusione del contratto. In tal senso, quindi, anche il compratore via web, può rivolgersi – a determinate condizioni – ai giudici nazionali.

Appello alla politica salentina affinché Lecce diventi zona franca urbana o a “burocrazia zero”

Dopo i primi appelli caduti nel vuoto e la trasmissione Report che ha messo al pubblico ludibrio la situazione leccese, lanciata l’idea della costituzione di un Comitato professionale per sollecitarne l’istituzione e una petizione dei cittadini leccesi

Lecce non può più attendere. I leccesi dicono basta alle false promesse, ai continui rinvii ed ai rimpalli di competenze tra amministrazione comunale e regione e viceversa. A Lecce deve essere urgentemente costituita la “zona franca urbana” e la “zona a burocrazia zero”, come ha precisato l’avvocato Maurizio Villani nell’intervista a Report andata in onda lunedì 07 ottobre 2013 su Raitre nella quale la troupe dei giornalisti della trasmissione televisiva, accompagnati in tour dall’avvocato Francesco D’Agata nella sua qualità di portavoce dello “Sportello dei Diritti”, ha potuto constatare visivamente la situazione della periferia leccese nella quale da anni viene promessa l’attuazione della normativa nazionale rilanciata dal recente “Decreto del Fare”.

Rischio Airbag Toyota richiama 900.000 auto

I modelli interessati dal richiamo sono Camry e Avalon e Venza

La Toyota ha richiamato centinaia di migliaia di auto in officina. Ciò, secondo quanto comunicato giovedì dalla casa automobilistica nipponica, è dipeso da problemi connessi al sistema dell’aria condizionata, che potrebbe innescare gli  airbag, in alcuni casi. Interessati dal richiamo sono stati un totale di 885.000 veicoli – la maggior parte dei quali negli Stati Uniti.  Nei soli USA sono state oggetto del ritiro 803.000 vetture dei modelli di serie Camry e Avalon e Venza immatricolati negli anni 2012 e 2013 sarebbero obbligati a tornare. In Europa sarebbero 1600 le vetture interessate. Nelle autovetture, come specificato ci sono stati problemi con l’aria condizionata.  La condensa dei condizionatori d’aria potrebbe fuoriuscire e causare un corto circuito nell’elettronica degli airbag.  Come risultato, gli airbag potrebbero essere disabilitati o involontariamente innescati in singoli casi.  Inoltre, il servosterzo potrebbe essere disabilitato se certe linee di dati venissero danneggiate.

Calamari? No, intestini di maiale!

Un nuovo scandalo alimentare starebbe per scoppiare?

 Dopo lo scandalo della carne di cavallo rilevato nelle lasagne industriali o che, più di recente, ha riguardato le pepite di pollo che a malapena ne contengono, il consumatore è più attento a ciò che accade nel suo piatto e il Parlamento europeo ha aperto maggiormente gli occhi sulle pratiche dell’industria alimentare. In quest’ottica, l’eurodeputata olandese Esther de Lange, incaricata della questione, ha annunciato un fatto a dir poco sbalorditivo in seguito ad una sua scoperta dopo le verifiche che ha iniziato a svolgere l’europarlamento in campo alimentare. Alcuni calamari sarebbero infatti in realtà intestini di suini, come ha rivelato in un’intervista alla stampa olandese il membro del parlamento europeo.

Sava. Metti che un Consigliere della maggioranza sistema un paio di segnali stradali in Via Pellico e in Via Gonfalonieri …

Ma questo è compito di un Consigliere della maggioranza o dell’assessore ai Lavori Pubblici?

Ci abituiamo a tutto ma credo che la “volontà” di un rappresentante istituzionale della democrazia savese sia da lodare per questo gesto. Della maggioranza fa parte, attenzione. Già.  Da oltre un mese questo segnale era piegato in modo inverosimile.

SAVA. Ladro incauto ruba in casa di un carabiniere che lo arresta

Trasferito in carcere a Taranto l’uomo è stato processato per direttissima e ristretto ai domiciliari

 Ladro incauto ruba in casa di un carabiniere che lo arrestaSAVA – Un giovane di Sava è stato arrestato perché sorpreso a rubare nella casa di un carabiniere. A sorprenderlo è stato l’appuntato dell’arma che era andato a trovare l’anziano padre. Donato Cordasco, 27 anni (nella foto), pregiudicato per reati simili, si era introdotto in casa travisato da passamontagna e armato di cacciavite e mentre rovistava all’interno di alcuni cassetti di un mobile della stanza da letto è stato bloccato dal carabiniere che con l’aiuto dei suoi colleghi della locale stazione lo ha arrestato.

IL DIRETTORE GENERALE DI REPORTER SANS FRONTIERES CHRISTOPHE DELOIRE A LECCE PER PARLARE DI LIBERTÀ DI STAMPA E DIRITTO ALL’INFORMAZIONE

Sabato 26 e domenica 27 ottobre il giornalista francese sarà ospite del TedxLecce e della rassegna XOff

Sabato 26 domenica 27 ottobre il direttore generale di Reporters sans frontieres Christophe Deloire sarà a Lecce ospite della seconda edizione del TedxLecce, manifestazione ideata e organizzata dall’associazione Diffondere Idee di Valore.

Sava. “Cantina di Sava”. Ora tocca, immediatamente, all’amministrazione IAIA l’ordinanza per la bonifica

Il sindaco IAIA firmi quanto prima l’ordinanza di bonifica di tutta l’area soggetta al crollo del capannone della “Cantina di Sava”

Finita la fase “calda” della tragedia eccoci qui a vedere il risultato di questo crollo. Risultato, come detto dai residenti della zona, che ha visto una nube bianca elevarsi verso l’alto e, di seguito, adagiarsi sulla superficie di calpestio dello stabilimento vitivinicolo. Disperdendosi anche nelle aree limitrofe.