PUBBLICATO L’AVVISO PUBBLICO DI ARTE FRANCA: MERCOLEDÌ 14 NOVEMBRE 2012 PRESENTAZIONE ALLA CITTADINANZA

Pubblicato l’avviso pubblico per la coproduzione di attività culturali a sostegno della creatività giovanile all’interno dei Laboratori Urbani Arte Franca: mercoledì 14 novembre 2012, doppio appuntamento con le associazioni del territorio

Mercoledì 14 novembre 2012, doppio appuntamento tra le associazioni di Martina Franca e i Laboratori Urbani Arte Franca, per la presentazione dell’avviso pubblico per la coproduzione di attività culturali a sostegno della creatività giovanile all’interno dei Labotatori per l’anno 2012/2013.

COMUNICATO STAMPA. TARANTO: CIRCOLO SEL “PERTINI”

Il Circolo Sinistra Ecologia e Libertà “ Pertini” di Taranto, e il Comitato Cittadino del Movimento “Puglia per Vendola”, a sostegno della candidatura del Presidente Nichi Vendola alle Primarie del Centrosinistra e per la raccolta delle firme per i Referendum sulle tematiche del diritto al lavoro e contro la precarietà “+ 18 e – 8 “, terranno una serie di iniziative in città come di seguito riportate:

PD: PROVINCIA E COMUNE DI TARANTO SULLA QUESTIONE TELEPERFORMANCE

In merito alla vicenda Teleperformance, che in questi giorni ha visto aggravarsi la situazione dei lavoratori che sono in regime di cassa integrazione dal 1 gennaio e vi rimarrano sino al 31 dicembre, il Capogruppo alla Provincia di Taranto ed al Comune di Taranto, Luciano Santoro e Gianni Azzaro, chiedono a Florido e Stefàno, di convocare il Presidente della Regione Puglia Vendola e l’Assessore regionale al Lavoro Gentile per un incontro istituzionale risolutivo al quale possano partecipare i capigruppo di maggioranza ed opposizione dei rispettivi consigli.

Artisti uniti per Taranto. Radio Cittadella su “Taranto libera” con le interviste a Marco De Bartolomeo e Domenico Desantis

LEGAMBIENTE ALLA CONFERENZA DEI SERVIZI SUL “RAPPORTO DI SICUREZZA DEL PORTO DI TARANTO”

Ieri mattina si è svolta la conferenza dei servizi indetta dall’Autorità Portuale di Taranto con oggetto il “Rapporto di sicurezza del porto di Taranto “, un adempimento previsto dalle norme sui rischi da incidenti rilevanti (la cosiddetta “Direttiva Seveso”). Legambiente è stata l’unica realtà associativa che ha presentato osservazioni nel merito, chiedendo ed ottenendo di essere audita nel corso della conferenza dei servizi

Le critiche dell’associazione verso il “Rapporto” si sono incentrate sulla rappresentazione degli elementi vulnerabili dell’area portuale e sugli scenari incidentali. Per Leo Corvace, che ha partecipato ai lavori, “i pericoli sono stati esposti in maniera generica per categoria di eventi e non in relazione a ciascuna sostanza e al pericolo specifico ad essa relativo”. Il maggior rilievo di Legambiente nei confronti del “Rapporto” ha riguardato la scelta di considerare effetti e calcoli di probabilità di incidenti inerenti soltanto le navi al largo (come ad esempio le collisioni) e non il rischio a cui navigli in transito o ormeggiati sono sottoposti in relazione a probabilità di incidenti legati all’eventuale detenzione di sostanze pericolose nei terminali portuali in gestione di ENI, ILVA e TCT.

MULTE AUTOVELOX: ILLEGITTIMA LA MULTA ELEVATA CON IL TUTOR SENZA LA PRODUZIONE DELLE FOTOGRAFIE

L’onere della prova grava sull’amministrazione durante il giudizio

Giro di vite sul tutor. La multa è illegittima senza la produzione della documentazione fotografica Lo ha confermato il Giudice di Pace di Cassino nella sentenza n. 2570 depositata il 18 gennaio 2012. Il caso riguardava una vittima del Tutor che aveva proposto ricorso avverso la sanzione ritenuta illegittima. Secondo l’automobilista la sanzione era stata elevata non a seguito di un verbale di accertamento bensì su una mera fotografia. All’udienza, poi, la Polizia Stradale rimasta contumace, non produceva la documentazione fotografica richiesta.

IGIENE. LA SCARSA IGIENE DELLE CAMERE D’ALBERGO

Alcune regole d’oro per salvaguardare la propria salute quando si è ospiti in hotel

Una recentissima inchiesta della CBC Television Canada ha rilevato dati sbalorditivi circa l’igiene delle camere d’albergo, stabilendo che non sempre un prezzo pagato più elevato, o le stelle attribuite, sono sinonimo di pulizia assoluta. E a giudicare dai risultati dell’indagine di marketing alcuni oggetti sono ancora più sporchi di altri.
Un vero e proprio team ha così misurato i livelli di pulizia in 18 grandi alberghi tra Montreal, Toronto e Vancouver. È stato anche rilevato che coliformi e batteri antibiotico-resistenti sono stati rinvenuti in oggetti con cui vengono a contatto i clienti.

BASTA CON LA CACCIA. SPIACEVOLE SORPRESA IN CITTA’

Beccaccino sparato muore in pieno centro

Ad una casta di pochi cui è consentito ancora offrirci “spettacoli” come quello che decine di cittadini leccesi hanno potuto verificare questa mattina presto, quando sul marciapiede antistante la chiesa dei Salesiani a Lecce giaceva stremato e grondante di sangue un beccaccino appena colpito dai pallini di una doppietta.

2° INCONTRO NAZIONALE “MALATTIA DI WILSON”

Roma, 24 Novembre 2012

Sabato 24 Novembre, presso la sala congressi dell’“Hotel Universo” di Roma, si terrà il secondo convegno nazionale promosso dall’Associazione Nazionale Malattia di Wilson, presieduta dal Presidente Salvatore Dilorenzo.

AUMENTO DELLE RENDITE CATASTALI. SI PREPARA IL SALASSO PER I CITTADINI

Le procedure dell’amministrazione e come difendersi. Un breve ma utile vademecum dell’avvocato Villani

La revisione degli estimi catastali, oggetto nei giorni scorsi per il comune di Lecce di polemiche tra maggioranze ed opposizione cittadina, è in realtà l’ennesima batosta annunciata per i cittadini. È un dato di fatto incontrovertibile che la revisione parziale del classamento delle unità immobiliari di proprietà privata site in microzone comunali sarà un ennesimo salasso che si prepara a danno delle tasche di chi possiede un immobile.

L’ANAS DEVE RISARCIRE I DANNI ALL’AUTOVETTURA CAUSATI DALL’AQUAPLANING PER L’ASFALTO RESO VISCIDO DALLA PIOGGIA

La presenza di foglie e terriccio sul manto stradale confermata dalla Polstrada fa scattare la responsabilità dell’ente custode della strada

Non solo per i classici danni causati dalle buche o dagli insidiosi ostacoli sulla carreggiata, ma l’ente gestore della strada è responsabile anche per quelli causati ai veicoli che slittano sull’asfalto reso viscido da fango e foglie.
Troppo spesso, rileva Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, gli enti titolari delle strade la fanno franca per i danni causati in conseguenza di molteplici condotte omissive, salvo poi essere condannati a seguito di sentenze esemplari come la recentissima decisione numero 1174/12 del tribunale di Reggio Emilia.

SCENA DEL CRIMINE: SCOPERTO NUOVO METODO PER VISUALIZZARE LE IMPRONTE DIGITALI

Tempi duri per i criminali

Un nuovo metodo per rendere più facile la lettura delle impronte digitali sulla carta, un supporto che spesso rende difficile il rilevamento delle impronte è stato sviluppato dagli scienziati della Hebrew University di Gerusalemme. E un nuovo sistema che utilizza un innovativo processo chimico per produrre un negativo dell’immagine dell’impronta digitale, piuttosto che l’immagine positiva prodotta coi metodi correnti. Creato da un team guidato dal Prof. Yossi Almog e dal Prof. Daniel Mandler dell’Istituto di Chimica presso l’Università Ebraica, il processo sviluppato è pressoché indipendente dalla composizione del sudore residuo lasciato dal dito sulla carta.

AMBIENTE: LA CASSAZIONE CONFERMA UNA MULTA DA TREMILA EURO AL SOGGETTO SORPRESO A GETTARE NELL’AMBIENTE VECCHI ELETTRODOMESTICI

I frigoriferi e le lavatrici sono considerati a tutti gli effetti rifiuti speciali e pericolosi. Sono da ritenersi più gravi le condotte commesse nelle aree a rischio in Italia, come la Campania

Strade, campagne, parchi continuano ad essere troppo spesso discariche a cielo aperto nel Nostro Paese. Vi si può trovare di tutto dai “normali” rifiuti urbani a quelli più pericolosi: gomme, amianto, residui dell’edilizia, plastiche di ogni tipo e vecchi elettrodomestici abbandonati. Tra quest’ultimi la fanno da padrone televisori a tubo catodico, frigoriferi e lavatrici.

VIOLENZA SULLE DONNE: DENUNCIATO PER MALTRATTAMENTI MARITO CHE LANCIA I PIATTI CONTRO LA MOGLIE

Lo Sportello dei  diritti contro ogni forma di violenza nelle  famiglie

Un uomo 38enne della provincia di Como, nella sera del giorno 7 novembre, in preda ai fumi dell’alcool, all’interno della propria abitazione, aveva bersagliato la propria consorte con lanci di piatti di porcellana, fermandosi solo dietro l’intervento tempestivo del figlio della coppia.

DALL’ACCESSO A NUMERO CHIUSO ALLE UNIVERSITA’ FINO ALLE LISTE D’ATTESA. IL RACKET DEI BARONI DELLA MEDICINA

Pochi medici si spartiscono la torta della sanità. Impediscono l’accesso alla professione, limitando la concorrenza, e svolgono il doppio lavoro: pubblico e privato. Il lavoro presso gli ospedali a disposizione del lavoro presso lo studio privato. Intanto le liste d’attesa ingrossano, come le loro tasche: vuoi far prima? Paga … ed in Parlamento ognuno tutela la propria lobby

Perché nessuno ha il coraggio di dire veramente come stanno le cose. Basta leggere il libro del dr Antonio Giangrande, presidente della “Associazione Contro Tutte le Mafie” www.controtuttelemafie.it, e scrittore-editore dissidente che proprio sul tema ha scritto e pubblicato “CONCORSOPOLI”. Libro facente parte della collana editoriale “L’Italia del Trucco, l’Italia che siamo” pubblicata sui propri siti web, su Amazon in E-Book e su Lulu in cartaceo. Uno tra i 40 libri scritti dallo stesso autore e pertinenti questioni che nessuno osa affrontare. Opere che i media si astengono a dare la dovuta visibilità e le rassegne culturali ad ignorare.
Per esercitare le funzioni dello Stato, anche se sono truccati, i concorsi pubblici stabiliscono già il numero chiuso per l’accesso alla funzione.

PERICOLO DI CROLLO. E SE … CROLLA DI CHI SONO LE RESPONSABILITA’ ?

Al Signor Sindaco del Comune di Sava (TA). Oggetto: fabbricato Via De Amicis angolo Via Macallé

Signor Sindaco, due cartelli di alcuni centimetri con sopra scritto “PERICOLO DI CROLLO”, ed un “Nastro plastificato di colore bianco. rosso”, posti  dal Comando di Polizia Municipale per una lunghezza di circa 10 metri in aderenza alla parte pericolante del fabbricato di cui  all’ oggetto dovrebbero garantire, in caso di un malaugurato cedimento della parte pericolante, la TUTELA DELLA  PUBBLICA E PRIVATA INCOLUMITA’.

TARANTO LIBERA – ARTISTI UNITI X TARANTO

SAVA. QUARTO APPUNTAMENTO CON LE CONFERENZE SUL TEMA “CATTEDRALI NEL DESERTO”. FONTI DI VITA O DI MORTE?

Il quarto appuntamento vede lo scrittore e giornalista Fulvio Colucci

E’ Corrado Agusto, assessore ai Servizi sociali, alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, a presentare il quarto ospite della serata, ovvero Fulvio Colucci giornalista e scrittore. Nel suo intervento di apertura alla serata Agusto sottolinea l’importanza di queste manifestazioni culturali le quali “richiamano molto la memoria storica ed è un concetto antico, rispetto all’industrializzazione del mezzogiorno”.

I PREMI OSCAR, PAUL HAGGIS E ADRIEN BRODY, SPOSANO LA BATTAGLIA AMBIENTALE DI TARANTO

Da qualche giorno, i vicoli del Borgo Antico di Taranto si sono trasformati nel set cinematografico di “Third Person” l’ultima produzione di Paul Haggis, regista e sceneggiatore già premiato con l’Oscar per i film “Crash – Contatto Fisico” e “Million Dollar Baby”

Il cast di “Third person”, che sarà distribuito in Italia da Moviemax nel 2014, è stellare: accanto a Liam Neeson (candidato all’Oscar per “Schindler’s List” di Steven Spielberg), James Franco (candidato all’Oscar con “127 ore” di Danny Boyle), Adrien Brody (premio Oscar come miglior attore per il film “Il pianista” di Roman Polański) e Kim Basinger (indimenticabile in “9 settimane e ½”), ci sono anche gli italiani Riccardo Scamarcio e Vinicio Marchioni (noto per aver vestito i panni de “Il Freddo” nella serie tv “Romanzo Criminale”).

IL COLORE … D’ORO SI PUO’ CAMBIARE!

Usando la nanotecnologia, l’oro può diventare rosso, verde o blu, senza trattamento chimico. I ricercatori hanno sviluppato un metodo per modificare il colore del metallo prezioso. Questa tecnologia consentirà di impedire la contraffazione anche di documenti  e banconote

Scienziati britannici dell’Università di Southampton sono riusciti a cambiare il colore di oro senza la copertura di nulla e senza alcun trattamento chimico, “semplicemente” attraverso le nanotecnologie. La scoperta è stata pubblicata sulla rivista Journal of Optics trattandosi di un successo sorprendente che potrebbe anche essere molto utile. La lavorazione del metallo prezioso detta groffatura cambia completamente il modo in cui il materiale nobile interagisce con la luce. Variando la forma, altezza e dimensioni dei modelli, la fresatura o levigatura fatta su scala atomica da un fascio ionico, gli scienziati sono stati in grado di produrre oro e verde o rosso per assicurare il degradamento in una vasta gamma di colori.