I SINDACI DI SAVA NEI PASSATI DECENNI. PAOLO MILIZIA: SINDACO DEI SAVESI DAL 1969 AL 1974 / 2

Un sindaco borghese senza la borghesia: Paolo Milizia

Paolo Milizia, medico, laureato in medicina e chirurgia nel 1956 è entrato nella vita politica savese nella seconda metà degli anni ’50, appena finita l’Accademia Universitaria. Iniziò i suoi primi passi politici in una lista civica nata nel lontano 1957, che aveva come leader Gregorio Miccoli.

INCONTRO CON ANTONIO D’IPPOLITO, UNO SPORTIVO, UN ATLETA “PARTICOLARISSIMO” …

ALLARME MARIJUANA: CREA DANNI CEREBRALI ALLA MEMORIA E AL CERVELLO

I ricercatori made in Australia lanciano l’allarme sulla parte della popolazione mondiale che fa uso regolare costante e massiccio di cannabis e derivati sul consumo

Secondo lo studio, infatti, lo spinello danneggerebbe il cervello, con danni alla memoria e alla capacità di apprendimento. Questo è il primo studio che dimostra come l’età in cui si inizia a consumare regolarmente cannabis rappresenta un fattore chiave nel determinare la gravità del danno cerebrale.

L’INVASIONE DELLE LATTINE

Con l’afa cresce il consumo e non esiste luogo dove non ci siano contenitori di alluminio delle bevande gettati in terra

Nei luoghi turistici le multinazionali distribuiscono migliaia e migliaia di campioni gratis per incentivarne l’acquisto, ma chi paga i costi dell’inquinamento e lo sperpero della preziosa materia prima?

ULTIMA TAPPA DEL NOSTRO BREVE VIAGGIO: CAMPOMARINO, MARINA DI MARUGGIO

Lungo la nostra litoranea / 4

La nostra ultima tappa esplorativa finisce a Campomarino, marina di Maruggio. Questa volta anzi che proseguire dalla litoranea preferiamo iniziare dalla strada interna che porta da Maruggio alla sua marina più importante, cioè Campomarino. Uscendo Maruggio, con direzione mare, un lungo viale di pini altissimi accompagna questo tratto di strada.

CALICI DI STELLE 2012 SAVA CE’

Cari amici, anche quest’anno SAVA CE’ prenderà parte al tradizionale evento estivo di CALICI DI STELLE  che si svolgerà stasera 10 Agosto

Lo stand di SAVA CE’ sarà ubicato in P.zza San Giovanni, angolo Via Dante (vicino chiesa Mater Domini). Il MENU di quest’anno è basato esclusivamente su grastronomia tipica del nostro paese e non mancherà la carne alla brace.

I SINDACI DI SAVA NEI PASSATI DECENNI. COSIMO MELE: SINDACO DEI SAVESI DAL 1974 AL 1976 / 1

Alla mia ultima domanda, rispose così: “Io vorrei che fossi ricordato come un buon professore e come un buon Sindaco”

Cosimo Mele, savese laureato in Scienze Economiche e Commerciali presso l’Università di Bari nel 1955, fin da giovanissimo si è dedicato alla politica, e per oltre un decennio, dal 1955 al 1965, ha militato con convinzione e credo politico al Partito Nazionale Monarchico di Sava, eletto molte volte nel Consiglio comunale del nostro paese, aderì alla Democrazia Cristiana dopo che il Partito Nazionale Monarchico esaurì la sua fase storica.

IL MONDO DI ANTONIO SPADA / 13

8 Marzo – Alla donna

Non sei moderna, non sei antica
rimani sempre una bella fi…gliola
Non sai cantare, non sai ballare
per te è un problema il lavorare
Per te la vita è una vigilia
sei sempre lagata alla famiglia
Sogni nel cuore la libertà
però ti negano la parità

SAVA. I VERBALI INTEGRALI DEI LAVORI ISTITUZIONALI DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 7 AGOSTO 2012

I lavori del Consiglio Comunale iniziano il 7 agosto 2012 alle ore 19.05

Il Segretario Generale esegue l’appello nominale per la verifica dei presenti. Essendo, provvisoriamente, in aula n. 16 Consiglieri su n. 17 la seduta viene dichiarata valida.

Presidente GIGANTE

Sedici presenti, un assente: la seduta è aperta. Prima di iniziare l’ordine del giorno, vorrei passare la parola al Sindaco.

TORRE OVO. LA RIDICOLA STORIA DELLA SEGNALETICA DEI BAGNI PUBBLICI. TUTTI CHIUSI!

Lettera al Sindaco del Comune di Torricella
ZONA BALNEARE DI TORRE OVO “MARINA DI TORRICELLA”. 5° CONCORSO NAZIONALE “FUTURA MISS ITALIA” RISERVATO ALLE ADOLESCENTI DI ETA’ COMPRESA DAI 6 AI 17 ANNI. OSPITE DELLA SERATA: “ORCHESTRA CASADEI”

COLPA DELLA CRISI ANCHE GLI IMMIGRATI LASCIANO L’ITALIA

Il Paese perde preziosa forza lavoro qualificata

Un altro effetto tangibile della crisi per Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti” è la riduzione dei flussi d’ingresso di stranieri in Italia e l’aumento del numero di chi lascia il Nostro Paese nel tentativo di trovare lavoro in altre mete meno colpite dalla crisi o che addirittura chiede di essere rimpatriato nelle nazioni d’origine, dove l’economia tutto sommato è in crescita e le condizioni di vita migliorano.

INTERNET: IL “MERCATO NERO” ILLEGALE DI FARMACI E STUPEFACENTI VALE 2 MILIONI DI DOLLARI AL MESE

La sostanza più venduta è la marijuana

Internet non conosce crisi, anzi. Il mercato nero illegale di farmaci, stupefacenti e praticamente ogni altro bene sulla rete ha raggiunto un volume d’affari di due milioni di dollari al mese.

SAVA. CALICI DI STELLE PUNTA SULLA QUALITA’

Anche quest’anno, Sava si prepara all’importante serata che la vedrà protagonista, nelle sue radici e nella sua storia, grazie all’ottimo vino primitivo, tipico di questa zona

Calici di Stelle riveste, senza dubbio, un ruolo di rilievo non solo per gli appassionati del buon bere, ma anche per tutti coloro che amano trascorrere serate tra l’enogastronomia di qualità e la buona musica.

TEMPERATURE IN SALITA ANCHE PER IL LAVORO NERO SOSPESA L’ATTIVITA’ IMPRENDITORIALE DI 29 AZIENDE ED ELEVATE SANZIONI AMMINISTRATIVE PER UN IMPORTO COMPLESSIVO DI EURO 290.500,00

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Direzione Territoriale del Lavoro. Servizio Ispezioni del Lavoro. TARANTO

Ennesimo blitz degli ispettori del Lavoro e del Nucleo Carabinieri del Nil della Direzione Territoriale del Lavoro di Taranto, messo in atto per contrastare il fenomeno del lavoro nero nel settore turistico-alberghiero. Con l’estate si intensificano i controlli dell’ispettorato del lavoro nelle strutture ricettive e della ristorazione, infatti, sono stati eseguiti numerosi interventi che hanno permesso di individuare n.66 lavoratori in nero , di cui un minore ed un cittadino extracomunitario, e n 79 lavoratori irregolari.

DEPOSITATE 1.300.000 FIRME PER IL REFERENDUM “ANTI-CASTA”

Unione Popolare esulta al grande risultato: “Le firme sono valide, certificate dal notaio, le consegneremo a gennaio”. Ma è già polemica per la procedura

Maria Di Prato non nasconde l’enorme soddisfazione, quando la sala stampa della Camera dei Deputati si riempie di giornalisti, il segretario del partito Unione Popolare regge in mano un cartello con una cifra che supera di poco 1.300.000, le firme raccolte in questi mesi per il referendum anti casta, dai volontari e autenticate dal notaio, sottolineando che per convocare la consulta popolare, ne sarebbero state sufficienti meno della metà. Il referendum si pone l’obiettivo di abolire l’indennità che i parlamentari prendono (di circa 3000 euro al mese) per vivere a Roma, nonostante molti di essi abbiano già la residenza nel comune.

PISTE CICLABILI E CORDOLI PERICOLOSI

I Comuni si mettano in regola e risarciscano i danni subiti dai ciclisti

Non passa giorno che sulle cronache nostrane non compaia una notizia che riporta il ferimento o ancor peggio la morte di cittadini a bordo dei propri velocipedi che pur utilizzando le piste ciclabili realizzate dagli enti locali rimangono vittima delle strade.

IL MONDO DI ANTONIO SPADA / 12

Paese mio

Paese di contadini
che scacci i migliori cittadini
La plebe fai restare
per continuare a faticare
Paese di calaprici
e di ignoranti felici
Hai per comandanti
politicanti e quattro truscianti

FICARRA e PICONE: “SE DICIAMO ANCHE COSE INTELLIGENTI SCUSATECI”

5 agosto 2012. Forum Eventi, San Pancrazio salentino (Br), APRITI CIELO

Quando si apre il cielo mentre siete sul palcoscenico cosa arriva sulla testa del pubblico venuto a vedervi?

Ficarra – “ll  nostro è un collage di situazioni quotidiane apparentemente banali che però svoltano verso direzioni imprevedibili, surreali, assurde. Crediamo di non essere i soli ad avere la sensazione che spesso la realtà è tutt’altro che normale”.

PIRI PIRI. MARINA DI MARUGGIO. UN BELLISSIMO MARE DIMENTICATO, META DI MOLTI BAGNANTI

Lungo la nostra litoranea / 3

Prosegue il nostro breve viaggio ed ecco il nostro terzo appuntamento verso la marina di Maruggio, che fa di nome Piri Piri. Lasciamo alle nostre spalle Torre ovo e, subito dopo la fine della salita, sulla nostra destra una imponente torre saracena di epoca medioevale è assemblata con un una costruzione che non ha nulla  chè a fare con l’epoca di edificazione della torre.

ILVA. LA GRANDE TRUFFA. TARANTO, IN CHE MANI SIAMO MESSI. A QUALI MAGISTRATI CREDERE?

Tutto l’ambaradan per avere i soldi dallo Stato ed i magistrati lì a fare la figura delle comparse. 336 milioni di euro stanziati dal Governo per risanare l’ambiente al posto dell’ILVA

I Riva,  proprietari dell’ILVA,  si dimettono dalla guida dell’azienda (Nicola, forse informato degli sviluppi dell’inchiesta penale, si dimette  a pochi giorni dal sequestro e dal suo arresto) e nominano un ex alto funzionario statale, l’ex prefetto di Milano, Bruno Ferrante, come garanzia di tutela istituzionale.