ECOLOGIA: IN ARRIVO L’ECO-ETICHETTA DEGLI ALIMENTI

Indicherà il costo sociale di acqua e CO2

La sensibilità e l’educazione ambientale sono sentimenti che devono essere inculcati nelle menti dei consumatori quotidianamente perché conoscere con consapevolezza quali sono le conseguenze dei nostri comportamenti giornalieri ne può determinare un progressivo innalzamento per la salvaguardia dell’ambiente che ci circonda.

NO AL COLPO DI SPUGNA. LEGAMBIENTE CHIEDE SENSO DI RESPONSABILITA’ AL GOVERNO, ALLE FORZE POLITICHE, ALLE ISTITUZIONI LOCALI

Rifiutiamo la logica del colpo di spugna che sembra profilarsi dagli ultimi interventi del governo

Riteniamo che esso si debba invece attivare per assicurare la massima rapidità e l’assoluto rigore degli interventi che devono essere messi in campo per adeguare gli impianti ILVA, rimuovendo le cause che hanno portato ai provvedimenti della magistratura, e individuare tutti gli strumenti utili a sostegno dei lavoratori.

IL GOVERNO INTERVIENE NELLA VICENDA ILVA

Il premier Monti ha mandato in missione venerdì 17 agosto a Taranto i ministri dell’Ambiente, della Giustizia e dello Sviluppo Economico per studiare le azioni da intraprendere dopo la decisione del gip Todisco di fermare la produzione degli impianti sequestrati e di rimuovere il presidente dell’azienda Ferrante dall’incarico di custode giudiziario


Il guardasigilli acquisirà gli atti del magistrato “chiudere gli impianti sarebbe un danno irreparabile” sono le parole del ministro Passera. Corrado Clini, l’altro ministro, spera che la logica e la prospettiva divergente non aprano un conflitto di competenze perché questo a parte gli effetti negativi e le complicazioni che avrebbe sulla situazione di Taranto è molto pericoloso per l’affidabilità dell’Italia.

ALCOL E GUIDA: PESANTE CONDANNA PER CHI NON RIESCE A SOFFIARE NELL’ETILOMETRO

Mano pesante della Giustizia per l’automobilista ubriaco che non riesce a soffiare per la seconda volta nell’etilometro dopo essere stato sottoposto al primo esame che aveva verificato un’alta presenza di alcol.

A sottolinearlo è Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti” in un momento, quale quello delle ferie di ferragosto, in cui s’intensificano i controlli sulle strade italiane e quotidianamente vengono sorpresi dagli agenti di polizia stradale migliaia di cittadini alla guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti specie nelle vie contigue a locali e discoteche.

SI INCROCIANO ANCORA LE BRACCIA NELLE FILA DEGLI OPERAI DELL’ILVA DI TARANTO

Uno sciopero di due ore con assemblea è stato proclamato dalle 10 alle 12 per oggi e per domani dai sindacati metalmeccanici Fim-Cisl-Uil dello stabilimento siderurgico

Gli operai hanno occupato simbolicamente la via Appia per esprimere il proprio dissenso contro i provvedimenti del gip Todisco che ha ribadito il sequestro delle aree a caldo e il conseguente blocco della produzione dell’impianto più grande d’Europa.

ILVA. ECCO LE INTERCETTAZIONI CHE PROVANO LA CORRUZIONE

Descrive un sistema di potere ramificato. Capace di arrivare a chiunque, almeno a parole, per sistemare le faccende dell’Ilva

È ricca di spunti l’informativa redatta dal Gruppo di Taranto della Guardia di Finanza nell’ambito dell’inchiesta per corruzione in atti giudiziari che vede indagati Fabio Riva, per una fase presidente del siderurgico, Girolamo Archinà, potente pubblic relations man del gruppo Riva, l’ex direttore dello stabilimento siderurgico Luigi Capogrosso e il consulente della Procura ed ex preside del Politecnico di Taranto Lorenzo Liberti.

DIFESA DELLE COSTE E DEL PAESAGGIO DUNALE. APPELLO A VENDOLA

Centinaia di persone abbarbicate su ciò che resta delle nostre spettacolari dune
Arbusti e rami secchi spezzati per due ore di falò mentre la linea di costa si assottiglia sempre più e lascia lo spazio a desolate pietraie in balìa delle correnti marine. Interi tratti di falesia spezzati e travolti dalle onde o dai martelli pneumatici di qualche speculatore senza scrupoli. Insensibili e poco avveduti amministratori locali dai comuni, alla provincia, alla regione che abbandonano la costa del Salento ad un inesorabile, progressivo declino e ad un destino infame senza un’idea di come fare a salvaguardare la costa dagli assalti estivi di centinaia di migliaia di vacanzieri e dalle mareggiate.

INCENDI E ROGHI IN AUMENTO

Lo Sportello dei Diritti rilancia l’allarme del Corpo Forestale che segnala un più 93%

Sono oltre 4.700 gli incendi boschivi che hanno interessato la nostra Penisola dal 1 gennaio al 31 luglio 2012. Sono stati 24.000 gli ettari di superficie percorsa dal fuoco, suddivisi in circa 14000 di superficie boscata e circa 10000 ettari di superficie non boscata. Questi i dati rilevati dal Corpo forestale dello Stato nell’attività di prevenzione e contrasto agli incendi boschivi.

ETTORE LOMARTIRE: “SAVA, E QUINDI I CITTADINI SAVESI DEVONO CAMBIARE ASSOLUTAMENTE LA MENTALITA’. HO MOLTA FIDUCIA NELLE NUOVE GENERAZIONI”

Era la fine del 1997 e mi ricevette in una grande sala che prendeva luce da una grande finestra che si affacciava in un ordinato giardino e la prima domanda che rivolsi fu: “Sindaco dei savesi in due fasi e per diversi anni: come è cambiata la sua vista dopo l’investitura a primo cittadino?” Tranquillamente mi rispose: “La mia vita cambiò soltanto nell’impegno personale, oltre che in quello professionale”.

I SINDACI DI SAVA NEI PASSATI DECENNI. ETTORE LOMARTIRE / 4

Il sindaco “prestato” alla politica …

Il dottor Ettore Lomartire, laureato in Agraria era dipendente dell’Ufficio Strutture delle Produzioni Animali (zootecnia) nella Regione Puglia, Ettorino per gli amici più stretti, ed è stato Sindaco dei savesi in due distinte fasi: agli inizi degli anni ’80 e a cavallo della fine degli stessi anni e con l’inizio degli anni ’90.

ECONOMIA: CRESCE IL RISCHIO DI UNA CRISI ALIMENTARE

È qualche anno, ormai che con allarmi più o meno attendibili si parla del rischio di una nuova crisi alimentare globale dovuta al boom del prezzo delle materie prime o alla riduzione nella produzione degli alimenti base più devastante di quella del 2007 -2008 quando si verificarono rivolte in numerosi paesi in via di sviluppo o come la più recente che avrebbe di fatto determinato le rivoluzioni che hanno riguardato il Nord Africa.

ILVA. OLTRE 300 MILIONI DI EURO PER LA BONIFICA DEI TERRENI CHE CIRCONDANO IL CENTRO SIDERURGICO. MA SCUSATE, CHI PAGA?

Difficilmente chi inquina non paga. A Taranto, chi non inquina, paga!

Davanti alle problematiche serie, serissime, di questo colosso della siderurgia italiana, si sono sollevati molti polveroni. Certo, oltre le assassine polveri sottili che escono dai camini dell’Ilva. Da un lato assistiamo a movimenti ambientalisti e associazioni varie che hanno preso di petto, e a cuore, la tematica ambientale tarantina quando, si diceva così una volta, era la politica che avrebbe dovuto interessarsi alla vita dei suoi elettori. Ecco, diciamo elettori che è meglio.

SAVA. VIA MACALLE’ ANGOLO VIA DE AMICIS. SERIO PERICOLO DI CROLLO

SAVA. VIA MACALLE’ ANGOLO VIA DE AMICIS. SERIO PERICOLO DI CROLLO

E’ da quasi un anno, ed esattamente dallo scorso 15 settembre del 2011, che il sopraluogo dei Vigili del Fuoco di Taranto ha intimato alla proprietà, e di seguito trasmesso gli atti al Comune di Sava e al Comando dei Vigili urbani, per far sì che venissero imposte le immediate precauzioni le quali consistevano nel transennare il perimetro di questo immobile e vietare il passaggio delle auto e dei pedoni.

I SINDACI DI SAVA NEI PASSATI DECENNI. OLINDO CAMASSA: IL TRIBUNO DEI SAVESI / 3

Olindo Camassa è stato un personaggio politico non affatto malleabile, fisicamente imponente, risultava un politico di stazza superiore a tutti gli altri nostri politici locali della sua epoca

Olindo Camassa è stato un personaggio politico savese nello scorso secolo che ha occupato spesse volte la scena politica del nostro paese e risultando, in alcuni momenti storico – politici, anche il timoniere del Palazzo Municipale. Viene lecita la domanda ad un savese che non lo ha mai conosciuto: chi era Olindo Camassa?

I MOLDAVO LIVE IN PIAZZA A CIRO’ MARINA

Sabato 11 agosto a Cirò Marina (Crotone), in località Torre Melissa con inizio alle ore 22 i Moldavo Live si esibiranno in tributo a Zucchero Fornaciari, dopo il recente successo ottenuto a Carlopoli (Catanzaro)

Ricordiamo che la band ha da non molto superato con il massimo dei voti, le selezioni del TourMusicFest il più grande festival europeo per la musica emergente partito i primi di maggio da Roma.

SIMONA CATALLO E’ LA BELLA D’ITALIA NELLA NOTTE DEL GUSTO

La tarantina si è aggiudicata la tappa alla Cantina Cantolio di Manduria. Alla finale regionale accedono altre otto concorrenti. Si replica il 19 a Roccaforzata

Si chiama Simona Catallo, è giovanissima, ha solo 15 anni ed è una studentessa di Taranto la vincitrice della tappa de La Bella d’Italia nella notte del gusto, disputata venerdì sera nella suggestiva cornice della Cantina Cantolio di Manduria.

GROTTAGLIE. LE ORE DELLA MUSICA, LA NOTTE BIANCA DELLA MUSICA

Classica, lirica, jazz, folk, rock. Percorso fra luoghi storici, palazzo De Felice, salita Pinninu, Castello Episcopio, e generi musicali

‘Le ore della Musica’ una notte bianca della musica. Sotto questo titolo viaggia la lunga notte interamente dedicata alla musica che si dipanerà domenica 12 agosto a partire dalle ore 20.30 a Grottaglie, organizzata dall’Associazione Musicale Jonica ‘G. Paisiello’ (AMJ) con il Patrocinio del comune di Grottaglie.

L’ASPIRINA PREVIENE IL TUMORE AL FEGATO

Uno studio del San Raffaele e dell’Istituto Jolla della California ha dimostrato che l’aspirina a basso dosaggio potrebbe benissimo funzionare anche per le persone che non rispondono alla cura con altri farmaci

Le persone malate di epatite B e C al mondo sono il 10% della popolazione, cioè circa 600 milioni.

FEBBRE DEL NILO OCCIDENTALE IN EUROPA E IN ITALIA: UN CASO CONFERMATO IN PROVINCIA DI VENEZIA

Il rischio non solo dalle punture delle zanzare ma anche dalle trasfusioni e trapianti da organismi infetti

L’ ECDC comunica che sono stati segnalati quattordici nuovi casi umani di febbre del Nilo occidentale nell’Unione europea e 36 per il quartiere durante la scorsa settimana.