“SIAMO ALLA FRUTTA”!

Pochi giorni fa, nelle campagne di contrada “Ciavarini”,territorio del Comune di Manduria, mi era capitato di imbattermi in una discarica con 30 “forme di formaggio” in fase di putrefazione. Nella circostanza, dopo aver accompagnato sul posto prima i Carabinieri della Stazione di Manduria e successivamente il Dr. Fella e l’ Ispettore Demitri del Servizio Veterinario dell’ASL di Manduria, il sito inquinato veniva immediatamente bonificato e disinfettato dall’impresa Igeco alla presenza dei Vigili Urbani dello stesso Comune di Manduria.

TURCO: “L’INEFFICENZA AMMINISTRATIVA PROVOCA DANNI. E A PAGARE SONO SEMPRE I CITTADINI”

“In qualità di consigliere provinciale intendo denunciare quello che non esito a definire un caso di cattiva gestione della cosa pubblica”. A parlare così è Giuseppe Turco che siede tra i banchi del salone degli Stemmi.
“Circa dieci anni fa – riprende il consigliere provinciale Giuseppe Turco – furono espropriati numerosi terreni agricoli, alcuni dei quali in agro di Torricella, per consentire alla Provincia di realizzare la strada comunemente denominata ‘Grottaglie-Mare”.

DANNI DA RANDAGISMO. IL COMUNE DEVE RISARCIRE IL CENTAURO CADUTO DALLA MOTO A CAUSA DEL CANE RANDAGIO

Il randagismo è una piaga che non sempre i comuni e le Asl affrontano con la dovuta efficacia, tanto che sono quotidiani i danni subiti da automobilisti e motociclisti in conseguenza del passaggio improvviso di cani abbandonati o nel caso dei pedoni a causa del loro morso o delle loro aggressioni.
Sono persuasive, in tal senso tutte le decisioni che attribuiscono una specifica responsabilità ai vari enti in tema di danni connessi al randagismo per determinare una lotta più convincente al fenomeno.

TARANTO. LETTERA APERTA DI UN CITTADINO LIBERO DA OGNI IDEOLOGIA PARTITICA

Egregio Sindaco Ippazio Stefàno

Il Ministro Clini in più occasioni è venuto a Taranto. Inutile ribadirle e ribadire a tutti i cittadini in difesa di chi e cosa si è precipitato nella nostra città. Tutti ci siamo fatti la stessa idea, tranne chi come Lei, ha inviato al Presidente del Consiglio Mario Monti un’altra lettera di ringraziamento per l’occasione concessaci così come oggi prende di nuovo carta e penna credendo che a Roma prestino attenzione alle sue gentili e garbate parole. Lo stesso Ministro, proprio in questi giorni, ha asserito: “Se l’Ilva si illude di poter continuare a produrre senza aggiornare le tecnologie si sbaglia,se altri si illudono di poter vietare all’Ilva di investire nelle tecnologie innovative si sbagliano pure”.

INCREDIBILE MA VERO! AQP METTE IN MORA GLI UTENTI MELENDUGNESI E MINACCIA L’INTERVENTO DI EQUITALIA

A Melendugno, in provincia di Lecce, a fine ottobre, molti utenti dell’acquedotto pugliese hanno ricevuto una lettera con la quale viene intimato il pagamento integrale delle fatture autoridotte dagli utenti a causa del fenomeno dell’”acqua rossa”

Il fatto è noto e le cronache giudiziarie e i mezzi di informazione hanno dato ampio risalto al fenomeno; da una parte è, infatti, ancora in corso il procedimento penale a carico dei dirigenti provinciali protempore dell’Acquedotto pugliese per vari reati, connessi all’erogazione di Acqua rossa nel Comune di Melendugno, mentre dall’altro, le “Iene” di Italia 1 e Rai 3 hanno dato “visivamente” conto del problema con i loro servizi, disponibili ai seguenti link: https://www.youtube.com/watch?v=8AhzUsrKHm8 e https://www.youtube.com/watch?v=bvcnvqR7394
.

SICUREZZA STRADALE: DAL 15 NOVEMBRE 2012 OBBLIGO GOMME DA NEVE SU STRADE E AUTOSTRADE PURE SE SPLENDE IL SOLE

A partire dal 15 novembre con l’arrivo della stagione invernale in alcune Province italiane entrano in vigore le ordinanze che regolamentano l’utilizzo delle gomme da neve sulla rete stradale ed autostradale d’Italia, anche se non c’è neve e pure se splende il sole. I provvedimenti si distinguono da regione per regione

Esclusivamente nei tratti montani vige l’obbligo di montare pneumatici da neve su tutta la rete stradale ed autostradale. Sul sito dell’Anas, www.stradeanas.it, o sul canale web tv della stessa società, www.stradeanas.tv si possono consultare i tratti interessati che sono molti. In Valle d’Aosta l’obbligo, in vigore dal 1997, è esteso a tutta la regione, dal 15 ottobre al 30 aprile. A Genova, dal 1° novembre al 31 marzo sulle strade dell’entroterra e sulla A7 tra Bolzaneto e il confine provinciale; in provincia di Torino numerose strade provinciali, regionali e statali sono percorribili fino al 30 marzo 2010 solo con catene al seguito.

VIRUS FEBBRE DEL NILO OCCIDENTALE: COLPITE ANCHE LE PROVINCE DI MATERA E DI UDINE

Pochissimi ne parlano, ma lo “Sportello dei Diritti” ha continuato fin dall’inizio dell’estate appena passata a diffondere i dati relativi alla pericolosa diffusione di un virus conosciuto come “Febbre del Nilo occidentale” che anche il centro europeo per la prevenzione delle malattie e controllo (ECDC) ha tenuto sotto stretto monitoraggio.
Stavolta il campanello d’allarme è suonato anche a Matera e a Udine. Nei giorni scorsi il virus West Nile Virus ha fatto la sua comparsa anche in queste due province dove, come è noto, abbondano piantagioni e allevamenti.

ANCHE SINGAPORE DICE STOP AL SEGRETO BANCARIO

Il governo italiano avvii immediatamente tutte le procedure per le verifiche antievasione anche nel paradiso fiscale asiatico

La lotta all’evasione fiscale a livello mondiale inizia a dare i suoi frutti e a far cadere importanti muri che impedivano l’accertamento di capitali illeciti o sfuggiti al fisco dei paesi di provenienza.
Dopo la Svizzera che ha iniziato a stringere accordi con alcuni stati per favorire l’emersione di fondi provenienti da fonte illecita o comunque evasi dal fisco di provenienza, cade un’altra barriera: Singapore.

PER UNA LETTURA UTILE E CONSAPEVOLE CONTRO L’ITALIA DEI GATTOPARDI

Recensione di un’opera editoriale osteggiata dalla destra e dalla sinistra. Perle di saggezza destinate al porcilaio

I giornalisti della tv e stampa, sia quotidiana, sia periodica, da sempre sono tacciati di faziosità e mediocrità. Si dice che siano prezzolati e manipolati dal potere e che esprimano solo opinioni personali, non raccontando i fatti. Lo dice Beppe Grillo e forse ha ragione. Ma tra di loro vi sono anche eccellenze di gran valore. Questo vale per le maggiori testate progressiste (Il Corriere della Sera, L’Espresso, La Repubblica, Il Fatto Quotidiano), ma anche per le testate liberali (Panorama, Oggi, Il Giornale, Libero Quotidiano). In una Italia, laddove alcuni magistrati tacitano con violenza le contro voci, questi eccelsi giornalisti, attraverso le loro coraggiose inchieste, sono fonte di prova incontestabile per raccontare l’Italia vera, ma sconosciuta.

EVENTI DI ORDINARIA MA DELUDENTE AMMINISTRAZIONE !

“Basterebbe soffermarsi un solo minuto e guardare la profondità dello sguardo di un cane per capire quanto gli dobbiamo”

 Caro direttore, giorno dopo giorno, aumenta in me (e in chi come me ama tutti gli essere viventi) la consapevolezza di quanto possa essere difficile riuscire a salvaguardare gli esseri più deboli nel nostra paese e (sento di poter affermare) in tutto il nostro Stato!!! Sono ben note a tutti le condizioni di elevato randagismo che attanagliano in particolare i Comuni del sud, compreso il nostro: si tratta, a mio avviso, di un fenomeno mortificante, che dovrebbe dar adito a riflessioni profonde e anche ad assunzioni di responsabilità da parte di ciascun essere umano circa le cause di esso.

COMIZIO PUBBLICO. IL SINDACO DARIO IAIA INCONTRA I SAVESI DOPO I PRIMI 5 MESI AMMINISTRATIVI

Comunicato del nostro primo cittadino

Sono lieto di invitare i lettori e la cittadinanza tutta a partecipare al comizio che si terrà in PIAZZA SAN GIOVANNI, sabato 24 novembre 2012, alle ore 18.00. Sarà fatto il punto della situazione sull’attività amministrativa in corso e su alcune questioni di rilievo per il paese, oltre che di particolare interesse per la pubblica opinione di area jonica.

FRODE: 4 AZIENDE COINVOLTE A TARANTO, DUE A MARTINA FRANCA E UNA A SAVA

Sequestro delle singole attività di fornitura con  l’accusa di frode

Il sequestro preventivo, limitatamente alla fornitura di dispositivi medici su misura, riguarda la ditta individuale «Casa del busto » di Via Anfiteatro, a Taranto; la ditta individuale «Istituto ortopedico e podologico italiano» di Via Lucania, a Taranto; la ditta individuale «La Nuova sanitaria » di Viale Europa, a Martina Franca; la ditta individuale «Nuova Sanitar» di Corso Italia, a Taranto; la ditta individuale «Orto – pedia sanitaria Semeraro» di Via Paolotti, a Martina Franca; la ditta individuale «Ponzetta Armando» di Piazza Rintone, a Taranto; e la «Sanitaria ortopedia» di Via Vittorio Emanuele, a Sava.

PNEUMATICI AMBIENTE E SICUREZZA

Pressione sempre sotto controllo per ridurre l’emissioni di Co2. Arriva la legge per le gomme

Tutte le nuove automobili omologate in EU da giovedì 1° novembre devono essere dotate di dispositivi per il controllo della pressione delle gomme.
Anche se la notizia è passata abbastanza inosservata, ma è di quelle destinate a cambiare il nostro modo di guidare e soprattutto di aumentare la sicurezza. Per tali motivi tutte le nuove vetture omologate nei Paesi dell’Unione Europea devono essere equipaggiate di dispositivi di monitoraggio della pressione dei pneumatici ovvero di sistemi elettronici in grado di controllare la pressione istantanea di gonfiaggio e di segnalare al guidatore un’eventuale perdita di pressione all’interno di una copertura.

IMPORTANTE SENTENZA DELLA CASSAZIONE IN TEMA DI VESSAZIONI SUL LAVORO

Il datore di lavoro può essere condannato al risarcimento dei danni per le singole condotte vessatorie nei confronti del dipendente che non riesce ad aggiornarsi alle nuove tecnologie anche se non viene rilevato l’unicità delle azioni qualificata come mobbing

Una sentenza importante in tema di risarcibilità dei danni a seguito delle condotte vessatorie del datore di lavoro la numero 18927/12, dalla sezione lavoro della Cassazione pubblicata il 5 novembre che Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, ritiene opportuno segnalare a tutte le vittime delle angherie datoriali, che troppo spesso si arrendono prima di cominciare le proprie battaglie perché non ritengono di riuscire ad avere giustizia.

MULTE E PARCHEGGIO DISABILI: GUERRA CONTRO LA SOSTA SELVAGGIA NELLE ZONE RISERVATE AI DISABILI

Anche gli ausiliari della sosta potranno multare i furbi

Da diversi anni nello scenario stradale si è aggiunto la figura degli “ausiliari del traffico”che ben presto sono divenuti lo “spauracchio” di molti automobilisti.
Questa figura dei “vigilini”, ha dato origine a numerose controversie legali e solo dopo innumerevoli circolari e sentenze anche della Cassazione si era arrivati ad una classificazione delle loro prerogative e della legittimità del loro operato. Essi non sono investiti di vere e proprie funzioni di polizia, bensì limitano la loro opera alla rilevazione e segnalazione alle autorità di polizia municipale di alcune specifiche infrazioni stradali.

MALATTIE RARE: SI CHIAMA GLYBERA IL PRIMO FARMACO CHE CORREGGE I GRASSI

Via libera dall’Ue alla commercializzazione del medicinale

La commissione Europea ha dato il via libera per l’uso commerciale del primo farmaco che corregge un difetto genetico. Il medicinale si chiama Glybera e ha la sua applicazione per la terapia di una malattia rara nella quale il malato non ha un enzima che permette di digerire i grassi. In uno o due soggetti su un milione il gene che codifica l’enzima non funziona e costringe il paziente ad una dieta con appena il 20% dei grassi necessari. Nei casi più gravi, per cui è stato approvato, i pazienti soffrono di pancreatiti ricorrenti.

RYANAIR INFLESSIBILE CON BAGAGLI A MANO. MA E’ GIUSTO COSI’?

Che Ryanair fosse tra le compagnie più inflessibili in merito alle condizioni di viaggio in particolare con il bagaglio a mano, era fatto notorio, almeno per chi avesse viaggiato almeno una volta a bordo dei suoi aerei

Ma comunque fanno spesso notizia alcuni casi eclatanti accaduti negli aeroporti europei che hanno visto protagonista in negativo la compagnia low cost irlandese. L’ultimo in Spagna, in particolare nell’aeroporto di Valencia, il 31 ottobre scorso, quando una passeggera spagnola, che era salita a bordo di un Boeing 737-800, è stata costretta a scendere addirittura da due uomini della Guardia Civil perché il suo bagaglio a mano non rientrava tra quelli consentiti a bordo per rispettare le rigide norme di sicurezza imposte dalla società aerea.

LE SLOT MACHINE A SAVA. UN AUTENTICO DRAMMA PER MOLTE FAMIGLIE SAVESI

Caro direttore, non ci volevano mica i tg nazionali per mettere in evidenza il danno che stanno facendo alle famiglie italiane le slot machine! Sava non è immune da questo, mi creda. Vedo tanti esercizi commerciali che hanno allestito delle salette attigue al loro punto vendita in cui si recano tanti savesi, molte donne sopratutto. Mi chiedo: ma queste salette sono legali?

“PUNIZIONE DEL SINDACO”: E IL COMANDANTE DEI VIGILI URBANI DIVENNE CUSTODE DEL CIMITERO

Il sindaco: “E’ venuto meno il rapporto fiduciario, questo per evitare danni all’immagine della città”

MINERVINO – Tra le storie all’italiana che di tanto in tanto salgono agli onori della cronaca, quella tuttora in corso nel Comune di Minervino deve essere apparsa davvero tra le più singolari. La sintetizziamo per come siamo riusciti a ricostruirla: da una parte abbiamo un segretario generale comunale, Giulio Rutigliano, il quale svolge funzioni di «sceriffo» della città su mandato dell’ex sindaco Luigi Roccotelli. Dall’altra un comandante di polizia municipale, Antonio Franco, che, dopo essere stato spodestato e parcheggiato agli affari Generali del Comune, sempre dall’ex sindaco Roccotelli, lo abbiamo ritrovato anche in mansioni di custode del cimitero.

AL VIA LA III EDIZIONE DEL PROGETTO “GENITORI E FIGLI: LA FORZA DEL DIALOGO”

Riprende il dialogo, mai interrotto, tra l’Associazione “Chiara Melle” e le famiglie savesi

In un momento storico in cui l’emergenza educativa richiede l’attenzione  e l’intervento di tutti, la tutela della famiglia e dei diritti dell’infanzia diventa una vera e propria urgenza e un allarme in cui ciascuno dovrebbe sentirsi coinvolto e rispondere, spendendo parte del proprio impegno, al fine di arginare gli effetti devastanti di una cultura che guarda sempre più  alla superficialità, all’apparenza e alla materialità.