TORRE OVO. SERIO ALLARME: VIVIBILITA’ ZERO. E IN QUESTO MODO SI CERCA DI INCREMENTARE IL TURISMO?

Al Signor Sindaco del Comune di Torricella (TA), all’Assessore all’Ecologia-Ambiente del Comune di Torricella (TA), al Dirigente l’UTC del Comune di Torricella (TA), al Dipartimento di Prevenzione Servizio igiene e Sanità Pubblica Unità Operativa di Manduria (TA)

                                                E S P O S T O
Torre Ovo “Marina di Torricella” Via delle Dalie: degrado ambientale e igienico sanitario:
1) fuoriuscita e ristagnamento di “liquami di fogna nera” da e in tombini di scorrimento;
2) Situazioni di pericolo per la sicurezza e l’incolumità pubblica in prossimità della “darsena” prospiciente il Residence “Eden”

OLTRE 600 FIRME IN TRE GIORNI DI RACCOLTA: A SAVA IN PIAZZA (4 ORE), AL MERCATO SETTIMANALE (4 ORE) E UNA DOMENICA POMERIGGIO A TORRE OVO (4 ORE)

Raggiunto in così pochissime ore un bellissimo traguardo: oltre 600 firme per la solidarietà al nostro caro Mimmo Carrieri, vittima di un vile attentato ai danni della sua auto

Certo, sarebbero potute anche bastare 300 firme come minimo per dare una certa autorevolezza all’iniziativa promossa dal nostro giornale per poi inviarla alle Autorità Istituzionali sotto elencate.

I NOSTRI SINDACI. DAGLI ANNI ’60 AGLI ANNI ’70, DAGLI ANNI ’80 A QUELLI ’90. DALLA PRIMA DECADE DEL TERZO MILLENNIO FINO AGLI INIZI DELLA SECONDA …

Alla luce della nostra inchiesta sui sindaci del passato, mi è doveroso fare questa piccola cronistoria, sperando che al nostro lettore faccia cosa gradita

Il consenso popolare si ottiene solo con il voto. E quindi solo con il voto designiamo chi deve guidare il nostro paese. Poi, sul campo amministrativo, spesso e volentieri ci accorgiamo che non sempre (anzi, quasi mai) il loro buon proposito si traduce nei fatti. Io credo che abbiamo avuto, negli ultimi 40 anni una tipologia varia di sindaci: quelli degli anni ’60 non avevano i mezzi finanziari di quelli che sono succeduti e quindi amministravano quasi nulla.

STRADA PROVINCIALE 127, LA MONACIZZO – LE CONCHE. UN VERO PERICOLO

Gentilissimo direttore
Voglio esporle nuovamente un disagio che ogni estate si verifica. La Strada provinciale 127 ovvero la Monacizzo – Le Conche é una strada accidentata e stretta. L’illuminazione neanche a parlarne. Ogni giorno c’é un incidente oppure colui/ei che non prendono bene le curve ci fanno prendere dei spaventi. Ieri sera una autovettura é atterrata nel terreno vicino a casa mia

“GRECIA ET MAGNA GRECIA”, ARTE E SPETTACOLO IN VALLE D’ITRIA

Serata di gala al Park Hotel “San Michele” di Martina, che ha ospitato la serata conclusiva dell’importante kermesse promossa da “Noi in Europa Europclub”. Premio alla carriera per la pittrice martinese Enza Zizzi

Pura arte in Valle D’Itria. Il Park Hotel ‘San Michele’ di Martina Franca, venerdì sera, ha fatto da cornice ad uno straordinario gran gala di musica e poesia, ultimo atto dell’importante evento “Grecia et Magna Grecia”, organizzato dalla “Noi in Europa Europclub”.

DA GIANFRANCO D’ALESSIO, VICE PRESIDENTE DEL MILAN JUNIOR ACADEMY SOCCER, RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO

Il vice presidente Gianfranco D’Alessio, padre del progetto Milan Junior dell’Academy Soccer di Sava, abbandona il suo sogno. Un progetto che non ha avuto eguali e che ora rischia il collasso. Nato dall’idea dello stesso D’alessio, un sogno materializzato in pochi mesi.

FERVONO I PREPARATIVI E LE RELATIVE AUTORIZZAZIONI PER LA NUOVA PIZZERIA SAVESE

Si stanno attivando all’inverosimile i gestori della nuova pizzeria-ristorante “CE’  PIZZA CA TEGNU”: hanno già individuato il locale da ristrutturare e da presentare al consumatore savese.

FEBBRAIO 2008. INCONTRO CON L’EX SINDACO SAVESE ANTONIO FABIANO

1990. Fogna pubblica: “I progetti per canalizzare tutto il nostro paese erano pronti, mancava soltanto il recapito finale della rete e questo portò alla bocciatura da parte dell’Ufficio igiene di Sava di quel progetto. Automaticamente perdemmo i due miliardi destinati all’opera completa”

Fisico asciutto, atletico, ecco questo è Antonio (Tonino) Fabiano. Lo incontrai alla fine del febbraio 2008. Disponibilissimo a darmi la sua esperienza nel nostro Palazzo municipale da assessore prima e da primo cittadino di seguito. Da figlio di sindaco dei savesi degli anni ’50 non poteva mancare la classica domanda del “lei ha avuto un padre che ha fatto il sindaco negli anni ’50: lei pensava di fare da grande il sindaco?” Fabiano descrisse così la sua situazione:  “Fin da piccolo l’aria politica era sempre dentro casa, era lontana l’idea o l’ipotesi di dedicarmi alla politica. Non avevo nessuna voglia nè alcuna aspirazione. Invece, per il lavoro che svolgo nella vita professionale, sono sempre in mezzo alla politica”.

I SINDACI DI SAVA NEI PASSATI DECENNI. ANTONIO FABIANO / 6

Il figlio di un sindaco savese degli anni ’50 … fa il il sindaco dei savesi negli anni ’90!

Antonio Fabiano è nato a Sava, si é laureato in giurisprudenza presso l’Università di Bari, è abilitato all’insegnamento delle materie giuridiche ed economiche ed è revisore ufficiale dei conti. Figlio del Sindaco savese Francesco Fabiano, degli anni ’50.

TRA VINO E BIO-INNOVAZIONI

La parola chiave è: eco-sostenibilità. La produzione del vino provoca numerosi danni ambientali soprattutto per le smisurate quantità d’acqua che vengono utilizzate in cantina

Il progetto europeo winenvironment mira allo sviluppo di tecniche innovative che si preoccupino anche della salvaguardia dell’ambiente.

FEBBRE DEL NILO OCCIDENTALE NUOVI CASI NELL’EU E 46 PAESI LIMITROFI

Ecco la mappa delle zone colpite

 

Dopo l’allerta lanciata in Europa dall’ECDC (European Centre for Disease Prevention and Control) riportata in Italia per prima da Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, e il grande risalto che sta avendo negli Usa una vera e propria epidemia per centinaia di casi scoperti in vari stati dell’unione, altri 33 nuovi casi umani di febbre del Nilo occidentale sono stati segnalati dal  Centro Europeo per la Prevenzione e Controllo delle Malattie nell’Unione europea e 46 nei paesi limitrofi extra Ue durante la scorsa settimana.

LEGAMBIENTE SCRIVE ALLA COMMISSIONE IPPC

Ribadita la richiesta di partecipazione ai lavori della Commissione con le proprie proposte per la concessione della nuova AIA all’ILVA

In una lettera inviata oggi al Ministero dell’Ambiente Legambiente torna a ribadire, come già fatto nei mesi scorsi con il Ministro Clini e con la Commissione IPPC, la richiesta di coinvolgimento nell’iter di elaborazione della nuova AIA per l’ILVA di Taranto.

QUANDO IL COMUNE PAGA I DANNI …

Il Comune deve risarcire l’automobilista per i danni causati alla macchina in caso di allagamento della strada se l’amministrazione non ha provveduto al sistema di deflusso dell’acqua

Quante auto sono rimaste impantanate a causa dell’acqua piovana cadute nelle vie della propria città? Tante, certamente tante, quelle che hanno riportato danni rilevanti ed in alcuni casi la morte dei trasportati a bordo? Ma a seguito della sentenza Corte d’Appello di Lecce sezione distaccata di Taranto del 4 giugno 2012, i comuni dovranno stare molto più attenti e provvedere ad installare sistemi adeguati per il deflusso e l’aspirazione delle acque se non vorranno riportare condanne pesanti come quella a carico del Comune di Castellaneta nel caso in questione.

OGGI SI SCELGONO LE ALTRE FINALISTE PUGLIESI DI MISS ITALIA

Il diario delle miss: gli ultimi messaggi prima delle prefinali

MONTECATINI TERME (PT). Oggi, domenica 26 agosto, è il primo giorno della verità: si conosceranno i nomi delle altre concorrenti pugliesi che, dopo Alessandra Monno, miss Puglia, si qualificheranno per le finali nazionali di Miss Italia in programma il 9 e il 10 settembre al PalaSpecchiasol di Montecatini Terme.

IL MONDO DI ANTONIO SPADA / 15

All’amico Luciano

 L’amico Luciano ti Cucuczza

era unuca sott’allunasu no è tinuta mai la puzza

È statu unu alla manu

il nostro amico Lucianu.

Mi ricordu ca nui studienti

erumu sci fari pascaredda:

li cercammu la lambretta

e iddundla ‘mpristou in tutta fretta.

STRADA PROVINCIALE SAN MARZANO – SAVA. AUTOVELOX … MALANDRINO!

Caro direttore, oggi mi è arrivata la multa che ho preso sulla strada  provinciale San Marzano-Sava

Io ho solo un concetto: Se vengono posti gli autovelox dovrebbero essere per ragioni di sucurezza ai pedoni essendo che stiamo fuori dal centro abitato … ma che voi mi mettete un auto velox dove io devo passare a “50 km/h” mi spiegate a chi volete prendere per il culo???

STIPENDI FOLLI NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ED IN PARTICOLARE NEI COMUNI

Gli stipendi percepiti da alcuni segretari, funzionari e dirigenti comunali costano come 2 manager

La crisi economica sembra esserci per molti ma non per tutti. Nella pubblica amministrazione ci sono dirigenti, i quali vengono definiti come privilegiati, con stipendi elevati di centinaia di migliaia di euro l’anno e qualcuno addirittura più di mezzo milione.

VINO E TRADIZIONE: SAPORI DI CASA

Vino dal sanscrito vena, amore, è passato in latino a designare la dea Venere, Venus

Il vino una fra le bevande alcoliche più amate al mondo è il simbolo stesso dell’Italia che viene spesso raffigurata, nei film, con un piatto di spaghetti e un bicchiere di vino e magari un uomo un pò alticcio che ne canta le lodi.

LAVORO: QUALI SONO LE PROFESSIONI PIU’ RICHIESTE DAL MERCATO DEL LAVORO

Nonostante la crisi, la forte disoccupazione che specie tra le fasce giovanili ha toccato livelli da record, un barlume di mercato del lavoro esiste ancora in Italia

Certo é che le circostanze rendono sempre più difficile trovare un posto di lavoro, specie quello che si desidera o per il quale si è studiato o ci si é specializzati. A questo punto resta da chiedersi quali siano, di questi tempi le categorie professionali più richieste.

ANCHE PER CHI GUIDA DA UBRIACO IL MOTORINO RITIRO DELLA PATENTE, ESCLUSI I CICLISTI

Non la fa franca chi viene sorpreso alla guida di un ciclomotore in stato di ebrezza tant’è anche per costui è previsto il ritiro della patente nei  casi contemplati nel Codice della Strada

A nulla vale la circostanza della guida di quel tipo di motoveicolo il Codice della Strada non preveda la patente. A stabilirlo è la sentenza del 13 agosto 2012, n. 32439  della Suprema Corte di Cassazione, che ha ribadito il principio stabilito dalle Sezioni Unite della stessa Corte in base al quale le sanzioni accessorie non si applicano alle infrazioni commesse quando si è alla guida di mezzo che non richiede la patente, non si applica quando si guida un veicolo che richiede una “abilitazione” come nel caso del motorino.