BADANTI: RADDOPPIANO IL NUMERO DEGLI ITALIANI, SIA UOMINI CHE DONNE, AL SERVIZIO DEGLI ANZIANI

In controtendenza il lavoro domestico una volta monopolio delle lavoratrici immigrate

Con l’allungamento della vita media e l’aumento considerevole del numero degli ultraottantenni che continua a crescere nei prossimi decenni esso rappresenterà circa il 7% della popolazione italiana, il mestiere di badante sta diventando una tra i più diffusi in Italia. I dati sul numero di persone che svolgono questa attività, sono altissimi: un milione e cinquecentomila persone in tutt’Italia ma con le percentuali più elevate che ci dicono che la gran parte risiede prevalentemente al centro – nord. Una cifra raddoppiata negli ultimi anni mentre le statistiche dicono che su 1000 operatori, quasi 200 sono italiani con una percentuale di questi ultimi destinata a crescere a sfavore di quella degli stranieri.

DIRITTI, UGUAGLIANZA FRA FIGLI LEGITTIMI, FIGLI NATURALI E FIGLI ADOTTIVI

Entro la fine dell’anno nel nuovo diritto di famiglia in Italia nessuna differenza

Manca poco, pochissimo alla fine di questa legislatura che non verrà ricordata nella nostra storia come un momento qualificante per la valorizzazione e l’amplificazione della sfera normativa dei diritti civili.
Ma il parlamento potrebbe smentirsi entro dicembre mettendo la parola fine su quella che come “Sportello dei Diritti”, riteniamo retaggio di una cultura feudale ossia la mancata parificazione sul piano giuridico del concetto di “figlio”.

LISTERIA: SCATTA L’ALLERTA IN EUROPA E NEL MONDO

Sequestrata a scopo precauzionale in tutta Italia la ricotta prodotta dalle Fattorie Chiarappa di Conversano. E’ accusata di avere provocato la morte di tre persone negli USA

L’Fda (Food and Drug Administration) ha predisposto il ritiro di una partita di ricotta salata italiana contaminata da Listeria monocytogenes che ha causato la morte di tre persone mentre undici sono state ricoverate negli ospedali Usa a causa. A lanciare l’allarme alcuni giorni fa è stato il Cdc (Centers for Disease Control and Prevention) americano, che dopo mesi di ricerche ha focalizzato i sospetti della contaminazione su “Frescolina” una ricotta importata prodotta dall’azienda pugliese Fattorie Chiarappa. Anche  livello europeo è scattato l’allerta essendo la ricotta venduta in 11 Stati: Belgio, Francia, Germania, Grecia, Olanda e Romania. Nel mondo la ricotta era distribuita oltre che negli Stati Uniti anche in: Australia, Giappone, Canada, Egitto Mexico.

SAVA. 23.12.2012. Intervento dei Vigili del fuoco nell’area comunale dell’ex macello

TORRE OVO. CASA DELL’INDIGENTE PRONTA AL … FUOCO?

LA DIFFERENZA TRA I POLITICI NOSTRANI E QUELLI DEGLI ALTRI PAESI

E’ la legge morale dell’indignazione pubblica che fa scattare le dimissioni dei politici nei paesi stranieri e non la magistratura

Non ho dubbi che tra noi italiani ed i cittadini dei paesi civili ed evoluti ci siano delle  differenze abissali sul modo di comportarsi civilmente, specie da parte di chi ricopre cariche pubbliche, quando questi  si devono  relazionare con le lavoratrici ed i  lavoratori in genere. Nelle ultime settimane l’Inghilterra che ha dato i natali a John Locke, Thomas Hobbes,  fondatori del diritto giusnaturalista, del contratto sociale, delle norme sulla protezione dei diritti civili ed umani,  ha dimostrato, nonostante il suo passato da colonizzatore, che anche i potenti politici hanno l’obbligo  di rispettare quelli che sono i diritti civili della gente comune e soprattutto dei lavoratori.

GLI STUDENTI DEL GALILEI COSTA PRIMI ASSOLUTI ALL’INTERNATIONAL GLOBAL JUNIOR CHALLENGE

L’istituto si riconferma “scuola più premiata d’Italia”. La gara: 90 progetti internazionali, 18 finalisti, 1 solo vincitore. La Dieta Med-Italiana sbanca in Campidoglio e porta nel Salento il prestigioso premio internazionale

Roma – Metti un concorso internazionale sull’innovazione digitale, metti una giuria composta da super esperti, metti 90 progetti concorrenti provenienti da 32 paesi e dal resto d’Italia e poi metti, infine, la creatività e le capacità informatiche e comunicative di 25 studenti di Lecce, …risultato? La “Dieta Med-Italiana” del Galilei Costa è vincitore assoluto.

IN GIAPPONE E’ IN ARRIVO DAL GIAPPONE IL 1° NOVEMBRE L’INNOVATIVO TRADUTTORE PER CELLULARE IN TEMPO REALE

Un traduttore cosi innovativo che secondo le aspettative è considerato il traduttore definitivo. NTT Docomo, la rete mobile più grande del paese, convertirà inizialmente la lingua giapponese in inglese, mandarino e coreano a cui seguiranno altre lingue. In questo modo si potrebbe aiutare anche il turismo

La NTT Docomo, la rete mobile più grande del Giappone, ha presentato all’inizio di questo mese all’esposizione combinata mostra di tecnologie avanzate (Ceatec) in Giappone la sua Hanashite Hon’yaku app per dispositivi Android che prevede di lanciare già dal 1° novembre.
Esso fornisce agli utenti una traduttozione vocale istantanea e le modalità di funzionamento non sono solo vocali, ma può anche essere utilizzata la modalità scritta. In pratica, il cellulare lavora come un interprete professionista, analizzando “pacchetti” di frasi e ascoltando l’interlocutore fino a quando non comprende il significato dell’intero discorso, provvedendo poi a tradurlo nella lingua voluta.

UNISALENTO: IL GIOCO DELLE PARTI

I sindacati, Laforgia e Mantovano. Università del Salento. Una grande famiglia. Tanto rumore per nulla. E’ tutto truccato e si accapigliano per tre compiti truccati. Omertà invece per i concorsi in avvocatura, magistratura e notariato

Università del Salento: una grande famiglia. Si intitolava un servizio di Tele Rama. I grappoli di famiglie che hanno fatto il nido nell’Università del Salento, il nepotismo che rischia di soffocare l’ateneo leccese e le contromisure che il rettore Domenico Laforgia ha cercato di mettere in campo, senza troppo successo. Scheda a cura di Danilo Lupo e Matteo Brandi, andata in onda nell’Indiano del dicembre 2008 dedicato all’università e condotto da Mauro Giliberti.

COME IMPOSTARE UN MESSAGGIO PUBBLICITARIO

Incontro con Marina Shemet, bussines consulente di marketing e di sviluppo aziendale

Da cosa nasce questo desiderio di scrivere l’articolo sotto questa brevissima intervista?

Nasce dalla carenza di aziende che non danno molta importanza al marketing e allo sviluppo delle aziende stesse.

SAVA. GLI INTERVENTI DEL CONSIGLIO COMUNALE MONOTEMATICO SUL DEPURATORE DEL 19 OTTOBRE 2012

I lavori del Consiglio Comunale iniziano alle ore 17.30

Presidente GIGANTE

Buonasera a tutti.

Iniziamo con l’appello per dare apertura al Consiglio Comunale.

Il Segretario Generale esegue l’appello nominale per la verifica dei presenti.

ILVA. LEGAMBIENTE: “I NUOVI DATI CONFERMANO LA DRAMMATICITA’ DELLA SITUAZIONE”

Ilva, studio Sentieri, a Taranto aumentata la mortalità. Necessari provvedimenti urgenti e una valutazione dell’impatto sanitario che orienti le prescrizioni dell’Aia

“I nuovi dati degli studi epidemiologici dell’area di Taranto confermano la drammaticità della situazione sanitaria nella città pugliese”. Così il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza in merito ai dati dell’aggiornamento dello studio epidemiologico Sentieri, relativi all’analisi della mortalità, del biomonitoraggio e del rischio sanitario connesso alla qualità dell’aria per gli anni 2003-2009.

DOSSIER ILVA. IL MINISTRO ACCUSA L’AZIENDA: “A TARANTO PIU’ MORTI PER I TUMORI”

Secondo i dati ufficiali del ministero, si registrano alti tassi di mortalità, per tutte le cause, in entrambi i sessi. I tumori in crescita del 30%. Nel rapporto aggiornato al 2003-2009 si mette sotto accusa l’Ilva: “E’ la causa maggiore dell’inquinamento. Compromessa la salute della popolazione”

TARANTO ore 13:56 – Visita del ministro della Salute, Renato Balduzzi, a Taranto nel giorno in cui sono usciti dati allarmanti sull’aumento della mortalità per tumori. “La situazione è indubbiamente complessa”, ha detto. “Credo sia necessario uno sforzo, anche da parte della sanità pubblica per un monitoraggio sanitario costante e un piano di prevenzione nei confronti dei lavoratori, dei bambini, di tutti, con iniziative mirate”, ha aggiunto.

LEONARDO DICAPRIO RIVOLGE UN APPELLO AI NOSTRI LETTORI

Cari amici,

Vi scrivo per chiedere il vostro aiuto. Fra pochi giorni alcuni governi potrebbero chiudere un accordo per la creazione della più grande riserva marina al mondo nell’Oceano Antartico, salvando l’habitat di balene, pinguini e migliaia di altre specie polari da flotte di pescherecci industriali. Ma non agiranno a meno che noi non ci faremo sentire ora.

LEGAMBIENTE PRESENTA LE PROPRIE RICHIESTE AL MINISTRO BALDUZZI

In occasione dell’incontro con il Ministro Balduzzi presso la prefettura di Taranto, cui parteciperà Lunetta Franco, Presidente del Circolo Legambiente di Taranto, partendo dalla valutazione della grave situazione sanitaria della città di Taranto, Legambiente presenta al Ministro le proprie richieste affinché si attuino alcuni interventi ritenuti prioritari per limitare i rischi cui è esposta la popolazione, nonché   ai fini della prevenzione e della cura delle patologie connesse all’inquinamento di origine industriale.

BOND CIRIO E PARMALAT. BANCHE BASTONATE DALLA CASSAZIONE

“Risarciscano i clienti”. Gli investimenti erano operazione a rischio. Coinvolti più di 500.000 investitori italiani tra cui migliaia di pensionati, artigiani, operai e dipendenti per una cifra di circa 15 miliardi di euro

Investire nei Bond Parmalat e Cirio era rischioso e le banche dovevano informare i propri clienti anche quando ancora non si parlava di default. Lo ha deciso la Corte di Cassazione con la decisione n. 18038/2012 che ha dato ragione ai risparmiatori. La sentenza, ha affrontato il problema della valutazione, da parte delle banche, della propensione al rischio, di chi fa investimenti sottolineando che la propensione a rischio, anche se non è stata rivelata dal cliente, può essere desunta dal suo profilo. Nella parte motiva della sentenza la Corte spiega, tra le altre cose, introducendo tra le righe una regola fondamentale valida pro futuro: “ in ogni caso la banca è tenuta a dare le necessarie informazioni sui rischi legati agli investimenti “.

STOP DELLA CASSAZIONE AL MEDICO CHE DIROTTA I PAZIENTI OPERATI IN OSPEDALE NEL SUO STUDIO PRIVATO

Dalla sentenza e dalle indagini dei NAS emerge che i camici bianchi non hanno alcun interesse a visitare nel pubblico, quando nel privato sono pagati dai 100 euro in su per un quarto d’ora di accertamento. E più si allungano le code in corsia, più «clienti» arrivano

Abuso d’ufficio per il medico che all’atto delle dimissioni dall’ospedale di alcuni pazienti, contravvenendo alle regole della disciplina intramuraria e al codice deontologico, li invita esplicitamente a recarsi per la visita di controllo post operatoria presso il suo studio professionale. Lo ha deciso la Corte di Cassazione, con sentenza n. 40824 del 17 ottobre 2012, condannando un medico che eseguiva delle visite a pagamento senza informare i pazienti stessi circa la possibilità di ottenere la medesima prestazione presso il presidio ospedaliero senza ulteriori spese, in quanto detta attività era già remunerata dalla tariffa, omnicomprensiva, corrisposta per il ricovero e l’intervento chirurgico.

PNEUMATICI VEICOLI: ETICHETTATURA EUROPEA DAL 1° NOVEMBRE SARA’ OBBLIGATORIA

Lo scopo è far capire al consumatore le caratteristiche del pneumatico in modo che esso possa valutare autonomamente al momento dell’acquisto, che modello è per lui più indicato, sia a livello di affidabilità che di prestazioni.

A partire dal novembre 2012, l’Unione europea, riconoscendo l’importanza di equipaggiare le autovetture con pneumatici di buona qualità, ha introdotto l’obbligo di informare i consumatori sulle caratteristiche dei prodotti in commercio.

I consumatori avranno così la possibilità di informarsi su diverse caratteristiche dei pneumatici quali, ad esempio, la sicurezza in caso di frenata su carreggiata bagnata, la resistenza al rotolamento e il rumore generato. Questi tre criteri costituiscono un primo importante punto di riferimento per una corretta scelta del prodotto. Per poter effettuare una valutazione completa è tuttavia indispensabile testare tutte le caratteristiche dei pneumatici.

“STORIA DELL’ILVA A TARANTO: SPERANZE E DELUSIONI”

Pubblichiamo l’intervento di Giancarlo Girardi, di Ambiente e Lavoro Libera Taranto, effettuato lo scorso 11 ottobre nell’incontro presso il convento Francescano “Le cattedrali nel deserto. Fonti vita o di morte?”

Rileggere la storia dei cinquanta anni del centro siderurgico a Taranto, il quarto italiano dopo Bagnoli, Piombino e Cornigliano, impone un adeguato metodo nello storicizzare gli avvenimenti che si sono succeduti. Il rischio potrebbe essere quello di una visione parziale relegando questa grande vicenda economica e sociale solo agli ultimi importantissimi anni di crisi generale, economica, politica, sociale e morale che hanno visto la società civile tarantina in gran parte protagonista del cambiamento oggi ritenuto da tutti, così sembra, indispensabile. La chiave di lettura, che si propone, anche da parte di una persona come me che ha vissuto ed operato per trenta anni in quella azienda, non può che essere critica.

12 ore di Taranto. La fucina di Efesto …