NON SOLO MARO’. L’ITALIA DIMENTICA I 3103 DETENUTI ALL’ESTERO

Basta col silenzio di Stato e dei media sulla condizione dei connazionali in carcere fuori dall’Italia

Se ne parla solo per casi eccezionali e che riguardano solo fatti eclatanti come quello dei due marò in India che hanno innescato una querelle internazionale come poche precedenti, ma sono migliaia, per la precisione 3103, i nostri connazionali detenuti attualmente all’estero.
Non solo, quindi, uomini in divisa, ma migliaia di singole storie e migliaia di famiglie che vivono quasi sempre in silenzio e senza alcun aiuto, l’angoscia di un parente arrestato quando era turista, residente o lavoratore, ma lontano anche migliaia di chilometri e con minime possibilità d’interloquire con la madrepatria.

LA LOBBY DELLE COMPAGNIE ASSICURATIVE STENDE I SUOI TENTACOLI ANCHE SULL’OPPOSIZIONE?

La stupefacente mozione di SEL con prima firma del capogruppo Migliore

Non possiamo non essere sorpresi dall’iniziativa di SEL che pur essendo partito dichiaratosi all’opposizione ha presentato una stupefacente mozione alla Camera dei deputati a prima firma del capogruppo on. Gennaro Migliore che prevede d’investire il governo oltreché di una serie di provvedimenti condivisibili, ma anche alcuni evidentemente pro compagnie assicurative che elenchiamo nell’ordine e che sono oggetto di battaglie in senso contrario da parte di chi veramente vuole tutelare i danneggiati e gli assicurati come lo “Sportello dei Diritti”.

SPRECHI D’ITALIA: A COPERTINO (LE) E’ SEMPRE NOTTE

La pubblica illuminazione accesa anche di giorno. Alla faccia del risparmio energetico e dell’efficienza. In Piazza Umberto tutti i lampioni accesi anche se c’è chi afferma che il Comune sia in crisi

Copertino, ore 11,00 di ieri (domenica 5 maggio), Piazza Umberto in cielo splende un caldo sole, i lampioni sono già inutilmente accessi. Ma, evidentemente, non basta l’incredibile luce naturale a rischiarare le vie cittadine ed ecco, quindi, occorre rinforzarla con l’illuminazione pubblica. Dai rappresentanti dell’associazione “Onda d’URTO” presenti in Piazza sul palco non si perde occasione a sottolineare lo stato di crisi delle casse comunali ma, invece di risparmiare, ecco che tutta Piazza Umberto si ritrova con tutti i lampioni dell’illuminazione pubblica accesi.

CELLE FRIGORIFERE DELL’OSPEDALE DI TARANTO PIENE DI ARTI UMANI?

Sentite questa storia tanto incredibile e tanto macabra che andrebbe approfondita e confermata dalle autorità

Pochi giorni fa, per un caso fortuito, ho conosciuto un necroforo del cimitero di Taranto (addetto al seppellimento ed alla esumazione delle salme). Averlo incontrato e conosciuto, ha stuzzicato fortemente la mia curiosità, tanto da fargli molte domande incentrate anche sui particolari di quello “strano” lavoro e sulla questione relativa alla impossibilità di poter seppellire i defunti nel cimitero adiacente all’Ilva. Si ricordi che è solo di pochi giorni fa la notizia pubblicata da tutti giornali relativa all’alto tasso d’inquinamento dei terreni, tanto da costituire un pericolo per la salute per chi li scava e li smuove. Il necroforo che ho conosciuto, che mi ha dato l’impressione di essere un uomo distinto e posato, mi ha fatto alcune incredibili confidenze che mi hanno fortemente scosso, tanto da indurmi a fare alcuni approfondimenti e alcune ricerche che, tuttavia, andrebbero confermate ed ulteriormente avvalorate, soprattutto da parte delle autorità sanitarie ed in primis dal Sindaco di Taranto che mi sembra impossibile non sia a conoscenza di tutta questa storia.

MàNAFOLK IN CITTA’ VECCHIA

La musica Folk il fa il giro del mondo e approda a Taranto

L’ass. culturale P.IN Progetti Inversi presenta i MàNA FOLK in un inedito live nel centro storico di Taranto presso il bistrot PAVINO in via duomo 262 giorno 10 maggio alle ore 21.00 La folk band composta da un quartetto di fuoriclasse è energia pura con i ritmi tradizionali di tutto il mondo. A rendere incendiarie le performance dei MàNAfolk, formazione di cinque elementi nata nel 2011 e subito affermatasi come nuova e travolgente realtà della “folk music” italiana. Ma facciamo i nomi (già noti per i concerto della notte di natale 2011 in Piazza della Vittoria in formazione WAKEUP CHOIR Gospel) : Giusy Semeraro voce, chitarra, percussioni Graziano Leserri fisarmonica, basso, tin whistle, bodhran, percussioni Martino Zigrino violino, percussioni Nico Vignola basso, chitarra, banjo, percussioni.

FOCOLAIO DI INFEZIONE DA VIRUS DELL’EPATITE A

Segnalato nei viaggiatori di ritorno dall’Egitto: fonte di infezione sotto inchiesta

Tra il 1° novembre 2012 e il 30 aprile 2013, sono stati confermati dall’ECDC (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) 15 casi e 89 casi probabili di infezioni da virus dell’epatite A, tutti del sottotipo IB, sono stati segnalati in 14 paesi UE. Tutti i casi hanno una storia di viaggio in Egitto. La pressoché univoca certezza dell’origine dell’infezione è dovuta al fatto che 15 di questi casi, identificati in tre paesi diversi, presentano sequenze identiche di acido ribonucleico (RNA), che possono essere messe in relazione ad un focolaio multistato confermato con le esposizioni che si verificano in quel paese.

GIORNALISTI DEL MEDITERRANEO. OTRANTO OSPITA LA 5° EDIZIONE DEL PREMIO

Il lavori entro il 15 giugno. Il 7 settembre ‘13 la premiazione nella suggestiva scenografia del borgo medioevale

Due le sezioni in concorso: Primavera Araba e Mediterraneo; Premio “Città di Otranto” per la Valorizzazione del Patrimonio Storico e Culturale

OTRANTO (Le) – Parte ufficialmente la  edizione del Concorso Internazionale “Giornalisti del Mediterraneo”. La Città di Otranto ospiterà, nella suggestiva scenografia medioevale, la cerimonia di premiazione, che avverrà sabato 7 settembre 2013.

PICCOLI SUSSIDI: UN TRENO IMPORTANTE PER IL TERZO SETTORE

“I treni passano, l’importante è farsi trovare pronti per salirci sopra: oggi la Regione Puglia offre al Terzo Settore una importante opportunità di sviluppo mediante l’avviso “Piccoli Sussidi”, e da Taranto dobbiamo essere pronti a coglierla al volo senza lasciarcela sfuggire!”

Esordisce così Carlo Martello, presidente di ConfCooperative Taranto, aprendo l’incontro con cui è stato presentato nella nostra città questo importante strumento di finanziamento regionale per i progetti del Terzo settore pugliese.

CONSIGLIO D’EUROPA: PRIGIONI ITALIANE ANCORA TRA LE PIU’ SOVRAFFOLLATE

Con una media di 147 detenuti per 100 posti dietro le sbarre, l’Italia è terza per sovraffollamento. Lo Sportello dei Dirittichiede trattamenti più umani nei confronti dei detenuti e che sia creata la figura istituzionale del garante per i diritti dei detenuti in ogni regione ove hanno sede istituti detentivi

Le carceri italiane vivono una situazione che definirla un dramma è quasi un eufemismo, che purtroppo emerge solamente in poche occasioni come oggi quando il Consiglio d’Europa ha richiamato l’attenzione sull’emergenza carceraria nel nostro Paese pubblicando le statistiche penali annuali. Secondo i dati dell’indagine 2011 la metà dei 47 paesi membri sono in realtà presi con problemi di sovraffollamento e le prigioni italiane sono ancora tra le più sovraffollate d’Europa.

SAVA: PARTIRA’ A GIORNI, FINALMENTE ANCHE NEL NOSTRO PAESE, IL SERVIZIO DI “RACCOLTA DIFFERENZIATA SPINTA PORTA A PORTA”

SavaInMovimento:Una campagna la nostra, a sostegno di altre iniziative, che oltre a sensibilizzare ed informare,  proverà a stimolare i cittadini più sensibili”


Il contratto, stipulato alcuni mesi fa tra il nostro Comune e la società IGECO (che si occuperà del servizio), prevede a breve la totale rimozione dei cassonetti stradali e la sostituzione di questi con degli appositi contenitori domestici già consegnati nelle nostre case.

SAVA. NUOVO DEFIBBRILATORE PER IL NOSTRO PAESE

Oggi 4 maggio, alle ore 17.30, presso la Sala Amphipolis verrà presentato il DEFIBRILLATORE acquistato con il ricavato della quadrangolare organizzata dalla Polisportiva “Forze armate”

Seguirà una dimostrazione di intervento su paziente in arresto cardiaco. Domenica 5 maggio alle ore 9.00, sempre in Sala Amphipolis, con misurazioni di pressioni e glicemia.

AGUSTO: “IL VERO DELITTO E’ STATO FATTO DALLA PASSATA AMMINISTRAZIONE. AVER ELIMINATO LA FIGURA DI RUOLO DELL’ASSISTENTE SOCIALE”

E sull’attentato al sindaco: “Non sono in grado di elaborare ipotesi, o possibili moventi”

 

Incontro con Corrado Agusto, assessore ai Servizi sociali

Da sindaco di Sava ad assessore comunale c’è un pò di differenza: vista la sua esperienza passata, lei  in cosa la trova?

Beh, l’incarico di assessore consente ovviamente di avere una visuale forse più ristretta ma molto più profonda sui propri compiti. Essere sindaco obbliga a seguire un po’ tutto, per avere uno sguardo sull’amministrazione nel suo complesso. L’impegno è uguale, le responsabilità ovviamente no.

A PROPOSITO DEL MILIONE DI EURO DI FINANZIAMENTI PERSI: FALSITA’ ED OMISSIONI

Da facebook, il Consigliere Delegato Giuseppe MASSARELLI (Questioni Urbanistiche – Condono – P.U.G.) risponde al nostro Luca Lionetti

E’ proprio il caso di dirlo: il desiderio di parlare male della amministrazione Iaia, di denigrarla è per alcuni irrefrenabile e lo si deve fare a tutti i costi altrimenti si sta male. Ed allora,  si pubblicano sul web degli articoli dai titoli accattivanti, come quello di qualche giorno addietro: “Amministrazione Iaia: in un anno ha già perso un milione di euro di finanziamenti regionali”. Sapevamo di non essere bravi, madel fatto che avessimo perso un milione non ce ne eravamo accorti. Leggendo l’articolo, poi, abbiamo scoperto delle cose interessanti che, francamente, ignoravamo.

E’ REATO DI SOSTITUZIONE DI PERSONA CHI CREA UN FALSO PROFILO PER LA CHAT

Risponde del reato di sostituzione di persona chi crea un falso profilo per la chat anche se l’ignaro titolare compare solo con il “nickname” e viene diffuso il suo numero di cellulare

La Cassazione interpreta estensivamente l’articolo 494 del Codice penale anche perché non vi sono norme incriminatrici aggiornate ai tempi: sussiste il reato se lo pseudonimo nel sito hard danneggia la parte offesa, molestata e offesa via cellulare

SICUREZZA STRADALE: 270.000 PEDONI UCCISI OGNI ANNO

Questo il drammatico bilancio comunicato oggi dall’OMS

Sono circa 270’000 i pedoni morti ogni anno sulle strade del mondo. Numeri choc resi noti oggi dall’Organizzazione mondiale della sanità.
L’agenzia dell’ONU domanda delle azioni concrete da parte dei governi in occasione della settimana sulla sicurezza stradale, organizzata dal 6 al 12 maggio. L’OMS raccomanda in particolare delle misure di riduzione della velocità, del tasso di alcolismo al volante e dell’uso dei telefoni cellulari. A livello mondiale, i pedoni costituiscono il 22% delle vittime degli incidenti stradali.

AUMENTA IL COMMERCIO ILLEGALE DI FAUNA SELVATICA ED AFFINI SU INTERNET

“Web dark”, il luogo dove trovare di tutto

La rete, lo ripete da tempo lo “Sportello dei Diritti”, rappresenta una fantastica opportunità di conoscenza per tutti, un mondo di interscambi, rapporti di svariata natura, tra cui acquisti legali anche tra i più insoliti, ma anche una fonte pressoché inesauribile di commerci illegali, probabilmente, ormai la prima fonte.

CSV Taranto e ConfCooperative presentano insieme “Piccoli sussidi”

Il Terzo settore ha un’opportunità di sviluppo per sostenere l’ingresso e la permanenza nel mondo del lavoro di giovani e adulti disoccupati o inoccupati, di immigrati, donne, lavoratori svantaggiati e lavoratori disabili

Sono i “Piccoli sussidi” che Regione Puglia emanerà, mediante un Avviso, per sostenere lo sviluppo del Terzo settore pugliese: per l’intero territorio pugliese sono disponibili 5.400.000 euro, ogni progetto sarà finanziabile per massimo 35.000 euro. I destinatari sono gli organismi che compongono il cosiddetto Terzo settore: cooperative sociali, associazioni di volontariato, imprese sociali, Onlus e ONG.

Associazione “Benicomuni”: a Massafra e Grottaglie arriva l’agricoltura organica e rigenerativa

Il volontariato per promuovere una nuova agricoltura sul nostro territorio e, magari, per dare lavoro a dieci inoccupati

È l’idea dell’associazione di volontariato “Benicomuni” di Grottaglie che vuole promuovere, in collaborazione con l’IISS “C. Mondelli” di Massafra e l’ONG Deafal (Delegazione Europea Agricoltura famigliare Asia, Africa, America Latina) di Milano, l’innovativa agricoltura organica e rigenerativa. Si tratta di una disciplina teorico-pratica che, partendo da differenti esperienze dell’agricoltura biologica, combina le pratiche colturali tradizionali con le moderne conoscenze tecnico-scientifiche; il suo obiettivo è individuare, insieme agli agricoltori e agli allevatori, soluzioni pratiche per la produzione di alimenti sani e di qualità a costi sostenibili.

“LE ROSE D’ACCIAIO”, SPETTACOLO TEATRALE A LATIANO

Venerdì 3 Maggio 2013, ore 20:30, presso il Teatro Olmi di Latiano, andrà in scena lo spettacolo teatrale di “Le rose d’acciaio”, un progetto teatrale scritto e diretto da Roberta Natalini, giovane attrice di Torre Santa Susanna

Lo spettacolo punta sull’universo Ilva e in particolare sullo sguardo delle donne sulla fabbrica. La Natalini sarà tutte quelle mamme, figlie, mogli, fidanzate, sorelle e compagne che filtrano l’aria quotidianamente respirata dagli operai, i loro uomini, restituendo un quadro inedito del microcosmo Ilva. Lo spettacolo dà voce a quelle donne, mettendo in scena paure, speranze, visioni, sentimenti e presentimenti che solo l’universo femminile può elaborare. “Le Rose D’Acciaio” è lo spaccato rosa di un universo metallico, declinato fino a oggi esclusivamente al maschile. In questo percorso, fondamentale è stato anche il supporto di Maurizio Distante, giornalista, redattore dei testi, e Silvana Padula, videomaker, cui si devono video e foto.

CARENZA DI PIZZAIOLI IN ITALIA

Un paradosso e una notizia che sta facendo il giro del mondo perché nonostante la crisi i giovani italiani sono troppo restii a fare quest’antico mestiere

È di qualche giorno fa la notizia secondo cui nella patria della margherita, del calzone e della capricciosa vi sia carenza proprio di quel capitale umano che ci ha fatto conoscere nel mondo anche per questa tradizione culinaria nata proprio in Italia e diffusasi in ogni angolo del pianeta.
Si tratta di un vero e proprio paradosso, infatti, se in un momento di grave crisi economica ed occupazionale la Fipe (la federazione degli esercenti che aderisce a Confcommercio) ha lanciato per bocca del suo presidente, Enrico Stoppani, un grido d’allarme circa la mancanza all’appello di ben 6000 pizzaioli su 240mila addetti complessivamente nel settore nel Nostro Paese.