QUANDO FINISCE IL RISPETTO NEL DIALOGO, ALLORA SUBENTRA IL CODICE PENALE

Due minuti di attenzione da parte dei lettori di questo giornale e degli amici di facebook che ogni giorno seguono le notizie, i fatti che Viv@voce descrive

Quello che sto per scrivere, spero, che serva a tutti voi. Da quando sono nati i network blasonati, facebook o tweet, è aumentata la nostra libertà di espressione. E questo, è un gran bene in quanto il confronto non avviene più per le vie che una volta erano le uniche, e spesso manipolate, dei giornali della carta stampata. Spesso molte lettere o molti argomenti venivano declassati per motivi “editoriali” e quindi tantissime cose, grosso modo, non venivamo a conoscerle.

Ludopatie: stop ai “gratta e vinci” su iPhone, iPad e Android

Lo “Sportello dei Diritti” dice no all’applicazione “Il Gratta e Vinci” su iPhone, iPad e Android. Lo Stato non può incentivare le ludopatie. A rischio soggetti ammalati di gioco ed anche i minori. Si ritiri immediatamente il provvedimento autorizzativo

È sbarcata da poco su iPhone, iPod touch, iPad, smartphone e tablet Android l’applicazione ufficiale “Il Gratta e Vinci”senza che alcuno abbia sollevato il benché minimo problema. La app consente a chiunque abbia un “Conto Gioco” presso un rivenditore autorizzato AAMS (selezionalo dalla lista di rivenditori abilitati che si trovano all’interno dell’app stessa) di giocare e scommettere ai veri Gratta&Vinci. Al momento sono disponibili: Sette e Mezzo Mobile (1 euro); Prendi Tutto Mobile (5 euro); Miliardario Mobile (5 euro); Mega Miliardario Mobile (10 euro).

TARTARUGAIO: FORTE L’IMPATTO DELL’EDIFICIO, LA SOVRINTENDENZA SPIEGHI I SUOI PARERI

Legambiente ha scritto al Soprintendente per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Lecce, Brindisi e Taranto ribadendo la sua contrarietà alla realizzazione del cosiddetto “tartarugaio”  e chiedendo spiegazioni per gli stringatissimi pareri favorevoli espressi in merito dalla Sovrintendenza

Questo il testo della lettera: “Ill.mo sig. Soprintendente, Il Circolo di Taranto di Legambiente, nell’ambito delle sue attività di tutela e promozione del patrimonio ambientale ed architettonico del proprio territorio, ha espresso più volte la sua ferma contrarietà alla realizzazione, attualmente in corso, del “Presidio multizonale di sanità e benessere della fauna marina protetta – Centro di recupero e cura tartarughe marine”, il cosiddetto “tartarugaio”. Si tratta di una nuova struttura edilizia situata nella città vecchia di Taranto, presso il molo S. Eligio, lungo i bastioni che affacciano sul mar Grande.

MANDURIA. COMUNICATO STAMPA. I VERDI SUL CAMPEGGIO

Noi Verdi siamo convinti che alle autorizzazioni concesse in deroga agli strumenti urbanistici si debba far ricorso solo in casi eccezionali e di comprovata utilità sociale

Siamo invece convinti che la strada da seguire sia quella di una progettazione complessiva, che permetta di costruire un tessuto urbanistico dotato di una sua logica e di una sua coerenza. In particolare, per la nostra fascia costiera, abbiamo in più di una occasione suggerito alle varie amministrazioni, senza attendere la modifica del PUG, che viaggia su tempi biblici, di approntare, in variante all’attuale piano regolatore, dei piani di riqualificazione, che consentano di “ricucire”, in un tutto organico, l’esistente con un programma mirato di interventi a realizzarsi, che contemperi opportunamente l‘interesse pubblico e l’iniziativa privata, che noi non vogliamo assolutamente mortificare.

CARCERI E MALATTIE INFETTIVE

Ricerca Simit-Nps: “Due su tre sono malati”

Non si può più tacere e fare finta di nulla dopo aver letto gli esiti della ricerca SIMIT (Società Italiana Malattie Infettive e Tropicali) sull’impatto delle malattie infettive nelle carceri.

LIZZANO (TA). BRUNO POZZESSERE, CANDIDATO SINDACO

Da Vito Piepoli, giornalista, riceviamo e volentieri pubblichiamo

Con il candidato sindaco Bruno Pozzessere a Lizzano non si va contro nessuno, ma con tutti (quelli che ci vorranno stare) su proposte e soluzioni concrete. Dalla logica del conflitto che ormai ha stancato anche i più accaniti moralisti dalle mani pulite, ma mai quanto basta, all’opportunità del cambiamento, per un equilibrio possibile.

MANDURIA. COMITATO “NO SCARICO A MARE”. PER DOVEROSA CONOSCENZA DEI CITTADINI MANDURIANI

Il Comitato cittadino “No scarico a mare” di Manduria considera doveroso , in questo periodo pre-elettorale, chiarire definitivamente alcune comunicazioni non veritiere che circolano anche sulla stampa, e tanto per evitare che si alimenti ulteriormente la confusione generata nella cittadinanza, confusione proveniente da fonti diverse dal Comitato stesso

E’ indispensabile precisare anzitutto che da oltre un anno la composizione del Comitato è mutata, poiché alcuni iniziali componenti di esso non ne hanno fatto più parte, mentre si sono inseriti e si sono proficuamente impegnati altri cittadini. Il Comitato ha continuato quindi ad operare esclusivamente grazie al contributo disinteressato di idee, forze tempo ed energie di un gruppo di concittadini che hanno sempre avuto e sempre avranno come solo obiettivo la tutela del nostro mare da ogni scellerata ipotesi di inquinamento.

SICUREZZA STRADALE: ERBA ALTA NEGLI INCROCI STRADALI CHE DIVENTANO TRAPPOLE

A causa dell’erba alta cala la visuale negli incroci stradali così da diventare trappole

Lo sfalcio è sempre più occasionale a causa dei tagli alla manutenzione delle strade con conseguente aumento del rischio per ciclisti e motociclisti. In questi giorni, dopo avere già richiamato l’attenzione sulla situazione drammatica di molte strade con buche che assomigliano a crateri, con un fondo stradale ormai completamente dissestato, sono pervenute diverse segnalazioni di cittadini e di associazioni “ vittime della strada “ che hanno denunciato il grave pericolo dovuto all’erba molto alta sui margini delle strade in particolare nei pressi degli incroci delle strade comunali, provinciali, dei rondò e sulle corsie di sorpasso dove sono cresciuti veri e propri alberi.

MARUGGIO (TA). UN AVVISO DI INFRAZIONE, PRIMA DI MULTARE

Lodevole  iniziativa del Comune di Maruggio (Ta) per avvisare gli automobilisti

Con questo foglio, attaccato alle auto che entrano in una  zona a traffico limitato, il Comune di Maruggio usa un garbo che non è comune agli altri … Comuni. Sava in testa. Spesso i vicini maruggesi li abbiamo catalogati come “emozionanti” (per chi li ha voluti vedere solo così, ndr) ma in questo Comune limitrofo al nostro ci sono alcune cose che Sava, o meglio il nostro Comune e di seguito la nostra amministrazione comunale, se le sogna. E non solo di notte, ma anche di giorno.

ZONA BALNEARE DI TORRE OVO: MUCILLAGINE O COS’ALTRO?

Questa mattina  percorrendo la litoranea che da “Torre Ovo” porta verso “Campomarino”, dall’altura della  Torre Saracena  sono stato attratto dalla presenza in mare di larghe chiazze “schiumose” di colore bianco e marrone che a macchia di leopardo le forti correnti spingevano a riva

Della situazione ho provveduto ad allertare telefonicamente le Autorità di Polizia  Marittima alle quali ho chiesto che venissero effettuati prelievi di campioni  delle acque al fine   di poter  accertare eventuali presenza di organismi inquinanti.

COMUNICATO STAMPA. SEL” A SAVA STANNO PER TORNARE LE STRISCE BLU”

Con delibera di Giunta del 22 aprile 2013, l’Amministrazione comunale ha deciso di servirsi dei ticket “gratta e sosta” per gestire i parcheggi a pagamento

Sono passati quasi 4 mesi da quando è stato rescisso il contratto con la Global Work, e l’intenzione è quella di ripristinare il servizio con un affidamento temporaneo di 6 mesi (rinnovabili) tramite convenzione fra Polizia Municipale, il comitato COM&COM di Manduria e Confcommercio di Manduria.

COMUNICATO STAMPA. PULIZIA TORRE OVO, ZONA EDEN (VICINO DISCESA TORRE)

Gli “amici del mare” e Torre ovo …

L’associazione “Amici del Mare” continuando a perseguire le proprie finalità, con la collaborazione dei numerosi iscritti, collaborando attivamente nelle iniziative di sensibilizzazione e tutela della nostra costa, oltre a proporre costante collaborazione e cooperazione con i Comuni costieri, nella mattina di sabato 18 maggio infatti, in collaborazione con il Comune di Torricella, ed in particolare con il vicesindaco Mario Motolese con cui l’associazione si interfaccia frequentemente trovando grande disponibilità, anche in relazione alla risoluzione di problematiche relative agli scali d’alaggio e allo stazionamento delle barche, ci impegneremo a rimuovere le erbacce e i rifiuti dell’area costiera adiacenti alla scogliera della zona “Eden” e relativo ingresso.

Comunicato Stampa. MANDURIA. MOVIMENTO CINQUE STELLE

Il MoVimento 5 Stelle di Manduria organizza un incontro pubblico, per sabato 18 maggio dalle ore 19.00 in piazza Commestibili

Incontro con il candidato sindaco Sandro Zacchino e con la presenza del parlamentare M5S Maurizio Buccarella, portavoce/senatore del MoVimento 5 Stelle, membro della Giunta per il Regolamento e della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari e vicepresidente della 2ª Commissione permanente (Giustizia). Sarà un’occasione per ascoltare dalla viva voce di chi sta operando dall’interno del Parlamento la rivoluzione culturale promessa durante la trascorsa campagna elettorale delle politiche 2013.

TESSUTO, SPETTACOLO TEATRALE PERFORMATIVO

L’Arci Calypso Sava è lieta di proporre TESSUTO

Spettacolo teatrale concepito su una serie di immagini e visioni di una ragazza in cerca di sua madre in un paese straniero. Sviluppato attraverso l’interazione fra recitazione, disegno dal vivo – con l’uso di una tavoletta grafica – e  la musica live, la protagonista racconta la storia sua e di sua madre, legge il diario sul tessuto, ricorda, crea immagini e cantilene mentre la scena si trasforma sotto gli occhi dello spettatore e segna il mondo interiore del personaggio.

MANDURIA. CITTA’ PER TUTTI PRESENTA IL PROGRAMMA SOCIALE DELLA COALIZIONE MANCINO

Le proposte su disabili, anziani, donne, indigenti e cultura

Una visione inclusiva, che considera società e sociale come elementi intrecciati di un’unica direzione di crescita per la comunità. Si fonda su questo presupposto l’apporto qualificante dato dalla lista Città per Tutti al programma amministrativo della coalizione che sostiene la candidatura di Tullio Mancino a sindaco di Manduria. I punti in questione sono stati illustrati al pubblico il 15 maggio, nella sede elettorale di piazza Commestibili, alla presenza di Mancino stesso.

COMUNICATO STAMPA. SEL: “AI VECCHI POVERI SI AGGIUNGONO NUOVE CATEGORIE A RISCHIO POVERTA’ ”

Le vicende degli ultimi giorni, con la protesta di alcuni cittadini contro le assunzioni operate per il servizio di raccolta differenziata meritano alcune riflessioni

Il punto di partenza è che esiste, ed è purtroppo crescente, un disagio sociale che riguarda settori diversi della nostra società; ai “vecchi” poveri si aggiungono nuove categorie a rischio povertà e la crisi morde le caviglie di soggetti sociali diversi, dai giovani precari ai piccoli imprenditori, passando per anziani, emarginati, disoccupati, etc… La politica in questi anni è stata spesso incapace di individuare il problema ed affrontarlo: anzi, a volte si è servita della disperazione e della precarietà per costruire consenso elettorale tramite promesse e mance.

SAVA. I VERBALI DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2013

I lavori del Consiglio Comunale iniziano alle ore 17.50

Presidente GIGANTE

Buonasera a tutti. Diamo inizio al Consiglio Comunale. Sono le 17.50 e iniziamo con l’appello.

SAVA. SERVIZIO RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA. QUANTE LAMENTELE DEI NOSTRI LETTORI

Il cambio di abitudini, delle nostre abitudini, deve essere supportato almeno da un servizio efficente

Da poco più di una settimana è partito nel nostro paese il servizio della raccolta differenziata (umido, plastica, carta, ecc.). Spariti i cassonetti che spesso erano collocati negli angoli delle nostre strade ed ecco dati in dotazione, a tutti i contribuenti savesi, diversi secchi di plastica di colore testa di moro con le diverse tipologie di raccolta. E’ comprensibile che già nelle prime giornate del servizio cominciano a fuori uscire le lamentele dei contribuenti savesi, visto che il tributo viene pagato per avere il servizio.

CRISI ECONOMICA: COME AL SOLITO COLPITE LE FASCE PIU’ DEBOLI E TRA QUESTI ANCHE LA SALUTE DEI BAMBINI ITALIANI

La crisi è crisi e a pagarne maggiormente gli effetti sono soprattutto le fasce più deboli della popolazione giacché ad essere colpito dalla scure dei tagli dello Stato e di riflesso delle regioni e degli enti locali è il sistema di Welfare che sino ad oggi era riuscito a garantire, tutto sommato maggiore equità sociale e più protezione per i più deboli

Tra i soggetti maggiormente colpiti non solo gli anziani cui la pensione sociale non è sufficiente neanche per arrivare alla seconda settimana del mese ma anche i bambini. A peggiorare secondo gli indici di rilevazione nazionali sono, infatti, le condizioni generali legate a igiene e alimentazione e già si osserva un trend di crescita per alcune malattie infettive, mentre si riducono i servizi di assistenza per i piccoli con malattie croniche.

AL PARLAMENTO EUROPEO IL CASO “TARANTO”

Mercoledì 15 maggio: Alessandro Marescotti (Peacelink) Fabio Matacchiera (Fondo Antidiossina) sono stati ricevuti a Bruxelles da vari rappresentanti del Parlamento Europeo

“Nel pomeriggio vi è stato l’incontro proficuo con il gabinetto del Commissario Europeo per l’ambiente Janecz Potocnik, durante il quale abbiamo illustrato la reale situazione di Taranto, fornendo documentazione dettagliata e nuovi elementi di valutazione sugli aspetti ambientali e sanitari, nonche’ sulle inottemperanze dell’AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale).