COMUNICATO STAMPA. VERDI ECOLOGISTI DELLA PROVINCIA DI TARANTO SULL’ILVA

Gli ultimi avvenimenti giudiziari riguardanti il procedimento penale sull’inquinamento provocato dall’Ilva a Taranto hanno provocato in noi ecologisti, che da anni ci battiamo affinchè la verità venga interamente alla luce, una pluralità di stati d’animo che non è facile sintetizzare in una parola

Rabbia. Tutto quello che noi ecologisti abbiamo per anni detto, proclamando la necessità di tenere insieme sviluppo economico del territorio, salute dei suoi abitanti e salvaguardia dell’ambiente, si dimostra in questi giorni vero. Avevamo dunque ragione quando, da soli, contestavamo la sciagurata AIA autorizzata dal governo Berlusconi, tramite il suo Ministro all’ambiente, Prestigiacomo, e chiedevamo a tutti gli altri partiti di pronunciarsi nettamente contro di essa, trovandoci, invece, di fronte ad un imbarazzante centro-sinistra, contento e felice per quell’autorizzazione, non si sa ancora come concessa (la magistratura indaga anche su questo).

LEGAMBIENTE. ILVA DI TARANTO

“Governo intervenga per bloccare la fuga dell’Ilva da Taranto e imporre subito il risanamento degli impianti”

“La situazione dell’Ilva di Taranto va risolta ora e nel rispetto della salute e del lavoro. Il governo deve intervenire per obbligare l’azienda al miglioramento degli impianti e al risanamento dell’ambiente continuando a produrre. Nessun alibi deve essere fornito a chi ha tirato troppo la corda per evitare di investire in innovazione e risanamento e ora approfitta del blocco per continuare a non fare nulla, dopo aver colpevolmente inquinato e danneggiato per anni la città e i suoi abitanti”.

ILVA, GIP SU VENDOLA: “REGISTA OCCULTO. NON HA FATTO NULLA PER L’INQUINAMENTO”

TARANTO – Un accusa dura: aver fatto da regista e aver di fatto assecondato le pressioni dell’Ilva sull’ Arpa (Agenzia regionale di protezione ambientale),  “invece di imporre misure urgenti” all’azienda, per ridurre l’inquinamento” causato dall’Ilva di Taranto. E’ l’accusa del gip di Taranto Patrizia Todisco al governatore della Puglia Nichi Vendola che, avrebbe messo in atto   una serie di escamotage “per non risultare inoperoso” di fronte all’opinione pubblica.

IL SUCCO DI POMPELMO REAGISCE CON UN AMPIO NUMERO DI FARMACI

L‘allarme degli esperti di interazione dei medicinali con lo scopo di aumentare la consapevolezza del ‘frutto proibito’

I medici canadesi lanciano l’allarme che altri farmaci da prescrizione sono stati distribuiti sul mercato in grado di interagire con il succo di pompelmo con effetti potenzialmente gravi come la morte improvvisa.
Il Dr. David Bailey, un farmacologo clinico del Lawson Research Institute di Londra, Ont., più di 20 anni fa ha scoperto l’interazione tra il pompelmo e alcuni farmaci. Da allora, il numero di farmaci potenzialmente in grado di interagire è salito a più di 85.

VIETATA LA VENDITA DI SIGARETTE ELETTRONICHE AI MINORI

Chi non ha visto in giro, soprattutto in aereo ma anche nei locali pubblici, ove in Italia vige un divieto di fumo generalizzato, qualche persona portarsi alla bocca una sigaretta in tutto e per tutto uguale a quelle “normali” ma che non emette fumo? E tra questi qualche ragazzetto non ancora maggiorenne?
Mentre era noto a tutti che la vendita di sigarette di tipo tradizionale è vietata dalla normativa vigente, sussistevano ancora alcuni dubbi circa la possibilità di commercializzare liberamente e quindi mediante vendita anche a soggetti minori degli anni sedici le sigarette elettroniche.

COMUNICATO STAMPA. MATACCHIERA: “NUOVI ARRESTI A TARANTO PER ASSOCIAZIONE PER DELINQUERE, CONCUSSIONE E CONCORSO IN DISASTRO AMBIENTALE”

Taranto potrà rinascere e guardare al futuro grazie a questa nuova azione della magistratura che dà speranza di vita e di futuro ai miei concittadini. Occorre adesso guardare avanti e non più indietro poiché la nuova storia di Taranto ha ormai una nuova strada che è stata tracciata e che adesso tutti quanti noi dobbiamo incominciare a percorrere uniti e senza divisioni.
E’ stato ormai dimostrato che dietro al “business” della grande industria non si nasconderebbero solo inquinamento, malattie e morti, ma anche un giro impressionante di intrecci e di rapporti, su vari livelli, tra politici, dirigenti e uomini delle istituzioni che hanno posto i loro interessi personali sopra a tutto e sopra la testa degli stessi cittadini di Taranto che sono stati “sacrificati” ed umiliati nella loro stessa dignità.

INCHIESTA SULL’ILVA: “AMBIENTE SVENDUTO”

Legambiente Puglia: “L’inchiesta Environment Sold Out conferma i dati del dossier “Corruzione” di Legambiente, Libera e Avviso Pubblico che vede la Puglia settima in classifica per corruzione ambientale”

Intanto il prossimo 1 dicembre Legambiente organizza il convegno nazionale
“Taranto, Italia – La politica industriale nel sud alla prova della green economy”

“La corruzione non impoverisce soltanto l’economia del Paese e i bilanci delle famiglie – dichiara Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia, all’indomani degli arresti condotti nell’ambito dell’inchiesta ‘Environment Sold Out’ – ma rappresenta una minaccia devastante per l’ambiente in cui viviamo. La corruzione in campo ambientale produce serie conseguenze per la sicurezza e la salute dei cittadini e i numeri parlano chiaro”.

INCHIESTA ILVA, L’EX ASSESSORE PROVINCIALE MICHELE CONSERVA AI DOMICILIARI

Ecco quanto dichiara Gianni Florido, presidente della Provincia di Taranto: “Nell’esprimere il mio convinto e sincero rispetto per l’azione della Magistratura, manifesto il mio profondo dolore per il coinvolgimento di Michele Conserva.

PRIMARIE DEL CENTROSINISTRA. COMUNICATO STAMPA DELL’ASSESSORE REGIONALE MICHELE PELILLO

“Sono particolarmente soddisfatto. In provincia di Taranto e  – in particolare – nella città di Taranto, il PD si conferma nettamente come la forza politica di riferimento dello schieramento di centrosinistra. Nell’ambito di questa riconferma, la proposta di Pierluigi Bersani ottiene un gradimento molto alto, distanziando quella di Matteo Renzi di venti punti percentuali”.

SONO ILLEGITTIME LE NUOVE RENDITE CATASTALI A LECCE

Il perché dal parere dell’avvocato Villani

L’ennesima batosta per i cittadini leccesi arriva dall’aumento delle rendite catastali di gran parte degli immobili presenti sul territorio ricompreso nel comune capoluogo che per Giovanni D’Agata fondatore dello “Sportello dei Diritti”, comporterà notevoli aggravi sia in termini patrimoniali che per il pagamento di una serie di tasse ed imposte tra cui la famigerata IMU.
Sono stati, infatti, in tanti i cittadini che recatisi recentemente presso l’Agenzia del Territorio hanno potuto appurare un aumento della rendita dei propri immobili pari al 20 % in via automatica.

MOLESTIE E SMS. GIOVANE MULTATO CON 50 EURO DAL TRIBUNALE

Ma la Cassazione rinvia per un nuovo esame del caso

Ferisce più la penna che la spada: un proverbio ritornato di moda con l’avvento delle nuove tecnologie che hanno visto sostituire la classica biro e il taccuino con gli sms, i messaggi di posta elettronica ed i social network.

È chiaro che un’offesa può costare cara, anche 50 euro, secondo le motivazioni addotte dal Tribunale di Lecce che nel febbraio 2011 aveva condannato ad una multa per molestie un giovane magliese di 26 anni reo di aver inviato alla propria ex che lo aveva da poco lasciato nell’aprile del 2008, un sms ritenuto offensivo dal giudice di merito per “petulanza” e “biasimevole motivo costituito dalla gelosia e dalla volontà di infliggere alla ex fidanzata una punizione per avere interrotto la relazione sentimentale con lui.

ILVA: SETTE NUOVI ARRESTI, ANCHE IL IL FIGLIO DI RIVA ED EX ASSESSORE. INDAGATO IL PRESIDENTE FERRANTE

Accuse: concussione e disastro

TARANTO – Nuova bufera sull’Ilva: gli uomini della Guardia di Finanza stanno eseguendo sette arresti a Taranto e in altre regioni nei riguardi dei vertici della società e di politici e funzionari pubblici. In atto anche sequestri. In particolare, secondo quanto si apprende, le ordinanze di custodia cautelare, emesse dal Gip di Taranto, chiamerebbero nuovamente in causa la famiglia Riva, e anche funzionari e politici di enti locali pugliesi.

SAVA. PRIMARIE CENTROSINISTRA. BERSANI SUPERA IL 50%

Su un totale di 489 votanti il risultato savese ha premiato Pierluigi BERSANI

Ecco i voti conseguiti e le relative percentuali:

LA DRAMMATICA TESTIMONIANZA DI SERGIO PICHIERRI, OVVERO A COSA PORTA L’ESASPERAZIONE …

MANDURIA. PERFETTA OPERA D’ARTE A SCAPITO DEL CODICE DELLA STRADA

SAVA-MANDURIA-LIZZANO-MARUGGIO: DENUNCIATI DALLA GDF 11 FALSI POVERI

DOVRANNO RESTITUIRE ALLO STATO LE SOMME INDEBITAMENTE PERCEPITE UNDICI FALSI POVERI DELLA PROVINCIA DI TARANTO SCOPERTI DALLA GUARDIA DI FINANZA A MANDURIA, SAVA, LIZZANO E MARUGGIO. LA LORO CONDIZIONE ECONOMICA, PER LA QUALE AVREBBERO CHIESTO ED OTTENUTO CONTRIBUTI DA COMUNE ED ALTRI ENTI PUBBLICI, E’ RISULTATA DIFFERENTE DA QUELLA AUTOCERTIFICATA NELLE DICHIARAZIONI UNICHE SOSTITUTIVE E NEI MODELLI ISEE.

POLITICA, GIUSTIZIA ED INFORMAZIONE. IN TEMPO DI VOTO SI PALESA L’ITALIA DELLE VERGINELLE

Da scrittore navigato, il cui sacco di 40 libri scritti sull’Italiopoli degli italioti lo sta a dimostrare, mi viene un rigurgito di vomito nel seguire tutto quanto viene detto da scatenate sgualdrine (in senso politico) di ogni schieramento politico. Sgualdrine che si atteggiano a verginelle e si presentano come aspiranti salvatori della patria in stampo elettorale. In Italia dove non c’è libertà di stampa e vige la magistratocrazia è facile apparire verginelle sol perché si indossa l’abito bianco. I nuovi politici non si presentano come preparati a risolvere i problemi, meglio se liberi da pressioni castali, ma si propongono, a chi non li conosce bene, solo per le loro presunti virtù, come verginelle illibate.

SAVA 24.11.2012. COMIZIO PUBBLICO DEL SINDACO DARIO IAIA

Piazza San Giovanni, ore 18.15.  A quasi sei mesi dall’insediamento nel nostro Palazzo municipale, il primo cittadino incontra i savesi in questo Comizio pubblico

Sava 24.11.2012. Comizio pubblico del sindaco Dario IAIA

COMUNICATO STAMPA. Manduria: Fli riunisce il proprio consiglio direttivo allargato ai dirigenti regionali e nazionali del partito in vista delle prossime Elezioni amministrative

Venerdì 23 novembre, a seguito della convocazione del presidente del circolo di futuro e Libertà di Manduria, professor Mario del Prete, si è riunito a Manduria il consiglio direttivo del partito

Hanno preso parte alla riunione, tra gli altri, il coordinatore provinciale nonché vice capogruppo alla camera dei Deputati di Fli On. Carmelo Patarino, il consigliere regionale Sen. Uccio Curto, l’ Avv. Dario Iaia componente dell’ Assemblea nazionale del partito e Sindaco di Sava e Francesco Fischetti coordinatore regionale giovanile ed Assessore al Comune di Fragagnano.

COMUNICATO STAMPA. CIRCOLO SEL di SAVA

Domani, anche a Sava, si svolgeranno le primarie del Centro Sinistra dalle 8 alle 20 in sala Amphipolis

Il nostro circolo è impegnato nel sostenere il nostro candidato, Nichi Vendola, in questa difficile ma appassionante sfida; vogliamo far vincere un altro modello di sviluppo, archiviando le politiche liberiste portate avanti dal Governo Monti e dando finalmente al nostro paese un governo che metta al centro della sua azione i diritti del mondo del lavoro, la tutela delle fasce sociali medio-basse, la lotta alla precarietà e alla disoccupazione, i diritti sociali per tutte le forme di famiglia, lo sviluppo delle energie rinnovabili e di politiche ambientali innovative.