MALATTIE DIMENTICATE. CALA IL NUMERO DEGLI AMMALATI NEL MONDO MA SI SEGNALANO CASI IN ITALIA. L’ULTIMO A LECCE DI LEBBRA

Sono 15 le patologie – diffuse soprattutto nei Paesi del Sud del mondo – che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha inserito in uno speciale elenco delle malattie cosiddette “neglette” o “dimenticate”

Alcune hanno nomi che ai più non dicono nulla come la Filariasi linfatica, la Schistosomiasi, la Geoelmintiasi, la Oncocercosi, Tripanosomiasi americana (malattia di Chagas), ma compaiono anche la Leishmaniosi, la Tripanosomiasi africana (meglio nota come malattia del sonno), così come le più note la Lebbra (Morbo di Hansen), la Malaria ed il Tracoma.

BMW IMMATRICOLATE PRIMA DEL SETTEMBRE 2011 SONO A RISCHIO FURTO

I criminali sono in grado di acquistare uno strumento del valore di 50 euro in vendita anche su internet che consentirà loro di programmare un portachiavi auto vuoto per poi rubare automobili di grossa cilindrata, tra cui BMW con il semplice clic di un pulsante.
Questo dispositivo conosciuto come ‘diagnostica di bordo bypass strumenti’ importato dalla Cina e dall’Europa orientale, è venduto sotto forma di kit con le istruzioni.
I ladri possono quindi acquisire il codice del telecomando nel momento in cui il proprietario invia il segnale alla sua auto riprogrammando nello stesso istante una chiave vuota per poi rubare l’auto a proprio piacimento.

STRANIERO GAY IN ITALIA HA DIRITTO ALLO STATO DI RIFUGIATO SE PERSEGUITATO NEL PAESE D’ORIGINE

Scatta la protezione umanitaria quando legge del paese d’origine punisce l’omosessualità con la persecuzione

Lo ha deciso la Cassazione che, con l’ordinanza 15981 del 20 settembre 2012, ha accolto il ricorso contro la decisone della Corte d’appello di Trieste che ha ritenuto irrilevante, al fine del riconoscimento della protezione, che l’ordinamento giuridico del Senegal ritenesse l’omosessualità un reato «perché non è possibile inferire la situazione individuale di perseguitato da quella generale di un paese».

IL COMUNE DI PALERMO NON HA UN EURO IN CASSA …

A Palermo da due settimane gli operai della Gesip, una società municipalizzata che si occupa di giardini, cimiteri di canili e del verde delle scuole manifestano davanti al Palazzo delle Aquile. Il comune di Palermo ha un debito colossale, i soldi per la Gesip non ci sono.

COMUNICATO STAMPA. COMITATO DONNE PER TARANTO

In una situazione tale di EMERGENZA SANITARIA troviamo incredibilmente assurdo e vergognoso che il Ministro Clini piuttosto che affrontare in modo serio e concreto e soprattutto URGENTE, tale situazione dribbli la drammaticità esistente, querelando coloro che hanno reso pubblici dati che sono comunque già ufficiali perché consegnati alla Procura a marzo scorso nell’incidente Probatorio e inseriti nell’Ordinanza del Gip Patrizia Todisco

ALDROVANDI: CASSAZIONE, AGENTI VIOLENTI

Motivazioni condanne ai 4 agenti che uccisero studente ferrarese

ROMA, 20 settembre – Fu ”sproporzionatamente violenta e repressiva” l’azione dei 4 poliziotti che il 25 settembre 2005 uccisero a botte, calci e manganellate lo studente ferrarese diciottenne Federico Aldrovandi.

ANTICHI MESTIERI: QUEI LAVORI CHE NESSUNO “SA” FARE PIU’

Ecco l’elenco dei mestieri trascurati e delle figure professionali introvabili

Lo “Sportello dei Diritti” per una campagna nazionale di recupero delle tradizioni professionali. La crisi occupazionale che sta affrontando il Paese come riportano i dati che mese dopo mese fotografano una situazione sempre più grave, potrebbe avere riflessi meno negativi con un ritorno all’incentivazione di quei mestieri che sono stati cardini portanti dell’economia italiana per decenni, mentre oggi paradossalmente rischiano di scomparire o di essere relegati in posizioni estremamente marginali perché diminuisce il numero di coloro che li sanno ancora fare.

MATACCHIERA: “SOSTEGNO E SOLIDARIETA’ AD ANGELO BONELLI E ALESSANDRO MARESCOTTI”

In qualità di presidente della Onlus “Fondo Antidiossina Taranto”, esprimo il mio sostegno ed il  mio ringraziamento all’On. Angelo Bonelli  e al mio collega di tante battaglie, Prof. Alessandro Marescotti, presidente di Peacelink, per aver reso noti i “dati shock” (non adeguatamente divulgati prima della loro conferenza stampa di ieri 19 settembre 2012), relativi allo studio scientifico S.E.N.T.I.E.R.I., redatto dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Ministero della Salute.

FA ORGIA CON 3 UOMINI, SE NE PENTE E LI DENUNCIA PER STUPRO. ALLA FINE E’ LEI A FINIRE IN GALERA!

NOTTINGHAM – Aveva dichiarato di aver subito degli abusi sessuali da tre uomini, ma mentiva

Era soltanto presa dal senso di colpa per aver fatto sesso, magari bevendo qualche bicchiere di troppo, con tutti e tre. Ma la sua bugia le è costata cara: accusata di aver ostacolato il corso della giustizia e condannata a 2 anni di carcere.

VIDEO. ILVA. ALESSANDRO MARESCOTTI ESPONE I DATI

TIC NERVOSI. NE SOFFRE UN BAMBINO SU 5. I POSSIBILI RIMEDI

Sulla rivista scientifica americana Pediatric Neurology sono stati pubblicati i risultati della ricerca di un’equipe di neurologi spagnoli dell’Università di Burgos, sui tic nervosi dei bambini che hanno dato degli esiti sorprendenti

Le finalità dello studio, sono state illustrate dalla neurologa Esther Cubo, coordinatrice del gruppo dell’ospedale Yague di Burgos che ha spiegato anche quale input ha indirizzato la ricerca.

CON DEGLI OCCHIALI TECNOLOGICAMENTE SOFISTICATI E’ ORMAI POSSIBILE DIMAGRIRE

Sono in tanti che dicono che vogliono dimagrire. Le diete, sono diverse e tutte promettono risultati eccezionali. Ora, però, c’è una novità, che viene dalla tecnologia e dalla psicologia

E’ un’invenzione del giapponese Michitaka Hirose, ricercatore presso il Centro ricerche avanzate e tecnologia dell’Università di Tokyo. Dimagrire grazie ad un paio di occhiali, per quanto strano possa sembrare, è ormai possibile.

SEXTING, LA NUOVA MODA FRA I GIOVANI

Gli adolescenti si scambiano foto e video a sfondo sessuale dal cellulare alla chat, social network e internet o con semplici MMS. Allarme per fenomeni di adescamento on line e di microprostituzione nelle scuole

Il nuovo fenomeno si chiama “sexting”, dalle parole inglesi sex (sesso) e texting (pubblicare testo), è considerato una vera e propria moda fra i giovani e consiste principalmente nello scambio di foto e video a sfondo sessuale, spesso realizzate con il cellulare, e/o nella pubblicazione tramite via telematica, come chat, social network e internet in generale oppure semplici MMS.

ASSOCIAZIONE GRANDE SALENTO. MIOPIA POLITICA E GELOSIE CAMPANELISTICHE CI FANNO PERDERE UN’OCCASIONE STORICA

Come associazione apartica ma molto attenta alle politiche del territorio prendiamo atto che mentre le due province (BR–TA) si unificano obbligati dalla legge 135/12 detta “spending review “ ad unificare le tre province del GRANDE SALENTO si fa fatica


Le dichiarazioni di vari esponenti politici salentini, che convengono sulla necessità di dare vita ad una unica Provincia che raggruppi, fondendoli, gli attuali Enti provinciali di Brindisi, Lecce e Taranto non può poggiare solo sulla necessità di ricostituire la Provincia unica di Terra d’Otranto.

ILVA. GLI AMBIENTALISTI DIFFONDONO I DATI SULL’INQUINAMENTO

Mesoteliomi, i tumori dell’amianto. Linfomi, neoplasie del fegato e dei polmoni. Sarebbero queste le patologie spaventosamente diffuse nell’area di Taranto nel quinquennio 2003-2008 secondi i risultati del progetto “Sentieri”, tanto annunciati (quanto smentiti dal governo) negli ultimi giorni: per i tumori del fegato e dei polmoni +24 per cento, per i linfomi +38 per cento, per i mesoteliomi +306 per cento.

ATTENZIONE. LEGGETE BENE QUESTO. TEMA: AUTOVELOX SAVA – SAN MARZANO

Sul sito della Provincia di Taranto (http://www.provincia.taranto.it/polizia_provinciale/dettagli.php?id_elemento=14&i=1&parola_chiave=&data_dal=&data_al=&id_categoria=1), Ente gestore di questo autovelox, si parla di questa postazione che è regolarizzata dagli operatori di Polizia ma, moltissimi o meglio quasi tutti, non hanno mai visto nessun operatore di
Polizia presente nei pressi o nei paraggi di questo autovelox e quindi si presume  che i nomi degli operatori di Polizia nel verbale di contestazione, proprio come dice il sito della Provincia di Taranto, vengono messi solo ed esclusivamente quando hanno in mano la foto dell’infrazione.

DEMOLITA LA COSTRUZIONE PERICOLANTE TABELLATA: “PERICOLO DI MORTE ESENTE DA RESPONSABILITA’ …”

A prima vista sembrava fosse una “goliardia” ma effettivamente il pericolo segnalato da quei cartelli affissi ai muri perimetrali del fabbricato posto in curva sulla S.P. 134 Sava-Maruggio, a circa un chilometro dall’abitato, era reale. Le effettive condizioni di pericolo che la costruzione rappresentava per l’incolumità pubblica (automobilisti, mezzi agricoli, ciclisti e podisti), mi indussero a presentare un Esposto al Sindaco, al responsabile della Polizia Municipale e al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Taranto.

ILVA. IL MINISTRO CLINI HA PRESO UNA GROSSA CANTONATA … ANZI DUE!

HA ASSERITO CHE LE PERIZIE DISPOSTE DAL GIP SONO DA CONSIDERARSI “DI PARTE” E CHE L’INDAGINE EPIDEMIOLOGICA DELLO STUDIO S.E.N.T.I.E.R.I., REDATTO DALL’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’ E DAL MINISTERO DELLA SALUTE, NON AVREBBERO VALENZA SIGNIFICATIVA

Durante il “tavolo istituzionale” presso la Prefettura di Taranto, alla presenza di diversi esponenti delle associazioni ambientaliste, aveva sostenuto, “battendo i pugni sul tavolo” che le perizie del GIP sono “perizie di parte” e, dunque, “hanno poco fondamento”. Io e Alessandro Marescotti avevamo ragione a controbattere!

FRAGAGNANO. APPROVATO IL PIANO COMUNALE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Fondamentale per il nuovo modello organizzativo del servizio sui rifiuti

Nell’affrontare il tema delle raccolta differenziata dei rifiuti il Comune di Fragagnano, guidato dal primo cittadino Lino Andrisano, si è dato una missione da raggiungere assicurando una gestione ambientalmente, socialmente ed economicamente sostenibile dei propri rifiuti.

CENTROSINISTRA: “LA NOSTRA ATTIVITA’ PROPOSITIVA E’ STATA NOTEVOLE”

Dal capogruppo consiliare del PD Mimmo Spagnolo, riceviamo e  volentieri pubblichiamo

Dai discorsi che abbiamo ascoltato e dai comunicati del Patto per Sava si apprende che: a) si vuole imprimere una forte discontinuità rispetto al passato; b) è fissata la tabella di marcia con l’indicazione degli obiettivi programmatici e dei propositi di coalizione per i prossimi anni (ampia illustrazione si è avuta nell’ultimo Consiglio Comunale).