SAVESE SI ARRAMPICA SULLA FINESTRA DEL TRIBUNALE DI TARANTO E TENTA IL SUICIDIO

Una scena drammatica questa. Molto drammatica. Al di là del gesto insano, alla base ci sono tante ma tante vessazioni subite da questo savese: dagli usurai che gli hanno fatto di tutto fino al sequestro della sua proprietà. Questo nostro savese era entrato nel programma di protezione contro il racket delle estorsioni e dell’usura e il suo stato di disgrazia era di fatto riconosciuto dalle autorità istituzionali e giudiziarie. Ma questo forse non è bastato a far scattare meccanismi perversi i quali lo hanno portato, di conseguenza, a minacciare di buttarsi giù dai piani alti del Palazzo di Giustizia di Taranto.

SAVA. JUVENTUS CLUB “ALESSANDRO DEL PIERO”: INAUGURAZIONE DELLA NUOVA SEDE

E’ tutto pronto per domenica 25 novembre per i tifosi juventini savesi la festa di inaugurazione del nuovo punto aggregativo dei tifosi bianconeri nel nostro paese. Un ricco bouffet e tante torte ospiteranno tutti coloro che vorranno assistere al taglio del nastro che avverrà alle ore 18.00.

LAVORO E SALUTE. LA DISOCCUPAZIONE PUO’ AUMENTARE IL RISCHIO DI INFARTO

Il pericolo di un attacco di cuore è più alto il giorno in cui si verifica la perdita del posto di lavoro, ce lo dice uno studio

Secondo uno studio canadese pubblicato lunedì sull’Internal Medicine la disoccupazione è messa in relazione con l’infarto nei lavoratori più anziani. La disoccupazione fa male tanto da danneggiare il cuore più che al portafoglio. La perdita del posto di lavoro è paragonata come una minaccia come il fumo, la pressione alta e le altre condizioni che fanno male al cuore. I ricercatori hanno analizzato i dati di più di 13.000 uomini e donne di età compresa tra 51-75 che hanno partecipano a un sondaggio riguardante la salute e la pensione in parte sponsorizzato dal National Institute on Aging. Dal 1992, i partecipanti sono stati intervistati ogni due anni circa la loro occupazione e lo stato di salute.

SOVRAFFOLLAMENTO CARCERI

Da oggi in vigore il Protocollo Onu contro pene crudeli, umane e degradanti, ma ancora non esiste il reato di tortura. Via libera agli osservatori internazionali nelle case di detenzione e Cie

Le carceri italiane vivono una situazione che definirla un dramma è quasi un eufemismo, che purtroppo emerge solamente quando accadono gesti estremi. Ma è una tragedia che si consuma quotidianamente e che è subìta non solo da coloro che vivono la prigione, perché reclusi, ma anche dagli operatori che ci lavorano.

SISTEMI MODELLISTICI INNOVATIVI A SUPPORTO DEL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA’ DELL’ARIA IN SMART CITIES

Giovedì 22 novembre alle ore 11 si terrà un workshop  dal titolo “Sistemi modellistici innovativi a supporto del miglioramento della qualità dell’aria in Smart Cities”,  presso il Museo Storico della Città di Lecce (MUST) Ex Monastero di Santa Chiara, via degli Ammirati, 11, Sala 3

È stato promosso ed organizzato da Reseaux, società che opera nel campo della consulenza ambientale ed assistenza tecnico-scientifica altamente innovative per la valutazione e la gestione dell’inquinamento atmosferico, lo sviluppo sostenibile e la pianificazione del territorio (sito web: www.reseaux.it). Tale workshop si inserisce nell’ambito della Fiera dell’Innovazione 2012 (21-24 Novembre), evento organizzato dall’Università del Salento in collaborazione con altre Istituzioni (sito web: http://fierainnovazionelecce.unisalento.it). Il Salento, terra anche di innovazione e ricerca, mette in mostra le sue eccellenze tecnologiche nel panorama nazionale e internazionale per la quarta volta; con questa sono quattro infatti le edizioni della fiera tecnologica. Si punta a promuovere, favorire e divulgare la cultura dell’innovazione.

PENA DI MORTE: CRESCE ALLE NAZIONI UNITE IL SOSTEGNO ALLA MORATORIA

Amnesty International ha definito ‘un altro chiaro segnale che il cammino verso l’abolizione della pena di morte e’ inarrestabile’ il voto con cui, il 19 novembre, il III Comitato dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha adottato il testo della risoluzione, la quarta dal 2007, per una moratoria sulle esecuzioni. La risoluzione sara’ votata dall’Assemblea generale in sessione plenaria a dicembre.

25 NOVEMBRE GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE. IL CIF DI SAVA ORGANIZZA UNA TAVOLA ROTONDA

Questa giornata è stata istituita nel dicembre 1999 con una risoluzione dell’ Assemblea generale dell’ ONU. Alcune donne attiviste avevano già scelto da anni (1981) la data del 25 novembre per ricordare il giorno in cui le tre sorelle MIRABAL, contrarie al regime di Rafael Trujillo, erano state assassinate nella Repubblica Dominicana.

GIOVANI PROMESSE: FEDERICA CAROPPA

“Prigioniera libera”, il singolo d’esordio della giovanissima cantautrice messapica

Sound aggressivo ed energico, voce graffiante e parole dritte al cuore, questa la miscela della giovanissima cantautrice manduriana, che ha già al suo attivo prestigiosi riconoscimenti nazionali. Federica, è artista versatile e di lei si è accorta anche Fonopoli, che la coinvolge in vari eventi, e Morgan, che nelle selezioni di XFactor ha avuto per lei parole di elogio.

ISRAELE/GAZA: AMNESTY INTERNATIONAL CHIEDE EMBARGO SULLE ARMI E OSSERVATORI INTERNAZIONALI

Di fronte all’escalation del conflitto tra Israele e i gruppi armati palestinesi di Gaza, Amnesty International ha chiesto un embargo internazionale sulle armi e l’immediato dispiegamento di osservatori internazionali

Dal 14 novembre, decine di civili palestinesi e tre civili israeliani sono stati uccisi. Entrambe le parti stanno violando il diritto internazionale umanitario. ‘E’ necessaria la presenza immediata, sia a Gaza che in Israele, di osservatori internazionali in grado di indagare sulle violazioni dei diritti umani e del diritto internazionale umanitario e svolgere una valutazione indipendente e imparziale sulle violazioni commesse da entrambe le parti’ – ha dichiarato Ann Harrison, vicedirettrice del Programma Medio Oriente e Africa del Nord di Amnesty International. ‘Il Consiglio di sicurezza dovrebbe riunirsi subito e imporre un embargo internazionale sulle armi nei confronti di Israele, Hamas e dei gruppi armati palestinesi di Gaza’.

CASA EDITRICE PAGINE. MARIA FORNARO: POETESSA ESORDIENTE A SAVA

La casa editrice PAGINE, che pubblica a livello nazionale, ha pubblicato le poesie della nostra concittadina, Maria Fornaro, nella raccolta “I poeti contemporane n.12″, di cui un estratto è visionabile alla pagina http://www.poetipoesia.com/?libro=i-poeti-contemporanei-12. Così Maria Fornaro ha commentato la sua opera: “È stata una grande emozione per me sapere che alcune mie poesie sono state pubblicate. La poesia è divenuta elemento importante della mia vita, è l’universo in cui mi perdo e attraverso essa riesco a concretizzare tutte le mie emozioni, le mie sensazioni, i miei pensieri, i miei ricordi. I momenti più creativi sono di solito accompagnati da forti emozioni che culminano in un pianto liberatorio.

TORRE OVO. “SITO ARCHEOLOGICO ANTICO PORTO GRECO-ROMANO”. DEGRADATO OLTRE OGNI MISURA. CHE PECCATO!

Al Signor Sindaco del Comune di Torricella (TA) Emidio DE PASCALE, all’ Assessore all’Ecologia del Comune di Torricella (TA) Michele FRANZOSO, all’Assessore alla Cultura del Comune di Torricella (TA) Angelo CAPUTO, alla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia Arcangelo ALESSIO Via Duomo n° 33 – Taranto

Domenica 18 novembre a seguito di molteplici segnalazioni pervenutemi, mi sono recato nei pressi del sito archeologico di cui all’oggetto dove con rammarico ho dovuto constatare le gravi condizioni di degrado ambientale, derivanti dallo stato di abbandono e incuria in cui versa questo “patrimonio storico culturale”.

AMNESTY INTERNATIONAL: ”L’ ITALIA SULLE MISURE DI IDENTIFICAZIONE DELLE FORZE DI POLIZIA”

‘Chiediamo da molti anni alle autorita’ italiane e alle forze di polizia di prevedere misure di identificazione per gli agenti impegnati in operazioni di ordine pubblico, assicurando che l’identita’ personale degli stessi sia tracciabile, ad esempio attraverso l’uso di codici alfanumerici sulle uniformi’.

E’ quanto ha dichiarato oggi Carlotta Sami, in relazione alle diverse prese di posizione sull’argomento, emerse all’indomani degli episodi di uso eccessivo della forza verificatisi nelle manifestazioni del 14 novembre. ‘Questa richiesta è centrale tra quelle della nostra campagna ‘Operazione trasparenza: diritti umani e polizia in Italia’, che ha gia’ raccolto oltre 20.000 firme che consegneremo presto alle istituzioni’ – ha proseguito Sami.

ANZIANI: COLPA DELLA CRISI

2,3 milioni a rischio malnutrizione. Spunta la dieta “scaccia – crisi” per i nostri nonni

Non è un Paese per vecchi. Come in un film dei fratelli Coen, l’Italia, nazione che invecchia anno dopo anno come dimostrano le statistiche, sta diventando sempre più drammatica l’esistenza degli anziani colpiti gravemente dalla crisi: se sono 6 i milioni di anziani che stringono la cinghia per arrivare a fine mese, sono 2,3 milioni, per l’Istat, quelli sotto la soglia di povertà ed addirittura a rischio malnutrizione. Una cifra destinata a crescere secondo le proiezioni. I più colpiti, quelli soli, che sono sempre di più. Basti pensare che, sempre secondo l’Istat nel 2010 le famiglie italiane composte di soli anziani erano il 28,06% del totale, mentre nel 2007 erano il 27%.

CIRCOLO ARCI CALYPSO ” SPREAD THE MUSIC AGAINST THE SPREAD – MUSIC FROM EUROPE”

Il circolo ARCI CALYPSO, in collaborazione con il LABORATORIO URBANO MEDITERRANEO di Sava, presenta:

” SPREAD THE MUSIC AGAINST THE SPREAD – Music from Europe”

Si intitola così la rassegna musicale che partirà il prossimo 27 novembre.
L’Arci Calypso promuove la musica “against the spread”: un’occasione di contaminazione culturale e musicale, ricca di suoni ed atmosfere che ci condurranno in un viaggio sensoriale attraverso luoghi lontani…per sentirci cittadini d’Europa……e non solo pedine dell’alta finanza!

“MENO RIFIUTI PIU’ BENESSERE IN 10 MOSSE”

Fare Verde Puglia aderisce all’appello contro l’usa e getta


Fare Verde Puglia ha aderito all’appello “Meno Rifiuti Più Benessere in 10 mosse”, rivolto al mondo della produzione e della distribuzione per sollecitare 10 azioni attuabili, nel breve e medio termine, per alleggerire l’impatto ambientale di imballaggi e articoli usa e getta.

ATTENTI ALLE TRUFFE: COSMETICI ALL’ACQUA DI LOURDES

Poi dicono gli italiani! Che i santuari fossero luogo di preghiera ma anche di commercio, non è cosa sconosciuta, ma che nel 2012 si possano vendere fantomatici prodotti “miracolosi” attraverso la rete millantandone la provenienza d’origine “doc” da luoghi di culto, è una novità per la quale tutti i fedeli dovrebbero prestare la massima attenzione per evitare di essere imbrogliati. Accade, infatti, che anche Lourdes (Hautes-Pyrénées), il più famoso santuario mariano al mondo sia stato preso di mira attraverso la vendita di prodotti cosmetici a base di “acqua di Lourdes” su siti internet.

COMUNICATO STAMPA. A FRAGAGNANO PARTE LA SERR

La Biblioteca comunale di Fragagnano, ha ospitato la serata inaugurale della settimana europea per la riduzione dei rifiuti. La serata dedicata all’analisi del piano comunale delle raccolte differenziate (PCRD), è stata animata da un acceso dibattito tra i cittadini e il Sindaco di Fragagnano, Michele Andrisano. Al centro del confronto sono stati i tempi e le modalità di introduzione della raccolta differenziata nel nostro comune.

CLASS ACTION DELLO “SPORTELLO DEI DIRITTI” CONTRO POSTE ITALIANE

Per la proposta di risparmio del Fondo comune d’investimento “Europa Immobiliare n. 1”

Ignari pensionati ingannati e truffati dai promotori di Poste Italiane?
C’è chi ha investito tutti i propri risparmi per acquistare quote di un fondo comune di investimento di tipo chiuso ad alto rischio denominato “Europa Immobiliare n. 1” convinti di stipulare polizze a fini previdenziali con promessa di capitale superprotetto e che avrebbero dovuto fruttare fino al 7% annuo di interessi. Il promotore di Poste Italiane, carpita la loro fiducia, avrebbe fatto firmare in bianco i moduli e contratti.

CASTING UFFICIALI DEL GRANDE FRATELLO 13

IL SAVESE ARMANDO SPINIELLO E’ STATO NOMINATO

INCREDIBILE: IN OSPEDALE CON UNA BOTTIGLIA NEL SEDERE

Un uomo di circa sessantanni, residente in Cina, è arrivato nell’ospedale della sua città per forti dolore addominali e indovinate cosa hanno trovato i medici: una bottiglia nel suo sedere.
L’uomo ha raccontato di essere stitico e di aver utilizzato la bottiglia solamente per stimolarsi.