Category Archives: QUOTIDIANO

Rischio di incendio su milioni lavastoviglie Bosch-Siemens

Il primo costruttore europeo di elettrodomestici Bosch und Siemens Hausgeräte (BSH) dovrà riparare milioni di lavastoviglie in tutto il mondo che sono a rischio di incendio

La notizia pubblicata dal giornale tedesco Die Welt  e che  Giovanni D’Agata presidente e fondatore dello “Sportello dei Diritti” riporta, interessa 5 milioni di elettrodomestici di questa unità, prodotti tra il 1999 e il 2005. Il 30 agosto, Bosch und Siemens Hausgeräte (BSH) aveva pubblicato una dichiarazione sul suo sito Web, facendo riferimento ad una “misura di sicurezza volontaria ‘ e invitando i proprietari di verificare se la loro unità, venduta con i marchi Bosch, Siemens, Neff, Constructa e Junker & Ruh, sono a rischio. Gli interessati, sono stati invitati a sostituire gratuitamente un particolare ricambio soggetto a surriscaldamento della camera. Il costruttore non ha specificato il numero di dispositivi interessati e a rischio di incendio i cui  casi sono estremamente rari.

Fragagnano. ARTE, MUSICA E CABARET

KARMA IN AUGE E UCCIO DE SANTIS, SABATO A PARTIRE DALLE ORE 20.00 IN PIAZZA REGINA ELENA

Divertimento assicurato a Fragagnano Sabato 7 Settembre in Piazza Regina Elena a partire dalle ore 20.00 fino a notte. Serata ricca di eventi e manifestazioni che animeranno il centro storico, grazie all’impegno della Pro Loco di Fragagnano, in sinergia con il Gal di Manduria“Terre del Primitivo” e l’Amministrazione comunale. Valorizzazione dei prodotti tipici locali e avvaloramento del centro storico, è  l’obbiettivo principale che la comunità fragagnanese vuole raggiungere attraverso queste iniziative.

Police Cam o Street Control. Il comune di Lecce se ne infischia del parere del Ministero dei Trasporti con n. 2291 del 3 maggio 2012 che aveva dichiarato nulle le multe dei divieti di sosta con le sole riprese televisive

Arrivano allo “Sportello dei Diritti” le prime lamentele dei cittadini, specie anziani o accompagnatori di ammalati

Dopo i trionfalistici proclami della Polizia Municipale di Lecce che annunciavano al mondo intero l’imminente utilizzo della Police Cam o Street Control che dir si voglia, come se fosse l’assoluta novità in tema di strumenti tecnologici per la rilevazione elettronica delle infrazioni, in particolare le vetture in divieto di sosta o in doppia fila,abbiamo atteso che venisse messa all’opera per verificare le prime lamentele dei cittadini anche per poter prendere atto se eventualmente un po’ di tolleranza in casi particolari venisse attuata anche in ragione della normativa sulla contestazione delle infrazioni che richiede, comunque, l’obbligo dell’immediatezza.

25 luglio 2013. Molti lettori ci avvisano che l’acqua dei rubinetti ha un colore strano e, in alcune Vie del paese, l’acquedotto è in tilt

In tema di diritti … non bisogna essere sempre agnelli. I lupi ci mangiano. Denunciato l’Acquedotto Pugliese alla Procura della Repubblica di Taranto

Da facebook quel giorno, il 25 luglio delle ore 17.00 circa, molti lettori del nostro giornale ci avvisarono che il servizio pubblico era “spento”. Non usciva acqua dai rubinetti e, tra l’altro, quella che usciva, in alcune vie, era di un colore giallastro o in certi casi anche di colore marrone.

Stefano Cucchi morto per “sindrome da inanizione”: le motivazioni della sentenza

Il ragazzo arrestato nel 2009 e morto all’ospedale Sandro Pertini sei giorni dopo è deceduto per “sindrome da inanizione”. Morì per malnutrizione. Lo afferma, nelle 188 pagine di motivazione della sentenza, la terza Corte d’assise di Roma

Sono state depositate oggi le motivazioni della sentenza relativa al processo sull’omicidio di Stefano Cucchi, il 31enne romano arrestato il 16 ottobre del 2009 per droga e morto dopo sei giorni all’ospedale Sandro Pertini. La terza corte d’assise di Roma ha affermato, nelle 188 pagine di motivazione della sentenza, che Cucchi è morto per “sindrome da inanizione”. Secondo il tribunale tale sindrome “è l’unica in grado di fornire una spiegazione dell’elemento più appariscente e singolare del caso in esame e cioè l’impressionante dimagrimento cui è andato incontro Cucchi nel corso del suo ricovero” nel padiglione carcerario dell’ospedale Sandro Pertini. La terza Corte d’assise di Roma ritiene così di condividere le conclusioni del collegio peritale.

UNA PEDALATA TRA IL REALE E L’IMMAGINARIO

184 chilometri in meno di sette ore!

Domenica  1 Settembre 2013, un gruppo di cicloamatori facenti parte dell’A.S.D. Ciclistica Savese A.C.L.I., composto da Fabio De Padova, Aldo Raho, Cosimo Buccoliero, Enrico Dragone e Giuseppe De Maglie, insieme alla EMMETI CYCLING BELLISARIO – Matera.

Dal 5 all’8 settembre la Ghironda mette l’abito classico

Cento artisti da undici Paesi. Via al carosello di suoni e colori tra i vicoli di Ceglie e Martina Franca

Cento artisti di undici Paesi invaderanno i centri storici di Ceglie Messapica e Martina Franca dal 5 all’8 settembre, quando il Ghironda Summer Festival, reduce dallo straordinario concerto della popstar israeliana Asaf Avidan, metterà l’abito classico per una festa di popolo che si preannuncia un bagno di folla. I dettagli della quattro giorni di suonidanze e colori per i vicoli dei due borghi antichisaranno svelati in conferenza stampa mercoledì 4 settembre, alle ore 11, nella Sala degli uccelli di Palazzo Ducale, a Martina Franca, città dove la Ghironda torna dopo sette anni di assenza.

Traffico di minori tra l’Italia e la Francia

I presunti organizzatori accusati e imprigionati a seguito di un’indagine della procura della Repubblica di Marsiglia. Lo “Sportello dei Diritti” chiede un analoga inchiesta anche in Italia

Torna l’incubo dei bambini venduti. Questa volta giunge dalla Francia la notizia di un presunto traffico di minori tra l’Italia e la Francia dopo che il procuratore della Repubblica di Marsiglia a seguito di un’indagine avviata sul territorio transalpino tra Marsiglia e la Corsica, ma che vedrebbe il coinvolgimento di soggetti che hanno agito anche nel Nostro Paese, ha richiesto un mandato di arresto contro due uomini che rischiano fino a 10 anni in prigione per aver fatto da intermediari tra alcune coppie per cifre che si aggirerebbero tra gli 8000 e i 10000 euro a bambino.

Un bicchiere di vino al giorno diminuisce il rischio di depressione

La dieta mediterranea, riduce del 30 %le malattie cardiovascolari. Lo dice uno studio spagnolo 

Com’è noto l’associazione “Sportello dei Diritti” ha promosso da anni una battaglia senza sosta contro l’eccessivo consumo di alcolici che, specie fra i più giovani, é una piaga diffusa e difficile da sconfiggere. Fatta questa doverosa premessa, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, rileva che l’ente no profit non vuole opporsi drasticamente a tutto ciò che contiene alcol anche perché non possiamo dimenticare che, solo per fare un esempio, il vino costituisce una componente quasi essenziale di una dieta, quella mediterranea, che da tempo difendiamo come stile di vita in grado di far stare meglio la nostra salute. Ecco perché riteniamo utile portare all’attenzione una ricerca condotta su più di 5.000 persone dall’Università della Navarra sul valore di questa bevanda specie se consumata in quantità alquanto misurata.

Paolo Benvegnù in concerto

Pelagonia Music e Masseria “Il Noce” presentano il concerto di  martedì 03 settembre presso la Masseria IL NOCE di Manduria (TA)

Ex chitarrista-cantante e fondatore degli Scisma, imprescindibile gruppo alternative-rock italiano, Paolo Benvegnù è uno dei migliori autori del nostro paese, un vero artista della parola suonata,  le sue canzoni sono state cantate anche da Irene Grandi (E’ solo un sogno), Giusy Ferreri, Marina Rei (Il mare verticale) e da ultimo, l’immensa Mina (Io e te, nell’ultimo album della cantante, Caramella).

HERNAN MOLINARI OSPITE DELLA PRIMA PUNTATA DI “JO SPORT”

Il bomber rossoblu ospite della puntata d’esordio insieme al presidente dei Tritons Baseball Taranto Antonio Maggio, fresco di esperienza da trainer con la nazionale italiana

Due ore di informazione ed intrattenimento, parlando di sport a 360°. Tutto questo è “Jo sport“, il nuovo contenitore sportivo dello staff di TuttoSportTaranto.com in onda da domani sera alle ore 21 sulle frequenze di Jo Tv, canale 189 del digitale terrestre ed in streaming su www.jotv.tvCondurrà, dallo studio 1, Matteo Schinaia, che ha portato con sè tutto lo staff delle tre fortunate stagioni di “A tutto sport” su Tbm: con lui, infatti, ci saranno Aldo Simonetti, Fabio Ancona e Stefano Zizzi, quest’ultimo pronto a garantire risate per tutte le due ore di trasmissione nel suo ruolo di “guastatore”.

Ma a Sava anche i postini girano senza casco e, spesso e volentieri, in contro senso di marcia

Il Direttore savese dell’Ufficio postale: “Scriva  a Roma, alla direzione centrale e spieghi tutto”

Il casco è un optional oppure una regola del Codice della strada? Tra le due ipotesi, credo e lo spero anche, che sia la seconda. E allora andiamo ai postini savesi. In due occasioni ho avuto la “sfortuna” che per pochissimo stavo per metterne due, di postini con il ciclomotore, sotto la mia auto.

“Non guardare mai indietro, guarda dritto davanti a te”

Valentina Convertini, “abbandona” Viv@voce” ed entra nell’Albo dell’Ordine nazionale dei … giornalisti!

Sono le parole di Giovanni Caforio, direttore di Viv@voce, ogni qualvolta scendevo la stretta rampa di scale che mi portavano al piano inferiore, all’interno della sua redazione. Avevo così tanta paura di cadere che mi ostinavo a guardare dietro, come se il pericolo fosse lì dietro di me, pronto a farmi cadere.

Aiuole posacenere e porta piante scambiate per pattumiera

La denuncia anti-degrado dello Sportello dei diritti

Le fotografie sono inequivocabili: aiuole trasformate in posacenere e porta piante scambiati per pattumiera in via Imperatore Adriano a Lecce. Ancora una volta sono i cittadini a segnalare a Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, lo scempio cui si è costretti ad assistere se si percorre la centralissima via, e che quindi, va ad incidere profondamente sul decoro del centro urbano.

A Venezia le finali mondiali di Miss Motors: in arrivo 50 modelle

In concomitanza con la Mostra del cinema, l’evento sarà organizzato dall’agenzia di eventi tarantina di Bruno Dalto

VENEZIA. Cinquanta modelle provenienti dai cinque continenti saranno dal 2 all’8 settembre a Venezia, in occasione della 70esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, per l’elezione di Miss Motors International: il 6 settembre si conoscerà il nome dell’ambasciatrice mondiale della sicurezza stradale e il giorno successivo ci sarà la proclamazione. Il concorso di bellezza mondiale, organizzato dall’agenzia di eventi tarantina “Royal Events” e dall’associazione cuturale “Working Up” di Bruno Dalto, sarà presentato dalla modella lettone Katerina Fedosejeva, vincitrice dell’edizione 2011 di Miss Motors International, e vedrà la partecipazione della vincitrice dello scorso anno, la ceca Markéta Korinkovà. La giuria sarà presieduta da un artista di fama internazionale: il pittore newyorkese Kevin Berlin. Le coreografie, invece, saranno curate dal maestro sardo Matteo Giua.

Carne di cavallo: dalla Francia un nuovo scandalo?

Le autorità italiane prestino la massima attenzione alle carni equine importate da Oltralpe

Un nuovo scandalo della carne di cavallo starebbe riemergendo in Francia. Un’inchiesta è stata aperta dopo la scoperta di un traffico di cavalli da sella passata fraudolentemente nella dieta umana nell’est della Francia. Dall’indagine, starebbe emergendo una “rete belga mafiosa” che sarebbe in grado “di eludere fraudolentemente il regolamento sanitario francese”. Per fare questo, la rete ha comprato centri equestri o cavalli a privati cittadini. Per ottenere l’accordo dei proprietari interessati, alcuni complici avrebbero promesso loro un “tranquillo rifugio” alle loro cavalcature, che si conclude in realtà al macello.

Bundamove in concerto sabato 31 agosto a La’nchianata di Torricella (Ta)

Bundamove in concerto sabato 31 agosto a La’nchianata di Torricella (Ta), a conclusione del Popularia Festival 2013

Nel dicembre 2009 nascono i Bundamove, un progetto in cui il funk si veste di beat, riff e groove potenti e coinvolgenti che riportano alle sonorità vintage della scena musicale degli anni Sessanta.

Marijuana più rischiosa per i ragazzi di quanto si pensasse

Uno studio condotto dall’Université de Montréal e Icahn School of Medicine di New York del Mount Sinai Hospital ha rivisto una serie di ricerche sugli effetti della marijuana sugli adolescenti stabilendo non solo che causa in essi una maggiore dipendenza ma anche seri rischi per la salute mentale

La  notizia, spiega Giovanni D’AGATA, presidente e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, giunge mentre il dibattito sulla legalizzazione della marijuana si anima in Canada, ed il nuovo studio evidenzia che il consumo della droga leggera potrebbe essere più rischioso per i ragazzi di quanto si pensasse in precedenza. I ricercatori hanno condotto una revisione di 120 studi che hanno esaminano la cannabis e lo sviluppo del cervello degli adolescenti, e hanno concluso che c’è una forte evidenza tra l’uso di cannabis in giovane età ed il rischio di sviluppare problemi per la salute mentale e dipendenze da adulti.

SAVA. A proposito del vigile urbano che con il ciclomotore passa con il rosso, e senza casco, e del sindaco che parcheggia al posto dei diversamente abili …

Ma le regole valgono soltanto per chi le rispetta e non per chi le deve far rispettare?

Spesso questo è un contro senso. Una divisa, a volte, o una carica amministrativa porta automaticamnete ad innalzare coloro che la rappresentano. Invece no. Non funziona così. Affatto. Le regole ci sono e quando i componenti della società sbagliano ecco che i tutori delle regole dello Stato si fanno avanti e sanzionano, di brutto, i trasgressori.

La società CERIN SRL di Bitonto a far data dal 6 aprile 2011, HA DICHIARATO IL FALSO IN ATTO PUBBLICO IN TUTTE LE GARE DI APPALTO CHE HA PARTECIPATO

Avendo successivamente a tale periodo dichiarato di non aver commesso gravi inadempienze ai sensi dell’art 38/2006, ovviamente questo è stato possibile anche con la complicità del funzionari comunali e di alcuni amministratori

La CERIN SRL da quella data ha dichiarato il falso in atto pubblico, in quanto le è stato revocato l’appalto del comune di CARAFFA DI CATANZARO per gravi inadempienze e relativa risoluzione del contratto, l’art. 38 del Dlgs. 163/2006, prevede l’esclusione a partecipare alle gare d’appalto alle imprese che si sono rese responsabili di gravi inadempienze nell’esecuzione di contratti.