Category Archives: LETTERE

EVENTI DI ORDINARIA MA DELUDENTE AMMINISTRAZIONE !

“Basterebbe soffermarsi un solo minuto e guardare la profondità dello sguardo di un cane per capire quanto gli dobbiamo”

 Caro direttore, giorno dopo giorno, aumenta in me (e in chi come me ama tutti gli essere viventi) la consapevolezza di quanto possa essere difficile riuscire a salvaguardare gli esseri più deboli nel nostra paese e (sento di poter affermare) in tutto il nostro Stato!!! Sono ben note a tutti le condizioni di elevato randagismo che attanagliano in particolare i Comuni del sud, compreso il nostro: si tratta, a mio avviso, di un fenomeno mortificante, che dovrebbe dar adito a riflessioni profonde e anche ad assunzioni di responsabilità da parte di ciascun essere umano circa le cause di esso.

FACEBOOK. UNA LETTRICE SAVESE CHIEDE AL “PATTO PER SAVA” IL PERCHE’ DELLA SUA CANCELLAZIONE …

Giorgia Buccoliero: “Salve direttore, oggi con mia enorme sorpresa ho visto che Patto per Sava mi ha tolta dagli amici e con ancora più grande stupore ho visto tramite un amico che le notifiche che arrivano sul periodico del partito che rappresenta il mio paese a me non arrivano più.

SAVA. QUANDO APRIRA’ LA MENSA SCOLASTICA DELLA SCUOLA MATERNA DI CORSO ITALIA?

Caro direttore,

vorrei sapere quando inizia questa “benedetta”  mensa della Scuola Materna in Corso Italia? Ci hanno comunicato che sarebbe iniziata i primi di questo mese. E niente. Ci hanno ricomunicato che sarebbe iniziata il 15 di questo mese. E ancora niente! Siamo alla fine di questo mese e … ancora niente! Non capisco perchè alla Scuola Elementare del “Bonsegna” è gia’ iniziata e alla Scuola Materna di Corso Italia no!

CARO DIRETTORE, E’ PIU’ ONOREVOLE … MORIRE PER LO STATO?

Caro direttore, mi scuso, ma non riesco a capire perchè è più onorevole morire (per 4000 euro al mese) facendo finta di fare gli interessi della patria, che morire per 800 facendo gli interessi veri di tanti datori di lavoro! In italia più di 1000 persone ogni anno muoiono sul lavoro, molti di loro sottopagati e senza nessuna forma previdenziale.

COMUNE DI SAVA. SBALLOTTOLATA DA UN UFFICIO ALL’ALTRO. SI PUO’?

Caro Direttore,

ieri sono andata all’ufficio tributi perchè volevo sapere se la tassa della spazzatura che sto pagando al nostro Comune  a quale immmobile di mia proprietà era riferito. Dall’Ufficio tributi mi è stato detto vai alla CERIN (società privata che gestisce la riscossione dei tributi per il nostro Comune) loro ti sapranno dire.

SAVA. UFFICIO ANAGRAFE. E’ MAI POSSIBILE CHE QUELLO CHE SI OTTIENE NEI COMUNI LIMITROFI AL NOSTRO COMUNE E’ NO?

Caro direttore,

mi sono recato l’altro giorno all’ufficio anagrafe per un certificato di stato di famiglia uso assegni in carta semplice e mi sento rispondere che non se ne fanno ma va fatta un autodichiarazione, cosa questa che le aziende private non accettano. Sono ritornato stamattina e mi hanno confermato che non si può se non con la marca da bollo da 14.62 euro.

LETTERA. STRADE ALLAGATE. A VIV@VOCE AFFINCHE’ IL SINDACO RISPONDA …

CARO DIRETTORE!
VOLEVO PORGERTI UNA DOMANDA. QUALCUNO HA MAI PENSATO DI FARE UNA LETTERA APERTA RIVOLTA AL SINDACO PER QUANTO RIGUARDA LE STRADE COMPLETAMENTE ALLAGATE NEI PRESSI DELLA SCUOLA ELEMENTARE “F. BONSEGNA”?
IO HO LA MIA BIMBA CHE FA LE ELEMENTARI E LO SCORSO VENERDì CHE DILUVIAVA CI SIAMO INZUPPATE LE SCARPE D’ACQUA!!! MAI VISTA UNA COSA DEL GENERE. PRATICAMENTE I MARCIAPIEDI SONO INVALICABILI ALTRIMENTI L’ACQUA SUPERA L’ALTEZZA DELLE CAVIGLIE!!!
SI POTREBBE FARE QUALCOSA PER PORRE “UFFICIALMENTE” IL PROBLEMA ALLA NUOVA AMMINISTRAZIONE COMUNALE???

POMPE DI BENZINA: FATE ATTENZIONE AL MOVIMENTO CHE FA IL BENZIANAIO E GUARDATE ATTENTAMENTE IL DISPALY …

Caro Direttore,

è la seconda volta che noto un movimento “strano” del benzinaio. Mi spiego: nella vicina Manduria, e per due volte di seguito ho seguito attentamente questo movimento particolare del pompista:  a meno di 10 secondi circa dalla fine dell’importo assegnatogli lui fa un movimento che ha destato ben molti sospetti in me. Leva la pompa dalla bocca del serbatorio e non aspetta che il display segni l’importo designato. Una volta poggiata la pompa alla sua sede origininaria il display segna l’importo da me commissionato.

MASSIMILIANO SARACINO: “ I NOSTRI PRODOTTI IN MANO AGLI ALTRI! ”

Una lettera che ci deve portare, per forza, alla riflessione …

Due settimane fa passeggiando per i vicoli di Como mi sono imbattuto in una enoteca. Sono entrato e subito mi sono diretto a cercare i vini pugliesi, un pò per curiosità un po’ perché mi piace il Primitivo e ogni tanto mi compro una bottiglia. Di fianco alle note marche di produttori di San Marzano e Manduria ne trovo una con l’etichetta “terre di Sava”. Una bella bottiglia, anche piuttosto cara, con un’etichetta dove si esaltava la terra fertile del territorio di Sava, il suo sole sempre cocente e il florido vitigno.

SICUREZZA STRADALE DAVANTI ALLE SCUOLE: ALTRO DRAMMA SAVESE

Sono tantissimi i genitori che si sono rivolti al nostro giornale per questo problema: ecco una lettera di un genitore “ultra incazzato” …

“Caro Direttore incomincia la scuola e ritornano i fatti. Scusi la volgarità ma mi sono rotto le palle di rischiare la vita per portare mia figlia a scuola. Al “Gigante” lato strada di Manduria: ieri uno si è fermato per farmi passare dopo aver alzato la mano e averlo quasi implorato, un coglione da dietro ha fatto una mega frenata perché poverino parlava al cellulare.

LETTERA AL DIRETTORE. UNA GENERAZIONE A PERDERE

Sig. Direttore,
«Possiamo anche passar oltre al fatto che ancora oggi vi siano leggi fasciste a regolare la nostra vita ed ai catto-comunisti vincitori della guerra civile dell’altro millennio questo va bene, ma il grado di civiltà di una nazione si misura in base al livello di uguaglianza che viene riconosciuto ai suoi cittadini. Ed in Italia quel livello è infimo.

CARO DIRETTORE TI SCRIVO …

Caro direttore vorrei esprimere innanzi tutto il mio apprezzamento per il suo giornale e per il lavoro, di informazione e di liberissima espressione senza censura da Lei svolto

È molto bello interagire e confrontarsi con tanta gente su varie argomentazioni che riguardano il nostro paese e altro.

STRADA PROVINCIALE 127, LA MONACIZZO – LE CONCHE. UN VERO PERICOLO

Gentilissimo direttore
Voglio esporle nuovamente un disagio che ogni estate si verifica. La Strada provinciale 127 ovvero la Monacizzo – Le Conche é una strada accidentata e stretta. L’illuminazione neanche a parlarne. Ogni giorno c’é un incidente oppure colui/ei che non prendono bene le curve ci fanno prendere dei spaventi. Ieri sera una autovettura é atterrata nel terreno vicino a casa mia

STRADA PROVINCIALE SAN MARZANO – SAVA. AUTOVELOX … MALANDRINO!

Caro direttore, oggi mi è arrivata la multa che ho preso sulla strada  provinciale San Marzano-Sava

Io ho solo un concetto: Se vengono posti gli autovelox dovrebbero essere per ragioni di sucurezza ai pedoni essendo che stiamo fuori dal centro abitato … ma che voi mi mettete un auto velox dove io devo passare a “50 km/h” mi spiegate a chi volete prendere per il culo???

ERA IL 1960. SUORE SALESIANE DI SAVA. CHI SI RICONOSCE IN QUESTA FOTO?

Caro direttore: vorrei chiedere l’aiuto di “Viv@voce” per cercare di recuperare un ricordo d’infanzia. Allego una foto del 1960 in cui è raffigurata la mia classe di 1a elementare.

Antonio Giangrande. LETTERA AL DIRETTORE SUL CASO ILVA

“Perché i magistrati, i partiti di sinistra, gli ambientalisti ed i cittadini di Taranto tutti a difendere il Gip Patrizia Todisco, che ha adottato atti a rischio di abnormità, e nessuno difende le prerogative violate del Tribunale del Riesame? Senza prender posizione sul merito, ma a fil di diritto perché nessuno difende il tribunale del Riesame che sembra apparire un optional nel caso ILVA e non un organo sovraordinato per legge a giudicare merito e legittimità delle decisione del Gip? Decisioni del Tribunale del Riesame che possono essere impugnati e riesaminate solo dalla Corte di Cassazione”
Antonio Giangrande, scrittore che proprio su Taranto ha scritto un libro su questioni che nessuno osa affrontare e presidente della “Associazione Contro Tutte le Mafie” sodalizio nazionale antiracket ed antiusura che proprio a Taranto ha la sua sede legale, si chiede perché i magistrati, i partiti di sinistra, gli ambientalisti ed i cittadini di Taranto tutti a difendere il Gip Patrizia Todisco, che ha adottato atti a rischio di abnormità, e nessuno difende le prerogative violate del Tribunale del Riesame composto dal presidente Antonio Morelli, che è anche presidente del tribunale di Taranto, e dai giudici a latere Rita Romano e Benedetto Ruberto? Tribunale del Riesame che sembra apparire un optional nel caso ILVA e non un organo sovraordinato per legge a giudicare merito e legittimità delle decisione del Gip?

SAVA. CHIESA MADRE. ACQUA SANTIERA CON LARVE DI INSETTI?

Caro direttore, vedo che lei raccoglie tutte le proteste dei cittadini, almeno credo molte di loro

Non so se questa mia lettera, o meglio questo mio scritto possa suscitare in lei quell’indignazione che ha suscitato in me. Le spiego subito: ieri mattina, sabato 18 agosto, ero stata invitata ad un matrimonio di una mia carissima amica.

SAVA. FARMARCIE DI TURNO SI. MA PER IL SERVIZIO BISOGNA RECARSI A CASA DEL FARMACISTA E NON ALLA FARMACIA? COSI’ FUNZIONA NEL NOSTRO PAESE?

Caro direttore, le voglio raccontare quello che mi è successo il 15 agosto, classico giorno di Ferragosto. Mi sono recato nel centro del nostro paese per vedere quale fosse la farmacia di turno. Una volta arrivato ho girato le tre farmacie e ad ognuna c’era il riferimento di una delle 4 farmacie savesi di turno.

SAVA. DISINFESTAZIONE E COMPORTAMENTI SCRITERIATI

Caro direttore, è normale che gli addetti alla disinfestazione quando passano dalle strade cittadine non si curano di chi sta fuori dalle proprie abitazioni, seduto, e a rinfrescarsi della giornata afosa che è appena trascorsa?

TARANTO MUORE DI FAME O DI TUMORE

Sig. Direttore,

Vorrei dare un mio contributo alla discussione sul blocco degli impianti dell’ILVA di Taranto. Non che la mia opinione conti tanto, ma almeno per il fatto che per questa, come per altre problematiche, ho dato il mio apporto inascoltato per la soluzione dei problemi. Questo in virtù della mia esperienza e preparazione.

Una domanda sorge spontanea. Perché l’ordinanza di sequestro degli impianti dell’ILVA solo ora dopo 40 anni di inquinamento e perché si agisce contro i lavoratori?