TARANTO. Il mistero dell’amicizia sul palco del Fusco

 1-2 febbraio 2021. Franco Branciaroli e Umberto Orsini portano in scena un classico di Nathalie Sarraute

Umberto Orsini e Franco Branciaroli portano in scena il mistero dell’amicizia. Due mostri sacri del teatro italiano insieme in Pour un oui ou pour un non, commedia francese di Nathalie Sarraute in arrivo sul palco del Teatro comunale Fusco l’1 e il 2 febbraio nell’ambito della stagione di Prosa organizzata con Teatro Pubblico Pugliese e Comune di Taranto. A dirigere i due attori, attraverso la pièce di Nathalie Sarraute, Pier Luigi Pizzi che l’opera l’ha anche tradotta.

Franco Branciaroli e Umberto Orsini si ritrovano sulla scena per dare vita con la loro abilità alla commedia di Nathalie Sarraute, una delle più importanti scrittrici francesi della seconda metà del Novecento e che ha occupato un posto importante nell’alchimia tra teatro dell’assurdo e teatro del quotidiano; una commedia, quella che vedremo sul palco del Teatro comunale Fusco, che pone le proprie basi sul “non detto”, sulle incomprensioni che possono allontanare due vecchi amici.

I personaggi quarantenni dell’opera della Sarraute lasciano il posto a due attori ottantenni con una grande storia alle loro spalle che diventano i protagonisti dell’opera, due amici che, ritrovatisi dopo molto tempo, si interrogano sulle ragioni della loro separazione e scoprono che sono stati i silenzi tra le parole dette e soprattutto le ambiguità delle “intonazioni” a deformare la loro comunicazione aprendola a significati multipli e variati. Un testo, quello della Sarraute, che si presta perfettamente a due manipolatori della parola quali Franco Branciaroli e Umberto Orsini.

«Pour un oui pour un non rappresenta la nostra volontà di espandere le proposte teatrali della città – ha detto il direttore del Teatro Fusco Michelangelo Busco – scegliere un testo moderno di una grande autrice francese ci permette di variare l’offerta culturale di Taranto avvicinandola sempre più ai cartelloni e alle programmazioni delle grandi città italiane».

Il costo dei biglietti è di 30 euro per la platea e 25 euro per la galleria, con i ridotti che passano rispettivamente a 25 euro per platea e 20 per la galleria. Il biglietto ridotto verrà concesso esclusivamente ai giovani fino a 30 anni, alle persone di oltre 65 anni, ai dipendenti militari e civili dell’Esercito Italiano Puglia e delle Capitanerie di Porto – Puglia, Aeronautica/Marina Militare.

Gli studenti delle scuole avranno diritto ad abbonamento o biglietto ridotto esclusivamente per il Turno B.

Il botteghino del Teatro comunale Fusco sarà aperto dal martedì al venerdì dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 16 alle 19. Per info contattare il Teatro Fusco al numero 099. 9949349 e consultare il sito www.teatropubblicopugliese.it/taranto.

 

 

Lascia un commento