TARANTO. Numero antiviolenza sugli scontrini. CasaImpresa prima associazione che aderisce all’iniziativa della Consigliera delle Pari Opportunità Gina Lupo

CasaImpresa Taranto aderisce alla campagna di sensibilizzazione sulla indicazione sugli scontrini del numero antiviolenza 1522

Si tratta di una iniziativa avviata dalla Consigliera provinciale delle Pari Opportunità Gina Lupo, da sempre impegnata nelle attività di contrasto alla violenza domestica.

CasaImpresa accoglie l’invito dell’avvocato Lupo, in un momento in cui la pandemia  ha costretto tutti a rimanere molto tempo in casa. Circostanza che ha certamente acuito  ed esasperato determinate, pericolose, dinamiche domestiche.

Francesca Intermite, presidente CasaImpresa: “Contribuiamo con convinzione ad una iniziativa che ha certamente un considerevole valore nell’opera di supporto alle donne vittime di violenza domestica.

Attraverso i commercianti associati a CasaImpresa, ci impegneremo a veicolare il numero che può essere chiamato anche dai cellulari e che mette in contatto diretto con una rete fatta da centri antiviolenza, consultori pubblici, servizi sociali, Asl, Consigliere di Parità, Caritas Diocesana e Carabinieri, Polizia e 118.

Ringraziamo la Consigliera di Parità per questo intervento e per la sensibilità che mostra nell’individuare possibili soluzioni al tristissimo fenomeno della violenza di genere”.

Gina Lupo, Consigliera provinciale delle Pari Opportunità: “CasaImpresa ha risposto tempestivamente: è infatti la prima associazione, seguita da Federfarma, ad aver condiviso e fatto sua la campagna di sensibilizzazione che mira a raggiungere le donne in difficoltà, donne che spesso hanno come unica occasione di contatto col mondo esterno il momento della spesa.

Mettere sugli scontrini il numero antiviolenza ci è sembrata una buona idea perché le vittime di violenza possano segnalare situazioni anomale e perché ogni singola situazione possa essere presa in carico e gestita da mani esperte.

Sono orgogliosa di questa collaborazione con CasaImpresa  che tra l’altro è guidata da una donna”.

Lascia un commento