MANDURIA. Ferretti (Lega): “Il no alla modifica del PIP è una condanna per lo sviluppo della città”

Bocciata la mozione presentata dalla Lega per la modifica del Regolamento comunale inerente il Piano degli insediamenti produttivi

L’Amministrazione Pecoraro, nell’ultima seduta del Consiglio comunale, ha bocciato la mozione presentata da Francesco Ferretti, Consigliere comunale della Lega, inerente la modifica del regolamento comunale che norma il PIP – Piano degli insediamenti produttivi.

Questo il commento del consigliere Ferretti: «La zona industriale di Manduria non è mai decollata. La mancanza di alcune opere d’urbanizzazione, nonché l’impossibilità di insediamenti commerciali lasciano il PIP ad esclusivo appannaggio della attività industriali ed artigianali. Queste sono alcune delle cause che condannano la Terra dei Messapi ad una oggettiva marginalità nel tessuto economico salentino».

Il Consigliere Ferretti ha poi aggiunto: «La Lega ha ben chiara la strada da percorrere per consentire a questa comunità un miglioramento delle condizioni economiche e sociali, in una prospettiva di medio periodo, ma il Sindaco Pecoraro ha deliberatamente scelto la strada della preclusione.

Consentire l’insediamento di attività commerciali nella zona industriale è una occasione imprescindibile per creare occupazione e sviluppo. Eppure la maggioranza si è trincerata dietro strumentali veti, condannandoci di fatto all’isolamento.

Quello di Pecoraro è un no alla crescita e alla costruzione di nuove opportunità, argomentato con motivazioni politiche inconsistenti e avallate da un parere del tecnico comunale che ho puntualmente confutato con motivazioni legali e tecniche, esibendo norme e delibere di altri comuni che hanno approvato la detta trasformazione con semplice delibera di Consiglio comunale.

Manduria ha bisogno di progresso e soprattutto di dare la possibilità a privati di creare nuovi posti di lavoro. Ad oggi non risulta nessuna delibera di rilievo portata in Consiglio dalla maggioranza: solo atti dovuti su iniziativa dei tecnici comunali per l’ordinaria amministrazione. Manduria ad oggi risulta essere purtroppo del tutto passiva alle sollecitazioni del mercato e priva di iniziative.

Questo atteggiamento del Sindaco Pecoraro, purtroppo, dimostra una miopia che una Amministratore di una importante comunità come la nostra non deve e non può avere. Continuare a ragionare a compartimenti stagni, pensare che una zona industriale non possa accogliere piattaforme commerciali è una visione arcaica».

Queste le conclusioni di Ferretti che assicura: «Farò tutto quanto è in mio potere per aiutare la cittadinanza ad avere una Manduria diversa e soprattutto porterò avanti, con coraggio, quanto espresso nel programma elettorale della Lega»,

Lascia un commento