Virtus Taranto, D’Auria: “È un gruppo di ragazzi favoloso”

Raffaele D’Auria è uno stretto collaboratore di mister Marco Casula. Insieme si è creata una sinergia perfetta. Un aspetto determinate che viene trasmesso ai singoli bambini, che continuano il loro percorso di crescita grazie ad una notevole armonia che si è creata attorno a loro

“Sono cresciuto su un campo da calcio e lavorare per una scuola dedicata a questo sport è stato sempre un mio desiderio”.

Superate le festività Natalizie come si articolerà il programma di lavoro della Virtus Taranto?

Sicuramente il programma non cambierà tanto, per via delle restrizioni che stiamo avendo ormai da quasi inizio anno calcistico. Quindi il programma sarà sempre concentrato sulla singola individualità.

Avete riscontrato presenza e attenzione in questo periodo da parte dei ragazzi? Il periodo pandemico può aver frenato il processo di crescita?

È un gruppo di ragazzi favoloso. Nonostante il periodo che stiamo attraversando, le presenze non sono mai venute meno, anzi, in loro vediamo molta partecipazione. Il periodo pandemico pensavo potesse creare qualche problema sulla crescita dei ragazzi, ma forse tutta questa situazione li sta rendendo molto più responsabili sul piano umano. Un aspetto che ritengo sia la cosa fondamentale. Non potendo disputare partite, siamo concentrati molto sulla tecnica individuale. Questo può essere anche un punto a favore loro. Anche se le partite sono fondamentali per lavorare su altri aspetti.

Perché ha scelto di lavorare in una scuola calcio e quanto le piace lavorare con i bambini?

Sono cresciuto su un campo da calcio e lavorare per una scuola dedicata a questo sport è stato sempre un mio desiderio. Lavorare per i bambini è la cosa che ti rende felice dentro soprattutto.

Come si sta trovando nella Virtus Taranto? Quanto sono importanti le strutture che utilizzate?

Nella Virtus mi trovo benissimo sembra di stare da tempo. Mi hanno fatto sentire subito a mio agio. Sembra di essere in famiglia.

Lei lavora fianco a fianco con mister Casula, come si trova con lui e quanto è importante la vostra intesa?

Con mister Casula mi trovo molto bene. Per me è una prima esperienza e non potevo trovare di meglio. È un mister molto preparato, crede in quello che fa e ci mette tanta passione, ma soprattutto è una grande persona dentro e fuori dal campo. Con lui ho un ottimo rapporto e abbiamo una buona intesa. D’altronde per lavorare insieme queste devono essere le basi principali per andare avanti con serenità anche per il rispetto del gruppo che guidiamo.

 

Lascia un commento