Manduria. MARIO PRIGNANO RACCONTA IL GIORNALISMO NELL’ERA DELLE FAKE NEWS EDUCAZIONE ALL’INFORMAZIONE AL LICEO “DE SANCTIS-GALILEI”

Nell’ambito dei percorsi didattico-educativi, finalizzati allo sviluppo delle competenze trasversali e l’orientamento, il Liceo “De Sanctis-Galilei”, all’interno delle attività programmate per l’assemblea di Istituto, ha ospitato, lo scorso 22 dicembre, Mario Prignano, saggista storico e caporedattore centrale del TG1

Focus dell’incontro, svoltosi in modalità di videoconferenza, è stata l’analisi critica sulla definizione di fake news, guidata mirabilmente dal giornalista Prignano per gli studenti del Liceo, grazie alla sua passione per la ricerca storica, consacrata nella sua ultima fatica saggistica, “Giovanni XXIII, l’antipapa che salvò la Chiesa”, volume incentrato sulla vita di Baldassarre Cossa, figura singolare e controversa, passato alla storia come «tiranno, sodomita e maomettano», nonostante il suo contributo non trascurabile, volto a risanare la curia papale, travagliata in quei anni da una profonda scissione interna.

L’esperienza si è rivelata, pertanto, ricca di spunti di riflessione e confronto: Prignano ha richiamato l’attenzione dei liceali sull’esasperazione delle accuse rivolte a Cossa, trasformate in poco tempo da semplici “voci di corridoio” a veri e propri capi di imputazione, che condussero l’antipapa fino alla scomunica.

L’autore ha poi sottolineato di come le fake news siano il frutto di osservazioni individuali inesatte, espressione di desideri impliciti e negativi degli uomini, che si sono propagate, amplificate, in quanto hanno trovato, nella società in cui stavano prendendo piede, un terreno fertile.

Esse non sono altro che le bugie del passato; esistono in effetti molteplici versioni di fatti storici che costruiscono le propria fondamenta su testimonianze incomplete di un determinato avvenimento.

Da qui il monito a vagliare le fonti delle notizie che giungono quotidianamente: l’attuale società, figlia della storia, è infatti letteralmente circondata dalle fake news, diffuse da chiunque e in ogni momento della giornata. Spetta al lettore l’arduo ma doveroso compito di difendersi, con intelligenza critica, dallo tsunami dell’informazione moderna, amplificato grazie al web.

Un ringraziamento speciale per l’incontro formativo è rivolto allo storico Mario Prignano dal Dirigente del Liceo, prof.ssa Maria Maddalena Di Maglie, soddisfatta dell’importante tema del laboratorio giornalistico svoltosi a distanza, in quanto convinta di come per la scuola diventi sempre più peculiare educare le nuove generazioni ad un nuovo umanesimo, che ponga al centro la persona, gli studenti e le studentesse, affinché la loro formazione si debba basare sull’imprescindibile acquisizione di un pensiero critico strettamente collegato alle competenze chiave.

Rita Marti

Lascia un commento