MARUGGIO. Covid-19. Arriva l’app “inSpiaggia” per evitare assembramenti

Cittadini e turisti potranno segnalare lo stato di affollamento delle spiagge

Con l’app “inSpiaggia” basta un semplice click per evitare assembramenti in spiaggia e contenere il contagio da Coronavirus. E’ il progetto messo in atto in tutti i Comuni del versante orientale della provincia ionica grazie al Distretto Urbano del Commercio “Terre del Mare e del Sole”.

Questo strumento innovativo e gratuito aiuta cittadini e turisti ad evitare spiagge affollate grazie alla collaborazione dei Comuni convenzionati, dando la possibilità di sapere già da casa se il tratto di spiaggia di interesse è pieno di persone o meno.

Una volta arrivati a destinazione il dispositivo permette all’utente di segnalare la propria presenza permettendo, a chi non è ancora arrivato, di scegliere una spiaggia diversa e quindi meno affollata da quella che si occupa.

L’app, oltre a controllare lo stato della spiaggia libera scelta, offre anche la possibilità di esplorare località che non si conoscono. Infatti, ogni spiaggia ha una propria scheda informativa con le sue principali caratteristiche, con le previsioni meteo e tanto altro. Inoltre, l’app fornisce informazioni sulla capienza massima delle spiagge e considerando questo dato è possibile anche segnalare eventuali sovraffollamenti che saranno controllati da un operatore comunale direttamente sul posto.

Si potrà scegliere, così, in tutta tranquillità e consapevolezza dove poter trascorrere la propria giornata a mare, visualizzando lo stato del lido in qualsiasi momento. Il dispositivo informa anche su eventi locali nelle vicinanze, garantendo un’esperienza completa nel territorio con la possibilità di salvare le destinazioni preferite.

Ad esprimere soddisfazione per il progetto è il sindaco di Maruggio e presidente del Distretto Urbano del Commercio “Terre del Mare e del Sole”, Alfredo Longo: Attraverso questa iniziativa è possibile godersi le vacanze in sicurezza. Il Coronavirus non è scomparso e, purtroppo, i casi continuano ad aumentare. E’ responsabilità di ognuno di noi mettere in atto tutte le procedure possibili per non farlo ricominciare a circolare”.

“Sono necessari pochi secondi per evitare assembramenti e, di conseguenza, limitare il contagio da Covid-19. Uno strumento di prevenzione importanteconclude Longo per usufruire delle nostre spiagge libere in tranquillità e serenità, senza mai abbassare la guardia”.

Scaricare l’applicazione “inSpiaggia”, realizzata da una start up innovativa e nata dall’idea di due giovani pugliesi, è utile, molto semplice e non richiede nessun tipo di iscrizione.

Lascia un commento