SAVA. Calici stelle 2020. L’amministrazione IAIA autorizza l’evento! Incredibile!

Anche Verdiana Toma, assessore alla Cultura, ha dato il suo parere positivo?

Certamente non finiremo mai di stupirci. Quando siamo amministrati da incapaci, buoni solo a fare il teatrino sui social e bravi anche a uscire fuori dalle “regole” e dal classico “buon senso”. E’ così.

E mentre ieri il Senato ‘approvava’ la proroga dello stato d’emergenza fino al 15 ottobre, a Sava si crea un evento che, come nella dicitura “Calici di stelle. Agosto 2020”, porterà molto probabilmente diverse migliaia di persone a far visita al nostro paese. Quindi, stando alle previsioni, ci saranno senz’altro tantissimi visitatori che invaderanno le vie del centro storico, il quale richiederà un controllo in tutte le sue fasi.

La fase post covid 19 non è ancora iniziata,  e tutt’ora si richiede di essere sempre vigili in quanto il “rompete le righe” non si può ancora dire,  e su tutto il territorio nazionale sono tanti gli eventi di maggiore attrazione turistica e culturale che sono stati annullati proprio in virtù di questa emergenza “Coronavirus”, anche se il momento peggiore è passato.

Una su tutte è la festa della taranta dove, nella vicina Melpignano, quest’anno non avrà seguito la scadenza internazionale in quanto si sono attenuti, rigorosamente, alle precauzioni da tenere in questa emergenza che non è ancora finita e al protocollo nazionale.

Ora nel nostro paese ecco che sbucano due eventi: con un manifesto affisso nelle Vie del paese dall’amministrazione comunale viene pubblicizzato l’evento di “Calici di stelle. Agosto 2020” per il 10 agosto, preceduto il giorno prima da un concerto dedicato al grande Ennio Morricone. Nulla da eccepire sull’importanza da dedicare ai due eventi. E ci mancherebbe.

Ma quello che ci poniamo, seriamente, è come queste manifestazioni sono di non facile gestione visto che ci vorranno molti controlli da parte dei tutori dell’ordine pubblico per disciplinare il potenziale flusso di visitatori.

Lo IAIA in uno striminzito comunicato stampa dice che “la manifestazione si svolgerà di fronte al palco dove verranno posizionate alcune centinaia di sedie poste a distanza di sicurezza e tutta l’area sarà recintata. L’ingresso sarà consentito con prenotazione e sarà contingentato”.

Vedremo anche questo come si svolgerà. Sperando che tutte le precauzioni vengano prese, al fine di garantire un corretto comportamento da parte di tutti. Certamente, la cosa migliore, sarebbe stata quella di evitare questi due appuntamenti. 

Ma a Sava abbiamo una amministrazione che, quanto a regole, non le applica. Le interpreta a modo suo. E di che maniera!

Melpignano insegna. Sava se ne fotte.

 Giovanni Caforio

 

 

Lascia un commento