SAVA. Calcio. Il direttore sportivo Luigi Pichierri analizza la passata stagione calcistica e guarda al prossimo campionato

Poche parole e tanti fatti

Il diesse biancorosso analizza l’attuale processo di costruzione di un organico sì ‘in fieri’, ma già sul punto di destare l’ennesima ventata di entusiasmo vissuta nella passata stagione.

Direttore, quest’estate si è ripreso a lavorare con lo stesso entusiasmo del periodo pre-Covid; anzi, dando un’occhiata a questa prima fase di mercato, pare che la società rilanci ancora una volta.

“Sì, grazie anche alla collaborazione del Presidente Vinci, del d.g. Motolese e di mister Marangio, abbiamo iniziato a formare il nuovo organico che si prospetta competitivo e in grado di ben figurare anche nel prossimo torneo. Per questa ragione, non abbiamo voluto snaturare la fisionomia della squadra che ci ha proiettato nei quartieri alti della graduatoria e , pertanto, abbiamo lavorato su alcune importanti riconferme già annunciate la scorsa settimana. In più, ad oggi due elementi di esperienza” (Molfetta e Camisa, ndr) “benchè giovani, si sono aggiunti alla truppa da consegnare mister Marangio”.

A proposito di mercato, cosa potremmo aspettarci nei prossimi giorni?

“Posso solo dire che stiamo lavorando per ufficializzare altre riconferme, ma siamo solo ai dettagli. Ripeto, vogliamo pressocchè ripartire dalla stessa ossatura dello scorso anno. In più, abbiamo avviato delle importanti trattative con un paio di ‘over’ di grande esperienza e, qualora riuscissimo a finalizzarle, costituirebbero davvero dei colpi a sensazione per la categoria”.

Lei parlava di categoria. Assodato che la squadra vorrà recitare un ruolo importante in Promozione, avete tuttavia strizzato l’occhio all’Eccellenza, magari mediante ripescaggio, vista l’integrità della dirigenza sotto tutti i profili?

“A tale riguardo, vorrei dire che non abbiamo lasciato nulla d’intentato. In altre parole, abbiamo già presentato domanda di ripescaggio in Eccellenza e, qualora ve ne fosse bisogno, non ci faremmo trovare impreparati. Tuttavia, tengo a precisare che non è ancora noto il numero di posti vacanti e, oltretutto, diverse sono state le domande sinora inoltrate. Pertanto, allo stato attuale, sarebbe opportuno non farsi prendere da facili entusiasmi e perciò concentrarsi sul prossimo torneo di Promozione”.

Uno sguardo al settore giovanile biancorosso. L’anno 2020 ha segnato la fusione di due importanti realtà del territorio, l’ASD e la Neos Academy.

“Da quest’anno potremo contare su una più vasta ‘cantera’ che possa fungere da fucina di talenti e, perchè no, possa fornire elementi anche alla prima squadra. Già dall’avvenuta fusione, il responsabile De Santis e il d.s. delle giovanili Alabrese stanno portando avanti giorno per giorno questo nuovo progetto con grande entusiasmo e sinergia e la dirigenza è alquanto sicura che i primi risultati si vedranno a breve”.

 

 

Lascia un commento