SAVA. Il presidio permanente dell’ASL, sulle vaccinazioni, a agosto chiude?

E’ quello che si è sentito dire un genitore savese stamattina quando ha portato il proprio figlio per la vaccinazione obbligatoria

Non credeva che per davvero gli uffici dell’ASL, con annesso l’ambulatorio per le vaccinazioni, nel mese più afoso dell’anno avrebbero chiuso i battenti.

Quindi la tentata vaccinazione del piccolo è stata rimandata al 6 settembre a meno che, incredibile, non si va nell’ambulatorio della vicina Manduria.

Non si riesce a capire come mai un presidio così importante, ancora maggiormente vitale in virtù del lockdown passato, debba chiudere il servizio pubblico per 30 giorni.

Forse chi amministra questo paese, almeno su questo, ha il dovere di attivarsi?

Lascia un commento