A Taranto suona la chitarra di Cristina Galietto

Oggi, domenica 12 luglio, alle 21.00 nella Chiesa di San Pasquale il secondo concerto del Festival Chitarristico Internazionale “Città dello Jonio”. L’omaggio a Ferdinando Carulli un genio napoletano della chitarra

Continua la quarta edizione del Festival Chitarristico Internazionale “Città dello Jonio” che, nato da un’idea del M° Maria Ivana Oliva, Presidente dell’associazione musicale “Guitar Artium”, pone i riflettori sulla “chitarra” con l’intento di offrire al territorio un connubio di musica di qualità e valorizzazione dei siti storici e paesaggistici della nostra città.

Protagonista del secondo concerto sarà la chitarrista Cristina Galietto, che si esibirà oggi, un evento con ingresso libero con prenotazione: info 347.1790060 – e-mail: guitar.artium@libero.it – www.associazioneguitarartium.com.

Ad ospitare anche questo secondo concerto sarà l’antica chiesa di origini settecentesche guidata da Frate Vincenzo De Chirico, il quale ha accolto con entusiasmo il progetto culturale e no-profit del Festival e la volontà di offrire al pubblico musica di qualità e di grande valore storico.

La chiesa di San Pasquale ha un’acustica impeccabile, l’ideale per ospitare il suono delicato e misterioso della chitarra di Cristina Galietto, la musicista suona uno strumento in abete del liutaio Alessandro Marseglia di Pozzuoli.

A Taranto Cristina Galietto si esibirà in un programma variegato che farà riferimento alla musica dell’Ottocento e al compositore Ferdinando Carulli, un genio napoletano della chitarra al quale è dedicato il Festival in occasione dei 250 anni della nascita.

Il Festival Chitarristico Internazionale “Città dello Jonio” gode del patrocinio di Comune di Taranto, CSV Taranto, Istituto di Studi Superiori “G. Paisiello”, Regione Puglia, importanti Istituzioni e organismi che hanno riconosciuto il suo ruolo per la valorizzazione culturale e turistica del nostro territorio.

Artista emergente, Cristina Galietto è nata a Napoli il 4 febbraio del 2000. Inizia lo studio della chitarra classica a 7 anni. sotto la guida di suo padre Alberto. A dieci anni entra nel Conservatorio di Musica “San Pietro a Majella” nella classe del Maestro Vincenzo Amabile. Appena dodicenne incomincia a mietere successi in importanti concorsi musicali internazionali. Recentissimi quest’anno il Primo premio assoluto al “International Guitar Competition A. Rago” di Stoccarda e il Primo premio assoluto e premio EGTA-D al “A. Segovia International Guitar Competition” di Monheim am Rhein.

Cristina ha trascorso un anno in Inghilterra per l’apprendimento della lingua ed ha studiato con Carlos Bonell presso il Royal College di Londra. Ha seguito numerose master classes con importanti concertisti: Leo Brouwer, Marcin Dylla, Aniello Desiderio, Giulio Tampalini, Carlo Marchione, Zoran Dukic, Angelo Gilardino, Costas Cotziolis, Hubert Kappel, Hans Werner Huppertz. Frederik Zigante. Nel 2018, ha frequentato la masterclass annuale tenuta dal Maestro Aniello Desiderio presso l’Accademia Stefano Strata di Pisa.

Si è diplomata al liceo musicale “Margherita di Savoia” nella classe di chitarra del Maestro Enzo Amato. Dopo aver conseguito il diploma con lode ha ottenuto, nonostante la giovanissima età, una considerevole quantità di Primi Premi in concorsi di interpretazione tra cui si rilevano 11th Rago International Guitar Competition di Stoccarda e 10th International Competition for Young Guitarists «A.Segovia» in Monheim am Rhein nel 2018. Si è perfezionata in vari corsi e masterclass con L. Brower, H. Kappel, C. Cotziolis, G. Dukic, C. Marchione, M. Dilla, T. Roth, A.Gilardino, L. Tortorelli e dal 2018 segue il corso di perfezionamento tenuto dal Aniello Desiderio presso l’Accademia “S. Strata” di Pisa. Frequenta inoltre il master di secondo livello presso il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino sotto la guida di Lucio Matarazzo.

 

Lascia un commento