Taranto celebra il 51esimo anniversario dei Moti di Stonewall

“Noi siamo ovunque!”

È questo il grido della folla che si ribellò ai poliziotti la notte del 28 Giugno 1969 allo Stonewall Inn, bar gay in Christopher Street nel Greenwich Village, quartiere del distretto di Manhattan a New York.

Questo grido è stato lo slogan dei Moti di Stonewall, da cui è nato il movimento di liberazione omosessuale, oggi conosciuto come movimento LGBTIQA+, che combatte omofobia, lesbofobia, bifobia, transfobia, afobia, ogni forma di violenza e discriminazione, gli stereotipi di genere, che sono alla base di uno dei fenomeni discriminatori maggiormente presenti sul nostro pianeta.

Nel 2020 in molte parti del mondo, soprattutto in quella occidentale, la situazione della comunità LGBTIQA+ è migliorata, anche se episodi di omolesbobitransfobia continuano a verificarsi.

Per questo, oggi più che mai, come 51 anni fa, dobbiamo continuare a gridare NOI SIAMO OVUNQUE!

Gli appuntamenti a Taranto e provincia

Dal 20 al 28 Giugno Taranto sarà pacificamente invasa da una serie di azioni in giro per i quartieri, alcune delle quali vere e proprie sorprese.

Sabato 20 e domenica 21 Giugno Hermes Academy, Arcigay Strambopoli QueerTown Taranto e Coordinamento Taranto Pride hanno animato Piazza Maria Immacolata ed il Centro Interculturale Nelson Mandela (in Via Anfiteatro 219) con la nuova edizione di Letti di Notte, in occasione della Giornata Internazionale del Rifugiato.

Da lunedì 22 a sabato 27 Giugno sono previsti incontri quotidiani presso il Centro Interculturale Nelson Mandela a partire dalle ore 19.00 alle ore 21.30: workshop, proiezioni, cerchi di auto mutuo aiuto.

Iniziative sono in programma anche a Grottaglie (TA).

Martedì 23 giugno alle ore 17.30 in Piazza Principe di Piemonte si terrà una pubblica assemblea convocata da Babele, per ritrovare insieme il senso di parole come uguaglianza, libertà, rispetto, inclusione, per celebrare il coraggio e la resilienza delle persone che sono costrette a fuggire dalle proprie case a causa di guerre e persecuzioni.

Dal 26 al 29 Giugno la bandiera rainbow, su richiesta di Hermes Academy, Arcigay Strambopoli QueerTown Taranto e Coordinamento Taranto Pride 2020, sventolerà nuovamente dai Municipi di alcuni Comuni della provincia ionica, tra cui Grottaglie, Martina Franca, Roccaforzata.
Nella mattinata di domenica 28 Giugno il gruppo informale Zarabusta organizza una raccolta rifiuti presso Lido Azzurro, a partire dalle ore 10.00.

Nella tarda serata di domenica 28 Giugno, a conclusione della settimana, un incontro pubblico in Piazza Maria Immacolata (già Piazza Giordano Bruno), tra gamification, roleplay, dibattiti e performance, celebrerà, nel pieno rispetto della normativa anticovid, la storia del movimento, illustrerà il disegno di legge contro l’omolesbobitransfobia e ricorderà le vittime di ogni forma di discriminazione. Tra queste, Sarah Hijazi. A partire dalle ore 19.00.

Sarà anche l’occasione per proseguire il percorso di costruzione condivisa del terzo pride tarantino, la cui parata, inizialmente in programma per il 23 Maggio, a causa della pandemia è stata rimandata dapprima al 5 settembre e poi al 17 ottobre.

Lascia un commento