LIZZANO. “La sindaca si dimetta. Ha dimostrato di essere incapace”

Durissima nota del Consigliere comunale Angelo De Lauro, Forza Italia

“Due anni fa, nella serata conclusiva della campagna elettorale della lista alternativa, l’attuale sindaco Antonietta Doria concludeva così: “Parlerò dell’unico argomento di cui mi sono fatta paladina in questi anni e cioè dei veleni di Lizzano.

I veleni ai quali si riferiva erano quelli della discarica Vergine e che davanti ad un pubblico passionale di mamme con in braccio i loro bambini, prometteva che non sarebbe mai più stata riaperta.

La Paladina, come amava definirsi, insieme all’associazione Attiva Lizzano con a capo Angelo Del Vecchio negli anni scorsi hanno presentato esposti contro la discarica, organizzato sit-in di protesta e dalle prime file dei cortei hanno urlato parole pesanti contro la classe politica di allora che a loro dire non si occupava della salute dei cittadini e che ne favoriva il business”.

De Lauro incalza con “sono passati due anni dall’insediamento dell’amministrazione Doria, oggi possiamo dire l’attuale Sindaco pur di farsi eleggere abbia agito con furbizie usando un argomento serio, come la salute e l’ambiente.

Risuonano ancora nell’aria le sue promesse quando ha pubblicamente dichiarato che si sarebbe occupata personalmente della salute dei cittadini e che non avrebbe mai più permesso la riapertura dell’ex discarica Vergine”.

Il Consigliere è consapevole di quanto dichiara poiché a seguito di una richiesta scritta all’amministrazione, a seguito dell’annullamento del Consiglio comunale monotematico riguardante proprio la discarica da parte dell’opposizione, è pervenuta una nota in cui si attesta che da Agosto del 2019 i sigilli della discarica, che era sotto sequestro giudiziario sono stati tolti per permettere al nuovo proprietario, la società in Lutum di eseguire i lavori di messa in sicurezza, bonifica e rimozione del percolato,che permetteranno ai nuovi proprietari di riportarla alla sua attività originale di discarica.

“É evidente che l’attuale amministrazione e il sindaco in primis ne fosse a conoscenza e che ha tenuto nascosto ai cittadini la dolorosa realtà. Eppure è di qualche giorno fa un suo post su Facebook che la ritrae davanti al suo pc impegnata in una videochiamata con il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano nel quale annunciava, con un ritardo di un anno,la bonifica della discarica e rassicurava sulla chiusura definitiva.

In qualità di Consigliere dell’opposizione di Forza Italia, chiedo al sindaco di fare immediata chiarezza sulla sua posizione in merito alla prossima riapertura della discarica e di informare i cittadini sulla reale situazione che si verrà a creare prossimamente sul nostro territorio.

Qualora la sindaca e la sua amministrazione non trovasse il coraggio di dire la verità sapendo di aver mentito alle mamme, ai suoi bambini nonché a tutti i lizzanesi, consapevole di aver compromesso definitivamente il loro futuro, chiedo le immediate dimissioni, ma prima di farlo però pretendo da lei e dalla sua amministrazione, che all’epoca hanno sputato veleno e odio, da cortei e dal baldacchino contro la politica del passato accusandola di favoritismi e combutta, le scuse pubbliche e l’ammissione di colpa per l’incapacità di non averci almeno provato e di non essersi interessati minimamente alla questione discarica, riportando a Lizzano un problema serio che ormai sembrava facesse solo parte del passato”, conclude De Lauro .

Lascia un commento