MANDURIA. “Attacchi al volontariato”

Intervento della Pro Loco

Tutto il direttivo e i volontari della Pro Loco di Manduria sono indignati per l’attacco gratuito subito dal movimento politico “Città Più” e dal loro candidato sindaco che, anziché immergersi nel sociale in un momento di grande difficoltà per la popolazione, dal comodo dei loro divani si apprestano a disquisire se l’associazione potesse o meno dal punto di vista della normativa Privacy aiutare la popolazione in difficoltà ad inviare telematicamente le domande dei buoni spesa.

Ancora una volta la nostra associazione è costretta ad uscire dal tradizionale riserbo di chi svolge attività di volontariato, dedita al fare per difendere l’onorabilità dei nostri operatori.

Anzitutto vogliamo precisare che i cittadini che hanno voluto utilizzare l’aiuto messo a disposizione dall’associazione non hanno subito alcuna violazione in ordine ai propri dati personali, poichè tutto è avvenuto secondo le normative e nel rispetto di ogni autorizzazione ricevuta e rilasciata.

Perciò tutte le persone brave solo a criticare, il cui foraggio è rappresentato dal rancore, odio e individualismi, facciano un bagno di umiltà, smettano di pontificare e si “sporchino” le mani andando in strada tutti i giorni ad aiutare la popolazione che è in difficoltà.

Forse, finalmente, capirebbero, il senso intimo del volontariato che è stato definito meravigliosamente dal nostro Papa Francesco quando ha affermato di non dimenticare mai che il vero potere è il servizio. Bisogna custodire la gente, aver cura di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore.

Lascia un commento