TORRICELLA. Sbagliata l’immatricolazione dell’auto destinata alla Polizia locale

L’infinita storia dell’auto acquistata dal Comune. Non finiremo mai di stupirci, ma in questo caso la negligenza la fa da padrona

Pare proprio che è stata sbagliata l’immatricolazione del nuovo autoveicolo in quanto l’intestatario risulta essere il Comune  e non, come dovrebbe essere, il Comando di Polizia locale.

In materia la circolare del Ministero dei Trasporti numero 13/ 2015 datata  28/ 05/2015 specifica tutto questo. Quindi non essendo un’auto intestata alla Comando di Polizia locale il suo uso non è idoneo nell’intenzione dell’amministrazione Schifone.

Da qui risulta che è un veicolo civile e per tanto dovrebbe svolgere solo funzioni limitate. Ovvero,  non può svolgere attività pertinenti alla  Polizia locale:  non può rilevare multe, non può rilevare incidenti e tanto meno controllare la viabilità.

Passi per buona l’acquisto di un un’auto, anche se  di colore sbagliato in quanto rimediato  con delle pellicole adesive e che quando si aprono le porte risulta essere bianco il colore. Passi per  buona   l’acquisto di un un’auto nuova con un finanziamento  e non con leasing  come dichiarato dal sindaco  Schifone.  

Passi per buona anche l’acquisto di un un’auto elettrica  e non immatricolata come auto di servizio  con targhe di Polizia locale.

Insomma, se ci fosse stata più attenzione, e maggiore oculatezza, tante smagliature su questa auto costata 32mila euro non ci sarebbero state.

Giovanni Caforio

Lascia un commento