TARANTO. L’arresto del prefetto Paola Galeone per concussione e i commenti di alcuni giornalisti tarantini

Forse prima di parlare, o meglio prima di scrivere o commentare l’accaduto, bisognava riflettere?

Appresa la clamorosa notizia dell’arresto del prefetto tarantino Paola Galeone, su un chat di whatsapp creata per noi giornalisti tarantini alcuni di questi hanno scritto: “E’ innocente”, oppure “L’hanno incastrasta” o addirittura “Sono stati i poteri forti”.

Ora, al di là di queste affermazioni aberranti, le indagini condotte dalla Polizia di Stato di Cosenza, proprio in virtù dell’importanza del soggetto arrestato, sono state attentissime e oculate proprio per evitare possibili smagliature.

I soli filmati delle fasi che hanno preceduto l’arresto la dicono tutta. Ora prendiamo in esame una affermazione dei colleghi tarantini, quella che dice  “L’hanno incastrata” ovvero gli hanno teso una trappola.

La domanda semplicissima da farsi  è: “Allora perché ha preso i soldi?”

Giovanni Caforio

Lascia un commento