Sava. “MENSA SCOLASTICA. CHIUSA PER FERIE”

Da Dario Vinci, genitore di un alunno del tempo pieno della refezione scolastica, riceviamo e volentieri pubblichiamo

Stupisce l’intervento del sindaco che di fronte ad un disservizio che forse non si registra in un solo altro Comune della Puglia, e tanto meno nell’Italia intera, definisce gli interventi critici pervenuti come “amministrativisti dilettanti”.

L’amministrazione Iaia non è più in grado nemmeno di garantire l’ordinaria amministrazione, di questo si tratta !

La mensa scolastica è un servizio che tranquillamente è programmabile per tempo non avendo carattere eccezionale: a Sava ha avuto inizio con quasi due mesi di ritardo e si è concluso con l’interruzione di un pubblico servizio! Questa è la verità e la realtà dei fatti. I disagi e le perdite per molte famiglie savesi, e sopratutto per quelle con genitori lavoratori, risultano enormi per come è immaginabile.

I savesi, e questo lo ricordiamo al sindaco, sono persone molto educate e, da un sindaco che “lavora” per il bene del paese percependo circa 40.000,00 euro annui e che quindi non lo fa gratis, si aspetterebbero legittimamente molto di più e non certo simili inqualificabili disservizi e arroganti risposte agli stessi.

Se vogliamo davvero insegnare qualcosa di utile ai nostri figli, insegniamoli l’ONESTA’ e la TRASPARENZA, qualità che non ci mancano e che qualcuno forse non riesce ad averle nemmeno comprandole.

Auguro una buona Immacolata ai nostri cari savesi.

 

Lascia un commento