Taranto. #BEALTERNATIVES: OGGI AL VIA PER “RACCONTARE UN’ALTRA STORIA”

Il grande momento è arrivato. E’ tutto pronto per l’edizione 2019 di #BeAlternatives, che si svolgerà per la prima volta a Taranto a partire da oggi, mercoledì 27 novembre, e proseguirà il 28, sfociando nel TedX Taranto venerdì 29. Molti ospiti internazionali sono già arrivati

L’intera strategia dell’evento è pensata come una finestra sul mondo, che permetterà ai partecipanti di ascoltare e interagire con esperti e consulenti di vari settori che lavorano e svolgono la loro attività con successo a livello internazionale.

Ampissimo e di eccezionale rilievo il novero degli ospiti e dei relatori.

Si comincia oggi, mercoledì 27 novembre, con la giornata dedicata al mondo della scuola:in ogni istituto partecipante sarà inviato un mentor locale e uno internazionale che condurrà una Living Library assieme ai ragazzi (negli istituti Mediterraneo, Battaglini, Pacinotti, Aristosseno dalle 9 alle 13). Nel contempo altri importanti relatori saranno “in campo” negli istituti Liside, Ferraris di Taranto e Don Milani-Pertini di Grottaglie.

La giornata di giovedì 28 novembre sarà dedicata a workshop, incontri, B2B e presentazioni di libri: gli appuntamenti si svolgeranno presso la sede della Camera di Commercio. Protagonisti della giornata saranno: Massimo Chiriatti, CTO Blockchain & Digital Currencies – IBM Italia; Valentino Megale – CEO Softcare Studios; Nicola Marino – Fouder InTech; Marco Onnembo – ICT Sales Director – TIM; Marco Dotto – Biotecnologo – Health Catalyst; Gianluca Dettori – VC e Presidente – Primo Miglio SGR; Andrea Bifulco – Chapter Director – Startup Grind Milano; Giovanni Re – Community Manager – Roland DG; Albert Antonini – Business Development & Marketing – Alibaba Group; Francesca Cavallo – Bestselling Author & Entrepreneur; Antonis Chatzis – CEO “Be a Greek Travel Exèperiences in Grecia”; Simone Bianco – Ricercatore Almaden Research Center IBM; Cosimo Palmisano – Entrepreneur; Clotaire Ntienou – Presidente – WEB DEV Fundation; Giada Zhang – CEO – Mulan Group; Paolo Miggiano – Scrittore e promotore di legalità; Fabio Campoli – CEO di Azioni Gastronomiche (tutti saranno anche al centro della serata del TedX al teatro Fusco del 29 novembre).

Previsto anche un Recruitment Day promosso dall’Associazione Stella Marina e dall’Associazione De Torqueville, presso la Camera di Commercio e la sede dell’Istituto dei Salesiani di viale Virgilio. L’incontro è totalmente gratuito e permetterà ai giovani di tutta la Puglia di poter presentare la propria candidatura per tantissime posizioni aperte di vario livello. Più di 10 aziende saranno insieme, pronte a incontrare diplomati, laureandi e laureati in uno spazio di incontro per fronteggiare crisi aziendali e disoccupazione, nella consapevolezza che vie alternative sono percorribili.

La partecipazione è aperta a tutti, ma ai colloqui potranno accedere solo coloro che soddisfano le caratteristiche delle figure richieste e che abbiano inviato il loro Curriculum Vitae direttamente dal portale di #BeAlternatives.

L’evento è organizzato dall’Associazione Stella Marina con la coprogettazione di: LWBProject srl – Associazione De Torqueville ed il supporto del Comune di Taranto, dell’Assessorato allo Sviluppo economico – Dipartimento Internazionalizzazione della Regione Puglia ed il patrocinio di Comune di Taranto, Regione Puglia, Puglia Promozione, Camera di Commercio di Taranto.

#BeAlternatives vuole proiettare la città di Taranto, e con essa l’intero territorio regionale, in un’ottica internazionale in cui i giovani, le istituzioni e il tessuto produttivo coinvolto possano incontrare e scoprire realtà protagoniste del mercato europeo ed extra europeo, modelli di sviluppo socio economico di altre nazioni e le esperienze di chi ha molto da insegnare pur avendo meno risorse rispetto ai nostri territori.

Molti tarantini e pugliesi hanno ideato o gestiscono progetti “ALTERNATIVI” internazionali negli Stati Uniti, in Cina, in Inghilterra: alcuni di loro hanno accettato la sfida di raccontarsi per contribuire allo sviluppo alternativo della nostra terra, proponendo le loro esperienze come via di connessione verso modelli di sviluppo territoriali ancora più vasti e innovativi.

Lascia un commento