TARANTO. “La vera sfida per i ventenni di oggi è restare”. La città dei due mari sta vivendo una grande crisi esistenziale e i giovani devono rimboccarsi le maniche

Grandi emozioni e importante momento di riflessione ieri mattina, al dibattito organizzato con gli studenti della facoltà di Economia del dipartimento jonico dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”

Un convegno dal titolo “La vera sfida per i ventenni di oggi è restare”, organizzato dall’avvocato Filippo Pavone, vicesindaco di Leporano, e dalla professoressa Paola Caputi Jambrenghi.

Si è parlato di proposte, idee, paure ma anche di tanti sogni nel cassetto da realizzare, grazie alla testimonianza di tre giovani tarantini che hanno scelto di restare e investire nel loro territorio, raggiungendo strepitosi risultati.

«In momenti come questo in cui la città sta vivendo una crisi di carattere esistenziale tra le più profonde con la vertenza Ilva che sta sconvolgendo tavoli nazionali e internazionali, diventa doveroso per i giovani rimboccarsi le maniche anche in termini morali e impegnarsi per il territorio in cui vivono e in cui sono obbligati a formarsi e restare». Lo ha detto a margine del congresso l’avvocato Filippo Pavone

«Ora più che mai – ha concluso – il territorio ha bisogno di noi».

 

Lascia un commento