GROTTAGLIE. “Segno positivo per la stagione estiva del Comune. Grazie al potenziamento dei servizi turistici si è avuto un notevole incremento del numero di visitatori”

Nota stampa di Mario Bonfrate, assessore al Turismo e Marketing Territoriale

Lo scorso 31 ottobre si è concluso il progetto regionale che il Comune di Grottaglie si è aggiudicato per la quarta volta consecutiva. Il potenziamento effettuato dall’info Point turistico della Città delle Ceramiche ha riguardato il periodo 12 luglio – 31 ottobre ed ha visto: orari di apertura prolungati fino alle ore 23.00 (per un totale di 1316 ore di servizio al pubblico)animazione turistica, attività di monitoraggio e di comunicazione che hanno favorito l’accoglienza dei visitatori giunti a Grottaglie nel periodo estivo.

Dall’analisi dei dati si evince come i mesi di luglio, agosto e settembre sono quelli durante i quali l’affluenza risulta maggiore (3.414 visitatori) registrando un sorprendente incremento del 60%, rispetto all’annualità precedente.

La Francia, l’Olanda, il Belgio e la Germania sono i paesi da cui proviene il maggior numero di turisti stranieri mentre per quanto riguarda l’Italia si conferma alto il numero di visitatori provenienti dal Nord. Il totale complessivo dei turisti che hanno usufruito dei servizi di accoglienza e informazione turistica dell’Info-Point, nel periodo di riferimento (luglio-ottobre), è di 4.293.

Durante l’intera stagione l’info-point ha organizzato attività esperienziali gratuite che hanno coinvolto la Gravina del Fullonese e l’ex Convento dei Cappuccini. Il ciclo di appuntamenti denominato Trek and Taste ha riguardato l’escursione in gravina e la degustazione di prodotti tipici in abbinata alla visita della collezione contemporanea dell’ex Convento, per un totale di 16 appuntamenti.

Le attività, che si sono svolte ogni venerdì hanno registrato nei mesi di luglio e agosto il tutto esaurito con una media di 20 partecipanti per attività e per un totale complessivo di circa 200 partecipanti.

Trek and Taste ha fatto parte di un’offerta integrata più ampia denominata “Eco di Puglia” che si è inserita in una rete di comuni che comprendono Grottaglie, Martina Franca, Monopoli e Ostuni. L’obiettivo della comunicazione integrata è quello di fare sistema e consentire ai turisti di partecipare alle diverse attività proposte dagli info-point al fine di favorire la permanenza sul territorio e la circolazione dei turisti nelle località della Puglia centrale.

Dalla lettura puntuale dei dati, oltre al sorprendente incremento del 60% totale dei visitatori, emerge un elemento importante per il mese di settembre che rapportato allo stesso del 2018 segna un +16%”. Questo dato ci conferma che la destagionalizzazione comincia a portare i suoi frutti sul territorio e che la nostra cittadina comincia ad integrarsi con il circuito della Valle d’Itria e delle top destination regionali. Siamo solo ai primi risultati di un lavoro serio e determinato che è cominciato dal primo giorno del nostro insediamento.

Sono particolarmente soddisfatto per l’attenzione che la Regione sta riservando, attraverso il finanziamento dei progetti di implementazione, nei confronti della progettualità che la Città di Grottaglie sta mettendo in campo. Ricordo che il progetto è frutto della collaborazione tra l’Amministrazione ed il soggetto gestore dei servizi turistici (Sistema Museo) e si inserisce nella linea di intervento e di dialogo tra pubblico e privato che portiamo avanti con risultati lodevoli.

 

 

Lascia un commento