OSTUNI. 4a Edizione del congresso “La pneumologia nella città bianca. Update in malattie respiratorie”. Venerdì 11 e sabato 12 ottobre

Un importante appuntamento medico – scientifico di confronto, aggiornamento e formazione, articolato in due giorni, venerdì 11 (l’intera giornata a partire dalle 9) e sabato 12 ottobre (solo in mattinata) che, per il quarto anno consecutivo, si incontrano per discutere di malattie respiratorie e della loro incidenza sulla qualità di vita dei pazienti che ne sono affetti

“La pneumologia nella città bianca. Update in malattie respiratorie”: è questo il titolo del convegno in programma presso l’hotel Monte Sarago, che vedrà come responsabile scientifico il dottor Pietro Pierluigi Bracciale (direttore Uoc Pneumologia e Riabilitazione Respiratoria presso il presidio ospedaliero Ostuni – Asl Br) e come presidenti il professor Emilio Marangio e il dottor Giuseppe Valerio.

Tre sessioni di lavoro nella prima giornata e due nella seconda, per parlare di patologie ostruttive bronchiali, di pneumopatie interstiziali, di patologie infettive polmonari, di neoplasie del polmone, di insufficienza respiratoria, ma anche della personalizzazione del trattamento della Bpco (broncopneumopatia cronica ostruttiva), che può interagire con la scelta delle terapie e del device.

Una relazione sarà dedicata anche all’asma grave, di cui riferirà Pietro Schino, presidente regionale Sip, Società Italiana di Pneumologia. Parentesi dedicate anche all’approfondimento delle polmoniti comunitarie, del ruolo della radiologia secondo quelle che sono le linee guida, dell’ossigeno terapia e della pneumologia interventistica eco – guidata. Tra gli altri, interverrà anche Emmanuele Tupputi, coordinatore nazionale Sip.

“Obiettivo del congresso – fa sapere il dottor Bracciale – è quello di fare il punto sulle reali possibilità diagnostiche, terapeutiche, sulle possibilità applicative future in materia di malattie respiratorie per poter meglio comprendere l’insorgenza e il divenire delle malattie broncopolmonari e poter, di conseguenza, intervenire più precocemente e più efficacemente con iniziative sia di ordine preventivo che terapeutico”.

Una cinquantina, gli interventi, tra moderatori e relatori, che arrivano da ogni parte della Puglia, ma anche da: Catanzaro come Mario Sorgenti; da Siena come Piersante Sestini; da Piacenza (Cosimo Franco); da Parma (Angelo Casalini, Alfredo Antonio Chetta, Emilio Marangio, Dario Olivieri); da Napoli (Francesco De Blasio); da Brescia come Michela Bezzi e da Ancona come Stefano Gasparini.

Sabato 12 ci sarà anche una sessione unica dedicata a infermieri e fisioterapisti: referente scientifico il dottor Bracciale, presidente il dottor Vittorio Epifani. Sarà anche l’occasione per presentare l’Aiosp, Associazione italiana operatori sanitari in pneumologia.

Lascia un commento