IL SAVA METTE LA QUARTA. Il roboante 5-0 al Leverano conferma la testa della classifica con 12 punti

Il Sava sa solo vincere

Dopo le tre trionfanti battaglie che erano valse 9 punti e la testa della classifica, per gli uomini di Mazza era tempo di conferme. Di fronte, una squadra coriacea e non di certo da prendere sottogamba, il Salento Football Leverano.

Ciò malgrado, ancora una volta le aspettative non sono state disattese. Ben cinque, difatti, le marcature per avere ragione di un Leverano apparso stonato e, a tratti, intimidito.

Eppure, dopo nemmeno 30” dal fischio di inizio, i salentini ci provano con Quarta, che prova a beffare Cocozza dalla distanza con un tiro velenoso. Ma è solo un approccio senza seguito. Dopo una lunga fase di studio, il Sava mostra le sue carte vincenti, ma prima alcuni sussulti.

Al 18′, Mignogna centra il legno alla destra dell’estremo ospite. Un minuto più tardi ci prova Beltrame (generoso e attivo in campo), che si fa respingere miracolosamente una conclusione ravvicinatissima. Al 30′, giunge finalmente il vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Gioia la mette dentro, facendo esplodere l’urlo dei 500 supporter savesi. Dopo appena 300 secondi, arriva il raddoppio: ancora su angolo, Kandji anticipa tutti di testa e batte Tramacere.

Nella ripresa, la musica non cambia, anzi. Al 54′, sgroppata di Cellamare che dalla trequarti, che salta l’estremo leccese e la apoggia comodamente a Mignogna, che da due passi non può sbagliare.

Al 77′, Amaddio con un tocco su azione da angolo, ne approfitta per calare il poker. La giostra del goal si conclude con il solito Mignogna, che sugli sviluppi di un’azione convulsa in area (a cui faranno seguito le proteste degli ospiti), insacca la rete per la seconda volta e chiudendo con il definitivo 5-0.

 

ASD SAVA: Cocozza; Eleni, Cimino, Amaddio, Stabile; Cellamare (70′ Nazaro), D’Ettorre, Gioia; Mignogna (82′ Cavallo), Beltrame (89′ Biasi), Kandji (55′ Cava). A disp.: Schina, Voges, Caricasulo, Morrone. All.: Mazza

SALENTO FOOTBALL LEVERANO: Tramacere; Fasiello, Sterlicchio (82′ Dell’Anna M.), Montenegro, De Razza S.; Perrone, Mazzotta (60′ Puscio), Paiano (55′ Gatto); Quarta, De Razza A. (89′ Grande), Rizzo (60′ Dell’Anna C.). A disp.: Esposito, De Matteis, Bruno, Picciotti. All.: Renis

MARCATORI: 30′ Gioia, 35′ Kandji, 54′ e 80′ Mignogna, 77′ Amaddio.

AMMONITI: Gioia e Amaddio (Sava); Mazzotta e Paiano (Leverano).

ARBITRO: Aratri di Bari, coadiuvato dagli assistenti Amatore di Taranto e Scorrano di Lecce.

 

 

Lascia un commento